Fortify e Tethon 3D partner per lo sviluppo di materiali ceramici per la stampa 3D 

 
Fortify ha annunciato una partnership con Tethon 3D che si concentrerà sullo sviluppo di materiali ceramici per parti finali stampate in 3D.

Le aziende credono che combinando la loro rispettiva tecnologia di stampa 3D avanzata e l’esperienza nella formulazione di ceramiche tecniche ad alte prestazioni, possano consentire “la produzione ad alta produttività di ceramiche tecniche molto caricate per la produzione di parti per uso finale”.

Fortify ha finora concentrato gran parte della sua attenzione sullo sviluppo di materiali fotopolimerici per la sua serie di stampanti 3D Flux, ma si è allineata con Tethon per accelerare i suoi sforzi per la ceramica. Tethon 3D si è fatto un nome come sviluppatore di materiali ceramici, prima di lanciare anche il proprio hardware di stampa 3D nel 2019 .  

Come parte della collaborazione, Tethon 3D ha installato la stampante Flux Core 3D di Fortify e il software Flux Developer nella sua struttura di sviluppo a metà giugno e ha già sviluppato due materiali. Questi materiali – Fortify High Purity Alumina (99,8%) e Low Shrink Aluminium Silicate – si dice che abbiano il tasso di restringimento più basso di qualsiasi altro materiale simile sul mercato e saranno presentati al RAPID+TCT il mese prossimo.

“L’espansione della nostra piattaforma al mercato della ceramica tecnica è un’evoluzione naturale per Fortify”, ha commentato il co-fondatore e CEO di Fortify Josh Martin. “Spingere la busta con questi materiali richiede la lavorazione di materiali altamente caricati, abrasivi e viscosi. Queste sono le stesse capacità che guidano il nostro successo su vari fotopolimeri tecnici. Tethon 3D è per noi un partner ideale in base alla loro capacità di formulare rapidamente i materiali. Siamo entusiasti di ciò che sono stati in grado di realizzare internamente con la nostra tecnologia in sole sei settimane”.

I partner sono fiduciosi che i due materiali “consentiranno nuove geometrie per i clienti di tutti i settori”, con Fortify che prevede l’applicazione di ceramiche prodotte in modo additivo in “ambienti a temperature estreme, requisiti di usura elevati e ampia compatibilità chimica”. Ci sono anche opportunità da perseguire all’interno della base di clienti esistente di Tethon, dove c’è una domanda per alcune delle caratteristiche esibite dai materiali High Purity Alumina e Low Shrink Aluminium Silicate.

“Lavorare con Fortify per guidare nuove formulazioni di materiali è stato un piacere”, ha dichiarato il CTO di Tethon 3D Greg Pugh. “La robustezza complessiva del sistema Flux Core e le capacità di Flux Developer di convalidare rapidamente più variabili contemporaneamente hanno davvero ridotto i tempi di consegna dei nuovi materiali. Le richieste chiave dei nostri clienti sono materiali ad alta purezza, bassi tassi di restringimento e un’elaborazione più rapida attraverso la stampa e la sinterizzazione. La partnership Fortify fa progredire la nostra tecnologia su ciascuna di queste metriche”.

“Siamo entusiasti di collaborare con Fortify mentre il mercato della ceramica cresce”, ha aggiunto Trent Allen, CEO di Tethon 3D. “Abbiamo una chiara richiesta da parte della nostra base di clienti di soluzioni più orientate alla produzione. Le stampanti Fortify Flux sono un complemento naturale per i nostri clienti di stampanti Bison 1000 DLP mentre cercano di ridimensionare le loro operazioni.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi