DMG MORI registra un aumento del 34% degli ordini dei clienti durante il primo trimestre del 2021

DMG MORI PREVEDE UN AUMENTO DEI RICAVI DOPO IL BOOM DEGLI ORDINI DEL 34%
 
 
Il produttore leader di macchine utensili DMG MORI AKTIENGESELLSCHAFT (ETR: GIL) ha annunciato di aver registrato un aumento del 34% degli ordini dei clienti durante il primo trimestre del 2021.

Grazie alla rinnovata domanda da parte dei principali mercati di riferimento dell’azienda, il suo volume di ordini è aumentato significativamente nel primo trimestre del 2021, dai 440 milioni di euro generati nel primo trimestre del 2020 a 590 milioni di euro. In risposta, DMG MORI ha aumentato la sua previsione di ordini per il 2021 da 1,7 miliardi di euro a 2 miliardi di euro e la sua previsione di entrate complessive da 1,7 miliardi di euro a 1,8 miliardi di euro. 

Rispetto ai 708 milioni di euro di ordini che l’azienda ha ottenuto nel primo trimestre del 2019, è ancora del 17% in meno rispetto al ritmo e il suo fatturato consolidato di 422 milioni di euro nel primo trimestre del 2021 rimane inferiore dell’8% rispetto ai 458 milioni di euro riportati nel primo trimestre del 2020. Nonostante ciò, le azioni di DMG MORI sono diminuite solo del 2% dopo la pubblicazione dei risultati, il che indica una comprensione tra gli investitori che la società sta ora progredendo verso un ritorno alla crescita annuale. 

“Abbiamo iniziato bene l’anno e guardiamo con fiducia all’ulteriore corso degli affari”, Christian Thönes, presidente del consiglio di amministrazione di DMG MORI. “Continuiamo a innovare e investire e ci stiamo concentrando sul nostro adattamento strategico di automazione, digitalizzazione e sostenibilità. È già chiaro che la nostra strategia sta dando i suoi frutti “.

“PER IL 2021, ABBIAMO MOLTO VENTO FAVOREVOLE E STIAMO QUINDI AUMENTANDO IN MODO SIGNIFICATIVO LE NOSTRE PREVISIONI”.
DMG MORI ha registrato un aumento del 34% degli ordini tra il primo trimestre del 2020 e il primo del 2021. Immagine tramite DMG MORI.
 

DMG MORI non suddivide i suoi guadagni per segmento, ma afferma che nel primo trimestre del 2021 i suoi ordini sono aumentati “in quasi tutti i settori” e che i suoi prodotti di automazione e digitalizzazione end-to-end (comprese le sue stampanti 3D Lasertec), particolarmente bene. Al contrario, l’azienda ha anche affermato che la sua attività di servizi ha continuato a lottare durante il primo trimestre del 2021, in gran parte a causa delle restrizioni COVID-19, molte delle quali rimangono in vigore. 

Dato che il 70% degli ordini di DMG MORI proveniva da clienti internazionali nel primo trimestre del 2021, tali divieti di viaggio avranno influenzato le sue prospettive di crescita più ampie, sebbene abbiano comunque generato 415 milioni di euro da clienti all’estero, il 40% in più rispetto al primo trimestre del 2020. è stato anche ostacolato dal suo basso portafoglio ordini all’inizio dell’anno e ora prevede un “intervallo di tempo” prima che la sua domanda in ripresa si rifletta sul fatturato. 

In termini di spesa operativa, la società è stata in grado di tagliare la spesa per il personale da 141 milioni di euro nel primo trimestre del 2020 a 127 milioni di euro nel primo trimestre del 2021, senza ridurre drasticamente il proprio organico. Nonostante ciò, e ciò che DMG MORI ha definito come altre decisioni di “gestione dei costi rigorose e sostenibili” prese durante il primo trimestre del 2021, il suo EBITDA è comunque sceso dai 43,2 milioni di euro raggiunti nel primo trimestre del 2020 a 27,7 milioni di euro. 

DMG MORI Financials (€)
Q1 2020
Primo trimestre del 2021
Varianza (%) 
Q1 2019
Primo trimestre del 2021
Varianza (%) 
Ordinazione
440m
590m
+34
708m
590m
-17
Ricavi di vendita 
458m
422m
-8
629m
422m
-33
EBITDA 
43m 
28m
-35
73m
28m
-62
Flusso di cassa 
-37m
+ 40 m
+210
+ 32m
+ 40 m
+25
 

Crescita degli ordini guidata dalla stampa 3D?

DMG MORI ha ridotto solo leggermente il suo esborso in ricerca e sviluppo durante il primo trimestre del 2021, dai 17,6 milioni di euro spesi nel primo trimestre del 2020 fino a 16,3 milioni di euro, e ha dichiarato la sua intenzione di continuare a costruire sul suo portafoglio di produzione. Tuttavia, a breve termine, l’azienda ha puntato su una “triade strategica” di automazione, digitalizzazione e sostenibilità, e ci sono prove che suggeriscono che questi obiettivi hanno plasmato la sua strategia durante il primo trimestre. 

Sul fronte della digitalizzazione, DMG MORI ha compiuto progressi significativi durante il primo trimestre, affidando a Sigma Labs un sistema di monitoraggio del pool di fusione per le sue macchine Lasertec SLM. L’adozione di PrintRite3D dovrebbe ora consentire agli utenti dei sistemi DMG MORI di interrompere più facilmente le stampe non riuscite, contribuendo a ridurre i tempi di consegna ei costi dei materiali. 

L’azienda ha anche iniziato a collaborare con Sigma Labs e IN4.OS nell’ambito della più ampia iniziativa ” Fabbriche intelligenti del futuro “. Durante il progetto, le stampanti Lasertec dell’azienda saranno utilizzate come mezzo per produrre parti mission-critical per partner aerospaziali e della difesa. Sebbene non sia chiaro se il programma abbia restituito entrate, per lo meno servirà a mostrare il potenziale delle tecnologie di DMG MORI. 

Il lancio del sistema Lasertec 30 Dual SLM dell’azienda , nel frattempo, ha già prodotto entrate significative. Nell’ottobre 2020, il fornitore di sport motoristici JRM Group è diventato il primo nel Regno Unito a installare la seconda iterazione della macchina e, anche se è probabile che la vendita sia stata contabilizzata nel quarto trimestre, la transazione fa ben sperare per la sua domanda nel settore medico, automobilistico e dei settori aerospaziale. 

All’inizio del 2020, DMG MORI ha anche rilasciato una nuova macchina CNC a 5 assi di tipo gantry sotto forma di Lasertec 400 Shape . Progettato per produrre parti con caratteristiche profonde e strette, il sistema è dotato di una testina di stampa multidirezionale e l’azienda intende ora aggiungere una macchina Lasetec 200 Shape di fascia media al suo portafoglio nel prossimo futuro. 

Guardando al 2021, DMG MORI afferma che il costo e la disponibilità di alcune materie prime rimangono “impegnativi”, ma per il resto è fiducioso di poter sostenere la recente ripresa della domanda. A condizione che la pandemia continui a regredire, l’azienda ritiene che le recenti ricerche che mostrano una crescita del mercato globale delle macchine utensili del 15%, giungeranno a buon fine entro la fine dell’anno. 

Per trarre vantaggio da questa prevista ripresa del mercato, la società prevede di lanciare un nuovo modello basato su abbonamento per alcune delle sue macchine, espandendosi ulteriormente in Cina. Nell’ambito di un investimento di 75 milioni di euro nel paese, DMG MORI intende costruire uno stabilimento di produzione completamente digitalizzato di 35.000 m 2 a Pinghu, Shanghai, che dovrebbe aprire verso la fine del 2022. 

“DMG MORI è strategicamente e finanziariamente ben posizionata grazie all’elevata forza innovativa, alla gestione coerente dei costi e alla rigorosa garanzia di liquidità”, ha affermato il consiglio di amministrazione di DMG MORI tramite una dichiarazione nei suoi dati finanziari. “Con la nostra impronta globale, offerte di servizi di vasta portata e soluzioni di digitalizzazione, offriamo tutto ciò che è integrato, end-to-end e sostenibile da un’unica fonte, in tutto il mondo”.

Be the first to comment on "DMG MORI registra un aumento del 34% degli ordini dei clienti durante il primo trimestre del 2021"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi