L’American Society of Mechanical Engineers (ASME) ha pubblicato un nuovo standard, Y14.46, basato sulla ricerca del National Institute of Standards and Technology (NIST). Lo standard fornisce indicazioni su come trasmettere considerazioni specifiche sulla produzione additiva nei documenti di progettazione.

Sebbene il linguaggio di progettazione tradizionale funzioni bene per molti metodi di produzione tradizionali, non ha fornito agli ingegneri la possibilità di produrre documenti di progettazione chiari e coerenti per la produzione additiva. Questa assenza di metodi standard di comunicazione lascia spazio alla perdita di informazioni sui progetti prodotti in modo additivo nella traduzione. Questo nuovo standard ha lo scopo di aiutare gli ingegneri a comunicare in modo più efficace con produttori, ispettori di prodotto e altri in vari settori.

“Il settore è in una trasformazione digitale in questo momento, allontanandosi dai disegni 2D fisici e la produzione additiva è uno dei catalizzatori poiché richiede modelli 3D digitali”, ha affermato Fredric Constantino, consulente di ingegneria del progetto ASME. “E se stai lavorando su uno di quei modelli, questo standard ti guiderà nel renderlo comprensibile sia alle stampanti 3D che ad altre persone”.

Paul Witherell, ingegnere meccanico, NIST, ha commentato: “La produzione additiva ha aperto le porte a molte opportunità di progettazione uniche per gli ingegneri, ma quella libertà crea anche sfide nella comunicazione di progetti complessi”.

La mancanza di un consenso su come trasmettere gli aspetti di un prodotto relativi alle capacità distintive della produzione additiva ha confuso la comunicazione tra diverse organizzazioni e potrebbe aver creato una barriera a un uso più diffuso della tecnologia.

ASME ha risposto a questo ostacolo nel 2014, formando un comitato di diverse dozzine di ingegneri dell’industria, del mondo accademico e del governo federale. Il gruppo, co-guidato da Witherell per tutto il 2019, ha cercato di produrre un approccio uniforme per la definizione di prodotti fabbricati in modo additivo.

“Non cercavamo soluzioni ad hoc. Stavamo cercando soluzioni che potessero essere standardizzate e implementate dalla comunità per affrontare queste sfide con la comunicazione”, ha aggiunto Witherell. “Sappiamo già di poter realizzare buoni componenti con la produzione additiva. Ora l’obiettivo è realizzare molte parti con la produzione additiva e questo è un passaggio necessario”.

Con la nuova guida, il gruppo introduce concetti per affrontare non solo le sfumature dei progetti di produzione additiva stessi, come la loro geometria interna potenzialmente intricata, ma anche i dettagli del processo di costruzione. Fattori, tra cui l’orientamento di una costruzione e se i supporti strutturali temporanei sono prodotti in modo additivo, possono influenzare la resistenza, la durata e altre proprietà del prodotto finale.

Poiché le macchine per la produzione additiva necessitano che le informazioni sui prodotti digitali siano presentate in un modo particolare, la guida include anche una sezione su come confezionare dati basati su modelli 3D in modo che siano leggibili dalla macchina.

I progettisti devono fare riferimento al nuovo standard insieme a diversi standard stabiliti in precedenza, che coprono considerazioni di progettazione di base rilevanti per un’ampia gamma di metodi di produzione.

Se adottato dai principali attori della produzione, lo standard potrebbe migliorare la comunicazione per la produzione additiva, creando potenzialmente un’industria manifatturiera più sostenibile ed efficiente in futuro. Tuttavia, l’espansione dello standard lungo il percorso sarà fondamentale.

“Alcuni degli altri standard di ASME durano dieci anni, vent’anni senza revisioni, ma la produzione additiva sta avanzando così rapidamente. Miriamo a tenere il passo aggiungendo questo standard col passare del tempo”, ha affermato Constantino. “Ci aspettiamo che si evolva rapidamente”.

via Asme

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi