FARSOON PMS, EC, e con TIGER Coatings il TIGITAL 3D-Set 371

FARSOON LANCIA LE UNITÀ DI POST-ELABORAZIONE PMS ED EC E CO-SVILUPPA IL NUOVO MATERIALE DI STAMPA 3D TIGITAL

Il produttore cinese di stampanti 3D Farsoon ha lanciato un nuovo sistema di gestione delle polveri polimeriche (PMS) e una stazione di raffreddamento esterno (EC) per il suo sistema 403P, alla fiera Formnext Connect .

Lavorando a fianco del servizio di assistenza WeNext , Farsoon ha progettato le sue unità di post-elaborazione concentrandosi sulle esigenze chiave del cliente come velocità, gestione delle polveri, efficienza e facilità d’uso. La società ha anche annunciato una partnership con TIGER Coatings , in cui le aziende hanno co-sviluppato un nuovo materiale di stampa 3D chiamato TIGITAL 3D-Set 371.

TIGER ha testato la sua polvere utilizzando i sistemi ST252P di Farsoon all’inizio di quest’anno e il polimero ha mostrato qualità meccaniche che potrebbero prestargli applicazioni nei settori aerospaziale o automobilistico. Secondo l’amministratore delegato di Farsoon Europe Dr. Dirk Simon, la collaborazione ha prodotto un nuovo materiale che risponde a un’esigenza del cliente precedentemente non soddisfatta.

“Abbiamo avuto molti incontri con partner industriali che chiedevano proprietà delle parti per applicazioni funzionali, spesso questo include la resistenza al fuoco mantenendo alte le proprietà elastiche”. ha spiegato Simon. “Siamo così felici di collaborare con TIGER, ha un enorme know-how di formulazione per ottenere soluzioni brillanti per servire applicazioni funzionali.”

Con le sue nuove unità di post-elaborazione, Farsoon mira a fornire ai propri clienti un flusso di lavoro di stampa 3D industriale più avanzato e semplificato. Al fine di sviluppare e ottimizzare le macchine, l’azienda ha collaborato con WeNext, in un programma che ha visto l’installazione di undici sistemi di laser in plastica 403P e Flight-403P.

WeNext ha scelto di co-sviluppare le macchine per superare i “punti deboli” della stampa 3D in plastica come produttività, accessibilità ed efficienza, e per ottenere un vantaggio in un mercato affollato. “Come uno dei primi ad adottare la tecnologia di stampa 3D in plastica industriale in Cina, ora ci troviamo di fronte alla crescente concorrenza”, ha affermato Andy Zhang, co-fondatore di WeNext.

“Stiamo esplorando tutte le possibilità per migliorare i tempi di attività e le capacità di produzione della nostra macchina, per offrire ai nostri clienti parti ripetibili di alta qualità a un costo economico”, ha aggiunto Zhang. “Ora siamo sulla buona strada grazie a Farsoon.”

“UN FLUSSO DI LAVORO VERAMENTE INDUSTRIALE È LA CHIAVE PER SBLOCCARE APPIENO IL POTENZIALE DELLA PRODUZIONE ADDITIVA SU LARGA SCALA.”

Il sistema PMS di Farsoon integra il riciclaggio e lo stoccaggio delle polveri usate, la nuova fornitura di polveri e la miscelazione e setacciatura ad alta velocità in un’unica unità. La macchina PMS ha avuto una frequenza di aggiornamento della polvere di appena il 20% durante i test, il che significa che gli utenti devono ricaricare meno spesso, migliorando il loro costo complessivo per pezzo.

Con un processo di gestione delle polveri completamente sigillato e automatizzato, il PMS fornisce agli utenti un ambiente di produzione pulito e sicuro e la sua interfaccia utente consente loro di controllare una serie di parametri. Ad esempio, il rapporto di miscelazione, il tempo e la velocità del dispositivo, nonché la sua precisione di misurazione, possono essere personalizzati dal cliente per soddisfare le loro esigenze specifiche.

Il sistema PMS è anche compatibile con l’ecosistema di prodotti più ampio di Farsoon e, abbinandolo a un’unità PDU (Powder Delivery Unit), la polvere preparata può essere trasportata direttamente alla stampante. Data la grande capacità del PMS, è in grado di servire anche più stampanti, consentendo agli utenti di ottenere la massima produttività possibile.

Sviluppata insieme alla sua macchina PMS, la stazione EC di Farsoon è progettata per offrire un raffreddamento efficiente e ottenere la massima resa del prodotto dalla sua serie 403P di stampanti 3D. Come tutti i sistemi a letto di polvere, il 403P ha bisogno di tempo per raffreddarsi dopo aver completato una costruzione, al fine di garantire che continui a fornire parti della stessa qualità durante una tiratura.

Di solito, il processo di raffreddamento avviene internamente che rallenta la produzione, ma ora Farsoon ha ottimizzato il processo con la sua stazione EC. Il nuovo sistema EC dell’azienda fornisce il raffreddamento tramite un’atmosfera di gas inerte controllata, che abbassa la temperatura della torta in polvere in modo uniforme, eliminando eventuali lunghi ritardi tra le stampe.

Farsoon ha dichiarato che durante il suo programma pilota, l’utilizzo della stazione EC ha prodotto parti con una finitura superficiale, colore e dimensioni ottimali accuratezza. Durante i test è stato anche riscontrato che il processo di raffreddamento potrebbe essere ulteriormente ottimizzato controllando da vicino il consumo di azoto per soddisfare le esigenze dell’applicazione finale del componente.

In una collaborazione separata, Farsoon ha lavorato con il produttore di materiali TIGER coatings per sviluppare il suo nuovo polimero di stampa 3D TIGITAL 3D-Set 371. TIGER aveva inizialmente accettato di lavorare sul prodotto con la società giapponese di imaging ed elettronica Ricoh , ma per testare efficacemente il materiale, si è rivolta a Farsoon e ai suoi sistemi HT252P.

Utilizzando HT252P, che offre una rapida velocità di scansione, le aziende sono state in grado di accelerare lo sviluppo del materiale e creare lotti di prodotti in meno di sei ore. Allo stesso modo, le dimensioni della piattaforma 250 × 250 mm della stampante e l ‘”editor di parametri” hanno consentito a TIGER di produrre parti in modo efficiente e di personalizzarne le impostazioni durante la fase di test del prototipo.

La caratteristica principale della polvere è la sua capacità di ritardare la fiamma, che è importante all’interno di alcune applicazioni funzionali, e Farsoon afferma che il materiale mostra prestazioni termiche e meccaniche “straordinarie”. Con alti livelli di isolamento elettronico, stabilità dimensionale e resistenza chimica, il polimero potrebbe avere applicazioni nell’industria elettronica o dei trasporti.

TIGITAL 3D-Set 371 è inoltre caratterizzato da basse temperature di stampa, che lo rendono più ecologico, e durante i test ha prodotto parti che si sono rivelate funzionali e di alta qualità. Sebbene il nuovo materiale non sia stato ancora lanciato, TIGER prevede di introdurlo sul mercato entro la fine di novembre 2020.

Be the first to comment on "FARSOON PMS, EC, e con TIGER Coatings il TIGITAL 3D-Set 371"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi