L’affettatrice o meglio lo slicer a 5 assi è adatta alle macchine di produzione additiva con 5 o più assi. Il processo di slicing funziona allo stesso modo di qualsiasi altro affettatore “normale”, tranne per il fatto che la generazione del livello consente i livelli curvi. Ciò offre alcune opportunità uniche come:

stampa senza sporgenza (dove ogni strato di materiale viene stampato su uno strato “precedente” con sovrapposizione del 100%)
stampare sopra oggetti esistenti (curvi).
stampa senza supporti
Per i suddetti motivi, l’affettatrice a 5 assi viene utilizzata per la riparazione di metalli, la stampa di plastiche su parti metalliche e la stampa di oggetti complessi (in metallo e/o plastica).

DotX Control Solutions introduce il software slicer per stampanti 3D a 5 assi
 

“Il problema con le stampanti a tre assi è che i modelli devono essere stampati in strati piatti e orizzontali. La maggior parte dei slicer esistenti non sono adatte a queste stampanti. Di conseguenza, sorgono problemi. Ad esempio, se l’angolo di sporgenza supera il suo limite, è necessario stampare i supporti che successivamente devono essere rimossi. Questo è un grosso problema con la stampa su metallo, ad esempio”, spiega Jan Schuurmans, direttore di DotX Control Solutions. “Il nostro software slicer a 5 assi può generare percorsi utensile per stampanti 3D con cinque o più assi, consentendo di stampare praticamente qualsiasi modello senza sporgenze. Questo apre possibilità entusiasmanti”.
Il software dell’affettatrice a 5 assi consente di stampare forme complesse senza alcuna struttura di supporto. È anche possibile stampare su altri oggetti.

“Praticamente puoi stampare qualsiasi cosa con la nostra affettatrice a 5 assi”, conferma Jan Schuurmans. “Resta da vedere cosa significhi per i clienti industriali, ma finora abbiamo visto il maggior interesse per la stampa 3D in metallo. Uno degli usi è la riparazione dei coloranti metallici. Il colorante danneggiato viene prima scansionato e convertito in quello che è noto come modello base. Quindi l’operatore disegna il modello di stampa in CAD . Entrambi i modelli, base e stampati, vengono importati nella nostra affettatrice a 5 assi, che quindi calcola il percorso utensile per la torcia di saldatura”.
Il team DotX Control Solutions, Jan Schuurmans, Jelle Kalsbeek e Pieter van Klaveren hanno tutti un background nei sistemi di controllo della TU Delft.

“Analizziamo per i nostri clienti dove risiedono i problemi o le sfide. Di solito modelliamo prima il processo o il prodotto e poi possiamo capire come devono essere costruiti gli algoritmi per il sistema di controllo”, afferma Jan Schuurmans. “Quindi implementiamo i nostri algoritmi nel software.”
Il controllo delle turbine eoliche è un altro dei loro sviluppi: software di controllo contenente molti algoritmi per ridurre i costi di produzione e massimizzare la produzione di elettricità. Questo software è utilizzato nelle turbine eoliche di tutto il mondo.

“Ci sono molte buone ragioni per aggiungere le soluzioni di controllo DotX al nostro portafoglio di start-up”, afferma Wolfgang Kniejski, Senior Business Creation Manager presso EIT Manufacturing. “L’azienda stampa in direzioni in cui è necessaria la massima forza per creare oggetti più resistenti e leggeri rispetto ai metodi di produzione esistenti. Inoltre, possono personalizzare la macchina da taglio in base alle esigenze dei clienti. Questa attenzione al cliente consente loro di ampliare la propria attività”.
EIT Manufacturing assisterà DotX Control Solutions nell’ottenere l’accesso ai mercati manifatturieri e ai finanziamenti per far progredire il business.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi