B9Creations con Black Hills Works per stampare in 3D dispositivi di assistenza personalizzati per oltre 600 persone disabili

B9CREATIONS E BLACK HILLS WORKS IMPOSTANO DISPOSITIVI DI ASSISTENZA PER LA STAMPA 3D PER OLTRE 600 PERSONE DISABILI
 
 
Il produttore di stampanti 3D B9Creations ha collaborato con l’organizzazione di servizi sociali del South Dakota Black Hills Works per stampare in 3D dispositivi di assistenza personalizzati per oltre 600 persone disabili.

Per quasi sette decenni, Black Hills Works ha fornito agli adulti disabili di tutto, dalle case e dal lavoro alle attività ricreative e agli sbocchi sociali. Ora, collaborando con B9Creations, il team di tecnologia assistiva dell’organizzazione è meglio attrezzato per soddisfare le diverse esigenze delle oltre 600 persone che serve.

La partnership vedrà la tecnologia di stampa 3D LCD a base di resina di B9Creations utilizzata per produrre un’ampia varietà di dispositivi di assistenza, tutti progettati per garantire una maggiore indipendenza. Ciò include posate, dispositivi medici indossabili, impugnature per sedie a rotelle, luci di chiamata impermeabili, strumenti specialistici sul posto di lavoro e altro ancora.

“La stampante 3D ci aiuterà a risparmiare denaro realizzando qualcosa invece di acquistarlo”, spiega Tammy Murner, Direttore Innovazione e Tecnologia presso Black Hills Works. “Avremo le risorse per personalizzare le soluzioni per le persone che supportiamo!”

 

Mentre molti di noi li danno per scontati, i dispositivi di assistenza possono cambiare completamente la vita di chi ne ha bisogno. Il settore è ampio e copre di tutto, dagli ausili per la mobilità come sedie a rotelle e stampelle a protesi e plantari altamente complessi. Molti di questi dispositivi hanno anche elettronica integrata, come gli apparecchi acustici che funzionano per amplificare i suoni per chi li indossa.

Sfortunatamente, i dispositivi di assistenza sono spesso molto costosi, oltre a richiedere molto tempo per la produzione. Molti di loro sono anche prodotti in serie, il che significa che potrebbero non riuscire a soddisfare le esigenze personalizzate delle persone che li utilizzano. È qui che la tecnologia di stampa 3D medica di B9Creations può dare una mano.

Shon Anderson, CEO di B9Creations, aggiunge: “Siamo entusiasti di collaborare con Black Hills Works per rimuovere queste barriere con parti accessibili, veloci e personalizzabili in una stampante 3D di grado medicale facile da usare. È molto gratificante vedere la tecnologia utilizzata per trasformare la vita delle persone e dare loro una maggiore indipendenza “.

 

La gamma di stampanti 3D mediche dell’azienda comprende la B9 Core Med 500 e la più grande B9 Core 5 Series Med XL. Entrambi questi sistemi affermano di essere veloci, precisi e facili da usare, con un tempo di configurazione immediato di soli 15 minuti. Compatibili con l’intera gamma di resine per stampa 3D biocompatibili B9Creations, le stampanti sono utilizzate da tutta una serie di importanti marchi del settore, tra cui Medtronic , Johnson & Johnson , 3M e Procter & Gamble .

Oltre alla tecnologia di stampa 3D medica, il team di tecnologia assistiva di Black Hills Works utilizzerà i servizi di progettazione e formazione di B9Creations nel tentativo di battere il proprio record di innovazione. L’anno scorso, il team è stato in grado di sviluppare oltre 700 dispositivi di assistenza creativa, con un aumento del 54% rispetto all’anno precedente. Con l’aiuto di B9Creations, l’organizzazione sta ora cercando di alzare il livello ancora più in alto.

L’intera gamma di resine medicali B9. Foto via B9Creations.
L’uso della produzione additiva per dispositivi di assistenza è un ottimo esempio dei benefici umani diretti offerti dalla tecnologia. Alla fine dell’anno scorso, lo specialista della stampa 3D farmaceutica FabRx ha sviluppato una serie di nuovi tablet stampati in 3D con motivi Braille e Moon sulla superficie per aiutare i pazienti con disabilità visive. La leggibilità delle impronte è stata verificata da un membro del personale non vedente presso il Royal National Institute of the Blind (RNIB).

Altrove, in Galles, i ricercatori hanno precedentemente stampato in 3D supporti per la testa altamente personalizzabili per utenti su sedia a rotelle. Gli ingegneri hanno confrontato il loro design con un supporto per la testa comune disponibile in commercio, trovando che la variante stampata in 3D fosse sia più forte che più leggera.

 

Be the first to comment on "B9Creations con Black Hills Works per stampare in 3D dispositivi di assistenza personalizzati per oltre 600 persone disabili"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi