Additive Industries presenta una nuova stampante 3D in metallo, strumenti, partner e accordo con Safran
 
 
Sebbene la sua gestione abbia subito un po’ di scosse , Additive Industries sta dicendo al mondo a Formnext 2021 che è ancora in gioco e sta facendo avanzare il suo portafoglio di prodotti. Alla fiera, il produttore olandese di stampanti 3D in metallo ha presentato una nuova stampante 3D con il doppio della produttività della generazione precedente, oltre a una serie di nuovi prodotti, partnership e un accordo con il colosso aerospaziale francese Safran.

Il MetalFABG2 a Formnext. Immagine per gentile concessione di Additive Industries.
Additive Industries ha precedentemente svelato i piani per creare un sistema di fusione a letto di polvere di metallo a 10 laser (PBF). Quel sistema non è ancora pronto per il mercato, ma l’azienda ha presentato la sua nuova serie MetalFABG2 a Formnext. La macchina è un aggiornamento della precedente stampante 3D MetalFAB1 e include “oltre 150 aggiornamenti implementati e presenta flusso di gas ottimizzato, gestione del calore ottimizzata, parametri di processo aggiornati e misurazioni automatizzate della qualità del raggio”. Come il suo predecessore, è pronto per PrintRite3D di Sigma Labs, il che significa che può incorporare il modulo di controllo qualità PrintRite3D . Disponibile in tre versioni—Core, Automation e Continuous Production—il MetalFABG2 offre il doppio della produttività del MetalFAB1.

Immagine per gentile concessione di Additive Industries.
L’integrazione di PrintRite3D nei suoi sistemi ha portato alla creazione di un prodotto chiamato MF Insight. Lo strumento offre analisi e monitoraggio in tempo reale del pool di fusione per migliorare l’utilizzo dei materiali, la qualificazione delle parti e lo sviluppo del prodotto. Inoltre, Additive Industries ha collaborato con Materialise per includere il suo ultimo Build Processor, V2.6, che può suddividere più dati con un’elaborazione due volte più veloce. Ottimizzata per l’uso con lo strumento di assegnazione laser dinamico di Additive Industries, questa versione può elaborare anche il supporto e-Stage.

PrintRite3D 7.0: spazio di lavoro del volume 3D; Anomalie in rosso
Altri sviluppi di Additive Industries includono il lancio di un nuovo strumento di qualificazione multiraggio, MF Calibrate, che automatizza la procedura di convalida della qualità del raggio per il sistema. Mentre la calibrazione manuale potrebbe richiedere un giorno, questo strumento riduce i tempi di convalida a meno di un’ora, secondo l’azienda.

L’azienda ha anche annunciato la formazione di Additive Studios, essenzialmente servizi di consulenza per aiutare nelle applicazioni, nella progettazione, nell’ottimizzazione della costruzione, nella definizione dei parametri di processo, nello sviluppo dei materiali, nell’ottimizzazione della produzione e nella post-elaborazione. Questi servizi vengono offerti dagli uffici delle società che ora si trovano a Bristol, Los Angeles, Eindhoven e Singapore.

Inoltre, Additive Industries ha stretto una partnership con il produttore di macchinari Makino per creare soluzioni AM end-to-end. L’obiettivo è sviluppare prodotti che coprano tutto, dalla progettazione alla produzione e alla lavorazione.

 
“Siamo entusiasti di lanciare questa vasta gamma di nuove soluzioni e servizi, che sottolineano la nostra ambizione di fornire la prossima generazione nella leadership della produttività”, afferma Ian Howe, CEO di Additive Industries. “Uno degli aspetti più entusiasmanti della produzione additiva è la versatilità della tecnica. Le applicazioni possono essere trovate in quasi tutti i settori, in parti che vanno da semplici staffe a complessi assemblaggi con parti mobili e molte funzioni integrate. Con i nostri servizi e soluzioni, ci assicuriamo che i nostri partner siano in grado di utilizzare AM al massimo”.
Mentre Additive Industries è stata impegnata nello sviluppo della sua stampante più recente, la sua macchina legacy, la MetalFAB1, ha trovato un cliente importante nel Gruppo Safran . Dopo aver testato la macchina nel giugno 2021, il Safran Additive Manufacturing Campus sta ora utilizzando il sistema per produrre parti per le sue operazioni di produzione aerospaziale, spaziale e militare.

“Con l’integrazione di una stampante MetalFAB1 AM in Safran, abbiamo l’ambizione di raccogliere la sfida di prestazioni al giusto livello di qualità della materia prima e produttività per l’alluminio, dichiara FX Foubert (CEO di SAMC), che sottolinea il buon rapporto con Additive Industries, e questo ci rende fiduciosi nel raggiungimento dei nostri ambiziosi obiettivi”.
Immagine di Safran & Additive Industries Formnext 2021, da sinistra a destra: Stephane Escalier, Direttore Business Development France presso Additive Industries; Udo Burggraf, Global Director Strategic Accounts presso Additive Industries; FX Foubert, CEO di Safran AM Campus; Ian Howe, CEO di Additive Industries; Eric Recton, Chef de Projet Industriel; Olivier Chantoiseau AM Process Engineering Manager presso Safran AM Campus; Mark Massey, CCO di Additive Industries. Immagine per gentile concessione di Additive Industries.
Safran ha oltre 76.000 dipendenti e un fatturato gestito di 16,5 miliardi di euro nel 2020. È la più grande azienda di motori aerospaziali in Europa e uno dei principali utilizzatori della tecnologia di produzione additiva. Ad esempio, è stato con Safran che GE è stata in grado di sviluppare e produrre il famoso ugello LEAP, attraverso la loro società congiunta, CFM International.

Secondo Additive Industries, questo è solo un primo passo per le due attività. Ian C. Howe, CEO di Additive Industries, ha osservato: “Siamo onorati che Safran abbia scelto la tecnologia MetalFAB1 e la nostra azienda e siamo entusiasti di intraprendere una partnership a lungo termine nello sviluppo della tecnologia e delle applicazioni insieme al gruppo Safran. Siamo convinti che le nostre tecnologie si adattino perfettamente al mercato altamente tecnico in cui opera Safran e ci impegniamo a contribuire allo sforzo di Safran nello sviluppo di nuove applicazioni con la produzione additiva, tra cui alta produttività e qualità, combinate con la massima sicurezza per la forza lavoro.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi