ArchiTech presenta R-IGLO un padiglione modulare realizzato con i rifiuti dell’industria portuale locale con la stampa 3D

L’azienda ArchiTech presenta un padiglione modulare realizzato con i rifiuti dell’industria portuale locale con la stampa 3D

La società ArchiTech, con sede nei Paesi Bassi, ha svelato una soluzione modulare chiavi in ​​mano per la stampa 3D di un padiglione. Tra le altre cose, R-IGLO può essere utilizzato come un comodo posto di lavoro nelle fabbriche. La produzione è sostenibile dai rifiuti dell’industria portuale locale e genera un’impronta di carbonio esattamente pari a zero, promette il produttore.

Se le aziende si trovano in grandi capannoni, spesso non ci sono aree di lavoro confortevoli. Secondo un rapporto della rivista Inhabitat , la società olandese ArchiTech ha sviluppato una soluzione che viene implementata utilizzando i rifiuti dell’industria portuale locale. Un padiglione modulare stampato in 3D chiamato “R-IGLO” è stato creato con un design circolare realizzato con plastica PET riciclata che può essere utilizzata continuamente. Con “Blobee” il servizio di stampa 3D coreano HS HI-TECH ha presentato anche un sistema di blocchi di costruzione flessibile, modulare e stampabile in 3D .

Dettagli sul padiglione stampato in 3D
I materiali provengono dalla storica area portuale M4H di Rotterdam, un comune portuale dall’architettura moderna. Qui verrà stampato anche il padiglione realizzato con la stampa 3D . Il metodo di produzione è sostenibile e supporta le aziende locali. L’elettricità proviene da Royal3D, che partecipa al progetto oltre all’Autorità Portuale di Rotterdam.

I pannelli interconnessi sono di varie dimensioni e possono essere facilmente montati, smontati, spostati e riposti. È possibile includere o rimuovere elementi aggiuntivi per ridimensionare il padiglione. Le aziende utilizzano la più grande stampante CFAM-3D al mondo (“Continuous Fiber Additive Manufacturing”) per produrre la R-IGLO. Con 15 chilogrammi di materiale all’ora, l’intera area di lavoro di 4 x 2 x 1,5 metri può essere stampata in soli 10 giorni. L’elettricità generata localmente da Royal3D e i materiali circolari della cupola producono un’impronta di carbonio esattamente pari a zero.

La stampa 3D degli elementi in PET con fibre di vetro corte rende il materiale forte e resistente agli urti. Viene mantenuta la riciclabilità al 100%. Se il processo di stampa fallisce, il materiale può essere riutilizzato per una nuova stampa 3D. La struttura a cupola a forma di igloo rende il padiglione forte e rigido all’esterno e acustico all’interno. Le prese sono incluse nel design. La soluzione modulare chiavi in ​​mano è inoltre dotata di illuminazione, ventilazione e riscaldamento.

Be the first to comment on "ArchiTech presenta R-IGLO un padiglione modulare realizzato con i rifiuti dell’industria portuale locale con la stampa 3D"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi