BellaSeno sistemi di produzione per protesi mammarie riassorbibili stampate in 3D

Fraunhofer IPT e BellaSeno sviluppano sistemi di produzione per protesi mammarie riassorbibili stampate in 3D
 
 
Grazie agli impianti, i pazienti che hanno perso il seno a causa di un cancro al seno o di un’altra grave malattia possono ora averlo ricostruito in modo permanente ed estetico. Tuttavia, le protesi al silicone comunemente utilizzate oggi provocano spesso reazioni difensive nel corpo e, nel peggiore dei casi, possono anche lacerarsi. Insieme a BellaSeno GmbH, l’Istituto Fraunhofer per la tecnologia di produzione IPT sta ora sviluppando un sistema di produzione automatizzato per impianti realizzati con una struttura polimerica che consente la ricostruzione del seno dal tessuto del paziente.

L’azienda di Lipsia BellaSeno sviluppa protesi mammarie da una struttura polimerica che può essere colonizzata dalle cellule del corpo dopo l’impianto. Il materiale impiantato viene completamente scomposto dall’organismo entro due anni, in modo che il seno ricostruito della paziente sia di nuovo completamente costituito dai propri tessuti dopo questo tempo. Tuttavia, la produzione di impianti riassorbibili utilizzando il processo di stampa 3D è ancora accompagnata da molte fasi di produzione manuali e quindi soggette a errori. BellaSeno e il Fraunhofer IPT stanno ora sviluppando un sistema di produzione completamente automatizzato nel progetto di ricerca “BellaFactum” con il quale l’intero processo di produzione degli impianti può essere progettato in modo più controllato, efficiente ed economico.

Entro i prossimi tre anni sarà completato un prototipo utilizzabile industrialmente della nuova piattaforma di produzione. Automatizzando completamente tutte le fasi della produzione del tessuto polimerico, i due partner dovrebbero prevenire fluttuazioni di qualità, errori umani e contaminazione degli impianti e moltiplicare il numero di impianti prodotti.

“Finora, i passaggi più importanti nel processo di produzione additiva dovevano essere eseguiti manualmente”, afferma il dott. Navid Khani, Responsabile Ricerca e Sviluppo di BellaSeno. “Il finanziamento BMBF e la collaborazione con il Fraunhofer IPT ci consentono di ottenere un aumento da tre a quattro volte della produttività per la produzione commerciale attraverso la robotica e l’automazione. Non appena avremo configurato completamente la nuova infrastruttura, saremo in grado di produrre in una fabbrica basata su cloud in luoghi diversi e adattare i progetti con la semplice pressione di un pulsante. Un’infrastruttura di produzione additiva basata su cloud e completamente scalabile, automatizzata per impianti medici non è mai stata creata prima”.

Il Fraunhofer IPT contribuisce al progetto “BellaFactum” con la sua esperienza nella progettazione di meccanica, elettronica, tecnologia di misurazione e software , che gli scienziati di Aquisgrana hanno già dimostrato in vari progetti di ricerca e sviluppo di successo.

“Il progetto congiunto combina la vasta conoscenza di BellaSeno nella stampa 3D di impianti riassorbibili di alta qualità con la pluriennale esperienza del Fraunhofer IPT nello sviluppo di sistemi di produzione per camere bianche completamente automatizzati”, spiega Ferdinand Biermann, capo della business unit Life Science Engineering presso il Fraunhofer IPT.

L’obiettivo dei due partner è costruire il prototipo di un impianto produttivo che controlli l’approvvigionamento dei polimeri, la movimentazione degli impianti, il controllo qualità, l’etichettatura e la registrazione di tutti i dati per la tracciabilità dei prodotti medicali in modo completamente automatico. I sistemi robotici e il software intelligente aiutano a garantire che la produzione possa funzionare 24 ore su 24 in tutte le fasi del processo senza l’intervento umano diretto.

»Un robot autonomo e liberamente mobile, unità di processo completamente collegate in rete e un software adattivo orientato ai servizi consentono una produzione riproducibile e di alta qualità con la massima flessibilità nel processo di produzione. Ciò consente a BellaSeno di portare sul mercato prodotti che migliorano immensamente la qualità dell’assistenza ai pazienti. Insieme ai nostri partner di Lipsia, stabiliamo un nuovo standard per la produzione automatizzata di impianti medici, «afferma felice Ferdinand Biermann.

Il progetto è finanziato per tre anni dal Ministero Federale dell’Istruzione e della Ricerca (BMBF) come parte del programma di finanziamento KMU-innovativ con il numero di finanziamento 13GW0497B.

Be the first to comment on "BellaSeno sistemi di produzione per protesi mammarie riassorbibili stampate in 3D"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi