Nel settore della produzione additiva, vengono sviluppate sempre più iniziative per rispondere ai problemi ambientali che il mondo deve affrontare. Logicamente, grazie alla sua capacità di utilizzare solo la quantità di materiali necessaria, di riciclare parti e di produrre con materiali sostenibili, la stampa 3D è attraente. Una situazione di cui abbiamo parlato qualche giorno fa in relazione al processo produttivo del packaging , che potrebbe benissimo essere trasformato grazie alla tecnologia. Nei Paesi Bassi, l’azienda Aectual utilizza anche la produzione additiva per progettare parti sostenibili da plastica riciclata. Per il Consumer Electronic Show, noto anche come CES, l’azienda ha stampato in 3D strutture XL che fungono da partizione. 

Realizzata in bioplastica, questa struttura rappresenta il tema del CES 2022 “Tech for a Responsible Future”. Progettate utilizzando una stampante 3D di grande formato , le strutture fanno luce su concetti oggi essenziali, come il cambiamento climatico e la necessità di energia pulita. Presenti durante l’intera mostra, dal 5 all’8 gennaio, le opere di Aectual hanno svolto secondo l’azienda il ruolo di fulcro del padiglione olandese al CES. 

 
Consuetudine, Aectual utilizzava materiali riciclati e riciclabili per costruire le partizioni. Per ottenere la quantità necessaria di materiale, l’azienda olandese ha riciclato i sedili dal centro congressi temporaneo dell’Unione Europea, costruito ad Amsterdam per la Presidenza dell’UE dei Paesi Bassi nel 2016. Fedele ai suoi valori, l’azienda non intende distruggere le strutture una volta la mostra è finita. Verranno prima inviati a San Francisco al Consolato Generale dei Paesi Bassi prima di essere, perché no, riciclati e ancora una volta stampati in 3D.  

In futuro, Aectual spera che questo tipo di iniziativa si democratizzi. In virtù dei vantaggi che offre, la lavorazione costituisce una vera alternativa ai metodi di lavorazione tradizionali, che generano grandi quantità di rifiuti. E offrendo una varietà di parti stampate in 3D progettate con materiali sostenibili, come queste strutture o fioriere , l’azienda olandese ha già dimostrato più e più volte i vantaggi della produzione additiva.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi