Blocchi di cemento leggeri simil lego stampati in 3d brevettati dall’Universitat Politècnica de València

I ricercatori spagnoli utilizzano la stampa 3D per sviluppare blocchi di cemento leggeri, stabili e sostenibili per progetti di costruzione

I ricercatori dell’Universitat Politècnica de València in Spagna hanno utilizzato la stampa 3D per sviluppare nuovi tipi di travi resistenti come il cemento ma significativamente più leggere. I blocchi di cemento della stampante 3D, paragonabili ai Lego, hanno il vantaggio di poter essere prodotti in loco secondo necessità. Ciò rende il lavoro in cantiere più flessibile, più economico e più sostenibile.

Universitat Politecnica de ValenciaSpesso associamo componenti in costruzione con molto peso, poiché spesso trasportano carichi pesanti e devono sopportare molto. Un team dell’Universitat Polytècnica de València ( UPV ) spagnola ha ora sviluppato travi leggere stampate in 3D che sono resistenti come il cemento. Le nuove travi di rinforzo in plastica possono essere assemblate come i mattoncini Lego e pesano meno delle tradizionali travi in ​​cemento o metallo, come riportato dalla rivista AlphaGalileo .

Dettagli sullo sviluppo del vettore simile a Lego
Componenti stampati in 3D per l’edilizia

I trasportini sviluppati utilizzano plastica riciclata come materia prima. Possono essere stampati e assemblati in loco. Pesano fino all’80% in meno rispetto alle normali travi di rinforzo. I trasportini sono più sostenibili e più facili da montare e trasportare.

José Ramón Albiol, uno dei ricercatori dello studio, spiega:

“È un sistema naturale molto intelligente e la sua riproduzione in questi vettori è caratterizzata dal suo basso peso strutturale e dalle capacità meccaniche molto elevate”.

Il profilo polimerico delle parti consente di collegare le parti e versarle nel calcestruzzo se necessario. Poiché i supporti non hanno componenti metallici, non possono nemmeno corrodersi. Sebbene le travi siano più leggere delle travi in ​​cemento, forniscono comunque rigidità strutturale. Il peso è stato ridotto grazie a una struttura alveolare, un sistema naturale che si trova nelle ossa umane.

Miguel Sánchez dell’Istituto di sistemi e informatica (DISCA) dell’UPV spiega:

“La possibilità di adattare le travi in ​​cantiere permette di adattare le proprietà di ogni singola trave alle esigenze strutturali in ogni punto di costruzione”.

I ricercatori hanno brevettato il loro sviluppo nell’ottobre 2020.

Be the first to comment on "Blocchi di cemento leggeri simil lego stampati in 3d brevettati dall’Universitat Politècnica de València"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi