EIT Digital Supporto all’automazione per la produzione additiva

Il nuovo progetto di EIT Digital fornisce supporto automatizzato per facilitare l’adozione della stampa 3D
Organizzazione europea per l’innovazione digitale e l’educazione all’imprenditorialità EIT Digital è una comunità di conoscenza e innovazione dell’Istituto europeo di innovazione e tecnologiafocalizzato sull’integrazione di affari, istruzione e ricerca riunendo sviluppatori, imprenditori, studenti, ricercatori e ingegneri attraverso la sua rete paneuropea di centri di co-locazione. La società mobilita questo ecosistema di università, start-up, PMI, istituti di ricerca e società al fine di far crescere i talenti imprenditoriali per una migliore qualità della vita e dell’economia in Europa. Inoltre, EIT Digital investe anche in aree strategiche scelte con cura per aumentare la diffusione sul mercato delle tecnologie digitali basate sulla ricerca che si concentrano sulle sfide della società in Europa, come le città digitali, le infrastrutture e l’industria.

L’ultimo progetto che sta supportando, nell’ambito della sua iniziativa OEDIPUS High Impact , è il “Supporto all’automazione per la produzione additiva”. Come abbiamo visto in numerose occasioni , i produttori potrebbero risparmiare molto tempo e denaro se impiegassero l’uso della stampa 3D per fabbricare componenti industriali per uso finale. Ma per una serie di motivi, la tecnologia non è sempre così facile da adottare per alcune aziende. Uno di questi motivi è che non tutti i progettisti e gli ingegneri hanno ancora familiarità con la stampa 3D e tutti i suoi vari usi, che richiedono tutti una miriade di materiali, macchine e processi diversi per realizzare parti e componenti.

Il nuovo progetto di automazione e AM supportato da EIT Digital vuole cambiare le cose in termini di adozione della stampa 3D, in modo che le aziende siano più rapidamente e facilmente in grado di passare dalle forme tradizionali di produzione a quelle additive. I partner dell’organizzazione in questa nuova impresa sono la Aalto University in Finlandia, DeskArtes e Siemens .

“All’università Aalto abbiamo creato un database con dati pertinenti aggiornati per la stampa 3D dei componenti per uso finale”, ha affermato Niklas Kretzschmar, leader dell’attività di Aalto. “Il database contiene dati completi tra cui macchine, materiali, proprietà meccaniche e livelli di precisione richiesti per stampare un determinato componente; elencando anche le fasi di post elaborazione e altri fattori. Di conseguenza, queste informazioni e le loro connessioni teoriche sono state inoltrate a Siemens per creare grafici di conoscenza, collegando questi dati logicamente tra loro. “

Questi grafici della conoscenza hanno portato a ciò che EIT Digital definisce “un’ontologia della produzione additiva”. La soluzione utilizzabile, che si presenta sotto forma di un componente aggiuntivo software, è piuttosto facile da usare: basta caricare un file CAD, con qualsiasi informazioni aggiuntive su un componente per ricevere automaticamente eventuali alternative di stampa 3D; è inoltre possibile specificare il materiale, le dimensioni e le caratteristiche della superficie della parte se non si ha a portata di mano un file CAD.

“Ad esempio, vuoi studiare la stampa di un componente industriale complesso da una specifica lega metallica e il sistema ti direbbe quale processo di produzione di additivi metallici, macchina e tipo di materiale potrebbe idealmente essere utilizzato per soddisfare le esigenze degli utenti”, ha spiegato Kretzschmar. “In questo contesto, il sistema fornisce inoltre feedback su alcune fasi obbligatorie di post elaborazione, nonché misure opzionali che potrebbero essere utili per te.”

Il servizio di manutenzione predittiva per stampanti e robot industriali è uno dei tanti risultati dell’iniziativa OEDIPUS High Impact.

In precedenza, gli utenti dovevano condurre molte ricerche manuali e approfondite per accedere a tutti i dati rilevanti e ottenere questo tipo di risultati. Poiché il processo era difficile e le persone non sapevano quali parametri, materiali, ecc. Scegliere per le loro stampe, spesso finivano con parti e componenti che erano meno che buoni. Ma questa nuova soluzione automatizza la maggior parte del processo, il che significa che coloro che non sono esperti di stampa 3D probabilmente faranno meno errori e finiranno con stampe migliori.

Il plug-in sarà integrato da DeskArtes come estensione del suo software esperto di dati di dati 3D e quindi commercializzato. Il nuovo sistema è attualmente in fase di test pilota con tre clienti di prova e dovrebbe raggiungere il mercato entro la fine del 2019. EIT Digital prevede che il sistema sarà venduto principalmente a società di produzione, assistenza e sviluppo del sistema.

Be the first to comment on "EIT Digital Supporto all’automazione per la produzione additiva"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi