BEAMIT Al2024 RAM2C lega di alluminio

BEAMIT ora offre materiale RAM2C in alluminio 2024 tramite servizi di produzione additiva in metallo 

 
BEAMIT ha aggiunto la lega di alluminio Al2024 RAM2C ai suoi servizi di produzione additiva in metallo per supportare i clienti nei mercati motorsport, automobilistico e aeronautico.

Prodotta tramite un processo parametrizzato in BEAMIT, la lega di alluminio Al2024 RAM2C di Elementum 3D è considerata resistente, leggera e offre prestazioni migliori a temperature ambiente e alte rispetto ad altre leghe attualmente in uso, secondo BEAMIT. Tali caratteristiche, secondo l’azienda, rendono il materiale adatto a parti vicine ai motori dei veicoli come le sospensioni e i componenti strutturali del gruppo propulsore.

L’alluminio 2024 è comunemente usato per le parti strutturali nei suddetti settori, ma BEAMIT spera di consentire “nuovi orizzonti per il futuro del design” con la produzione additiva, producendo prodotti più leggeri, più performanti e riducendo il consumo di energia e i costi.

“La nostra priorità è offrire ai clienti materiali e processi avanzati in modo che possano trasferire queste innovazioni direttamente e senza sforzo ai loro prodotti”, ha commentato Mauro Antolotti, Presidente del Gruppo BEAMIT. “Questo progresso in continua evoluzione è parte integrante delle strategie a lungo termine del nostro Gruppo ed è supportato da un team forte e ben organizzato focalizzato sul raggiungimento di risultati ancora più competitivi”.

In genere, l’alluminio 2024 è stato difficile da elaborare tramite la produzione additiva a causa della sua composizione, ma si dice che le aggiunte RAM brevettate di Elementum 3D e un ciclo di trattamento termico su misura risolvano questi problemi. Applicando il trattamento termico su misura al materiale Al2024, BEAMIT afferma di essere in grado di “trovare processi stabili ripetibili e garantire le massime prestazioni”. L’azienda sta ora lavorando alla parametrizzazione del processo di trattamento termico ad alta pressione in collaborazione con la sua consociata di post-elaborazione PRES-X.

“La lega 2024 incarna perfettamente ciò che intendiamo quando parliamo di sviluppo integrato del processo additivo”, ha affermato Andrea Scanavini, General Manager del Gruppo BEAMIT. “È stato possibile, grazie a un gruppo di ricerca multidisciplinare e all’accesso a macchinari unici, studiare e applicare processi di precisione di altissimo livello per ottenere un risultato come abbiamo fatto in questo caso, che possiamo tranquillamente dire decisamente straordinario”.

BEAMIT si è concentrata sull’espansione della sua offerta di materiali per la produzione additiva quest’anno con il sostegno di Sandvik, che ha acquisito una partecipazione del 30% nella società nel 2019 . Insieme, hanno lanciato in aprile l’acciaio inossidabile super duplex Osprey 2507, che ha aperto opportunità nel settore nautico. BEAMIT ha parlato con TCT nell’ultimo numero di TCT Magazine , dove Scanavini ha illustrato le ambizioni dell’azienda e offerto approfondimenti sulla serie di acquisizioni effettuate negli ultimi 18 mesi. 

Be the first to comment on "BEAMIT Al2024 RAM2C lega di alluminio"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi