COSM Advanced Manufacturing Systems e sistema di stampa 3D in metallo per la NASA per il progetto Artemis

LA STAMPANTE 3D A FASCIO DI ELETTRONI NELLO SPAZIO DI COSM ENTRA NELLA FASE DI SVILUPPO FINALE PRIMA DEL PROGRAMMA ARTEMIS DELLA NASA

La società di ingegneria COSM Advanced Manufacturing Systems ha annunciato di aver iniziato a lavorare allo sviluppo finale e alla costruzione di un sistema di stampa 3D in metallo per la NASA.

La società è stata selezionata nel 2017 per progettare una stampante 3D a fascio di elettroni per supportare le esigenze della NASA per la produzione automatizzata nello spazio e la riparazione dei componenti . Finanziato dal Langley Research Center della NASA , COSM ha lavorato instancabilmente per oltre tre anni al suo sistema, che è impostato per supportare una varietà di missioni spaziali, lunari e marziane, a partire dal programma Artemis .

La stampante 3D di COSM è basata su DED e utilizza un fascio di elettroni per fondere bobine di filo metallico in grandi parti complesse. La stessa tecnologia di stampa principale è stata sviluppata in collaborazione con la NASA Langley come parte del programma EBF3 (Electron Beam Free Form Fabrication), con il presente progetto che funge da lavoro successivo. L’azienda ha rivelato che sarà compatibile con metalli critici per il settore aerospaziale come titanio, Inconel e alluminio.

Sfruttando la vasta esperienza dell’azienda nell’utilizzo di fasci di particelle cariche per applicazioni di imaging e metrologia nel settore dei semiconduttori, la stampante offrirà funzionalità di monitoraggio del processo in tempo reale, controllo del processo e rilevamento dei difetti. In quanto tale, la NASA sarà in grado di regolare i suoi parametri di stampa 3D durante il processo di fabbricazione dai suoi centri spaziali sulla Terra.

Karen Taminger, ingegnere senior di ricerca sui materiali e responsabile tecnico presso la NASA Langley, afferma: “Siamo entusiasti della prospettiva di aggiungere le capacità di fascio di elettroni ad alta precisione di COSM nel processo EBF3 per migliorare la saldatura nello spazio e la produzione additiva per future missioni di esplorazione. L’esperienza di COSM consente la visualizzazione e il rilevamento integrati in tempo reale per controllare e ispezionare il lavoro svolto in aree remote “.

Secondo Richard Comunale, fondatore e CEO di COSM, il tratto finale dello sviluppo della macchina comporterà la convalida dei componenti principali del sistema per il lancio e il funzionamento in transito, oltre che sulla Luna e su Marte.

COSM era in precedenza in una partnership pubblico-privato sotto la direzione della missione della tecnologia spaziale (STMD) della NASA per aiutare a sviluppare un’infrastruttura commerciale per assemblaggio e servizi robotici (CIRAS) nello spazio. Con l’obiettivo di aiutare l’umanità ad occupare altri corpi celesti, il programma CIRAS ha avanzato una serie di tecnologie chiave che diventeranno parte integrante della produzione in orbita e dell’assemblaggio di grandi strutture spaziali.

Parlando delle grandi aspirazioni del COSM, Comunale conclude: “La produzione autonoma di grandi parti metalliche secondo specifiche verificabili e di qualità nello spazio sarà una parte abilitante della presenza permanente dell’uomo sulla Luna e di ulteriori missioni su Marte. Questo compito complesso è reso possibile dalla tecnologia fondamentale sviluppata da COSM con il supporto del Langley Research Center della NASA. Questa è un’incredibile opportunità e un onore per il nostro team di svolgere un ruolo nel programma Artemis della NASA “.

Be the first to comment on "COSM Advanced Manufacturing Systems e sistema di stampa 3D in metallo per la NASA per il progetto Artemis"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi