BOND3D SVILUPPA FUNZIONALITÀ PER CONSENTIRE ALLE AZIENDE PRODUTTRICI DI DISPOSITIVI MEDICI DI PROGETTARE E STAMPARE GABBIE SPINALI IN PEEK.
Presentazione della quarta generazione di gabbie spinali
 
Bond3D guida l’avvento della quarta generazione di gabbie spinali polimeriche PEEK stampate in 3D che combinano i vantaggi di tutte le generazioni precedenti.
  Fino a poco tempo fa, la produzione additiva di polimeri era adatta solo per la prototipazione e semplici utensili, a causa della resistenza e della durata limitate dei prodotti stampati. Nella visione dei fondatori di Bond3D, sarebbe necessario stampare prodotti da polimeri ad alte prestazioni che abbiano un’elevata resistenza e siano progettati per la longevità. Soddisfare questa promessa significa che non è necessario solo un prototipo per ogni nuovo prodotto, ma i componenti stampati in 3D possono essere forniti in grandi quantità.
Bond3D ha compiuto progressi significativi nella maturazione della propria tecnologia per stampare parti in PEEK ad alta resistenza con proprietà comparabili ai componenti in PEEK stampati a iniezione o lavorati a macchina.


L’industria dei dispositivi medici utilizza anche PEEK in impianti ortopedici, spinali, traumi e cardiovascolari a lungo termine. La capacità del PEEK di fornire vantaggi clinici ed economici nei dispositivi medici ha portato oltre 15 milioni di pazienti a ricevere impianti in PEEK e la tecnologia Bond3Ds catalizzerà lo sviluppo di ulteriori soluzioni nei dispositivi medici consentendo la creazione di impianti porosi ad alta resistenza per consentire la crescita ossea e aumentare la fissazione del dispositivo e anche per consentire la rapida stampa di impianti specifici per il paziente.
“Una delle maggiori opportunità per gli impianti porosi è nel campo dei dispositivi di fusione spinale intersomatica che vengono utilizzati per trattare i problemi spinali in oltre un milione di pazienti ogni anno”, ha affermato HenkJan van der Pol, CTO di Bond3D.
Bond3D ha collaborato con Invibio Biomaterial Solutions per consentire lo sviluppo della prossima generazione di gabbie spinali basate su PEEK.
Quando si progetta un dispositivo di fusione intersomatica, il desiderio è quello di produrre dispositivi che consentano di valutare la fusione consentendo immagini TC/MRI prive di artefatti. Anche ridurre il potenziale cedimento della gabbia producendo impianti con un modulo simile all’osso naturale è estremamente importante, oltre a includere regioni altamente porose con la giusta funzionalità per favorire la crescita ossea. Vi è quindi la necessità di sviluppare soluzioni più avanzate rispetto all’attuale generazione di gabbie in titanio poroso che presentano sfide in relazione all’imaging e alla rigidità.
Ora è l’avvento della quarta generazione di gabbie spinali, stampate in 3D da PEEK, che combina i vantaggi di tutte le generazioni precedenti. Bond3D ha stabilito le capacità per consentire alle aziende produttrici di dispositivi medici di progettare gabbie in PEEK altamente porose che soddisfino i requisiti biomeccanici e di biocompatibilità necessari per l’approvazione della FDA.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi