GE Aviation annuncia il 100.000esimo ugello di carburante stampato in 3D spedito dallo stabilimento di Auburn
 
GE Aviation è impegnata nella stampa 3D di ugelli per carburante per motori a reazione dal 2015, raggiungendo un totale di 30.000 ugelli per carburante stampati in 3D nel suo centro di produzione additiva di Auburn, in Alabama, nel 2018. Ma ora la società ha annunciato un nuovo traguardo: ha ufficialmente spedito un totale di 100.000 ugelli di carburante per motori a reazione stampati in 3D dall’impianto di Auburn, che è stato il primo sito di produzione di massa a utilizzare la tecnologia AM nella fabbricazione di parti di motori aeronautici quando ha iniziato a stampare gli ugelli nel 2015.

“Il notevole traguardo raggiunto presso lo stabilimento di Auburn di GE Aviation non riguarda solo la produzione di 100.000 punte di ugelli per carburante, ma mostra anche che i lavoratori dell’Alabama sono in prima linea nelle tecnologie additive che rivoluzionano la produzione attraverso l’innovazione di livello successivo. Questo è uno sviluppo entusiasmante e non vedo l’ora di vedere cosa GE Aviation e la sua forza lavoro in Alabama saranno in grado di ottenere in futuro”, ha dichiarato il governatore dell’Alabama Kay Ivey.

“Sono entusiasta di congratularmi con GE Aviation per il successo che hanno riscontrato qui ad Auburn e vorrei ringraziarli per il loro investimento nella nostra comunità. Per anni, GE Aviation è stata una fonte costante di posti di lavoro di alta qualità e produzione high-tech ad Auburn”, ha continuato il sindaco Ron Anders.

“Con le  risorse della Auburn University e i loro sforzi nella ricerca e nella formazione sulla produzione additiva, siamo entusiasti di ciò che questa partnership continuerà a portare in futuro”.
GE Aviation spiega che gli ugelli del carburante stampati in 3D nel suo stabilimento di Auburn vengono successivamente installati nel motore CFM LEAP (Leading Edge Aviation Propulsion), un prodotto della joint venture CFM International di GE e Safran Aircraft Engines . Il motore, che ha celebrato 10 milioni di ore di volo all’inizio di quest’anno ed è progettato per alimentare velivoli commerciali che richiedono 20.000-35.000 libbre di spinta, ha iniziato a volare nel 2016 e offre agli operatori un’efficienza del carburante superiore del 15% rispetto ai precedenti motori a reazione che erano in grado di raggiungere . Ogni motore, a seconda del modello specifico, presenta da 18 a 19 ugelli del carburante stampati in 3D che sono complessi, ma completamente densi e creati molto più velocemente, con meno sprechi di materiale, rispetto a quanto potrebbero consentire i metodi tradizionali.

“C’è un futuro brillante ed entusiasmante per questa tecnologia”, ha affermato Eric Gatlin, direttore generale della produzione additiva per GE Aviation.
 
GE Aviation è stata in grado di utilizzare la stampa 3D per ridurre il numero di parti nella punta di un ugello del carburante da 20, saldate e brasate insieme in passato, fino a un singolo pezzo. Inoltre, la tecnologia è stata in grado di ridurre del 25% anche il peso della punta dell’ugello.

“Questa pietra miliare è una testimonianza dell’impegno di GE Aviation nel produrre le principali tecnologie di materiali per l’aviazione. Questo risultato non sarebbe potuto accadere senza i grandi team di produzione di Asheville e Huntsville, supportati dagli incredibili team di ingegneria di GE presso GE Aviation e  GE Research “, ha affermato Ed Orear, direttore generale dei compositi per GE Aviation.

Come spiegato da SmarTech Analysis nel suo rapporto ” Opportunità nella produzione additiva per la produzione di parti dell’aviazione civile, 2019-2029 “, esiste un’ampia varietà di casi applicativi per la stampa 3D nelle parti dell’aviazione civile e l’industria aerospaziale continua a vedere grandi investimenti in Hardware e materiali AM. Questa crescita è guidata dai principali fornitori tra cui Safran, GE Aviation e altri.

“Scegliendo di adottare AM, i fornitori di livello 1 hanno aumentato la pressione su tutti gli altri fornitori affinché facciano lo stesso. Molti di loro stanno ora crescendo per sfidare, ampliando il numero di utilizzatori di AM nel settore e il numero di applicazioni testate”, scrive il rapporto.
L’ugello del carburante LEAP è solo una delle numerose parti di aeromobili stampate in 3D prodotte da GE Aviation. Ad esempio, la sua società Avio Aero utilizza la tecnologia per creare componenti e sottosistemi per l’elicottero ibrido Airbus RACER , oltre alle parti per il motore turboelica Catalyst e il motore GE9X . Il suo primo componente stampato in 3D era un alloggiamento del sensore per il motore GE90 e la società ha anche stampato un impianto di turbina per il Future Affordable Turbine Engine , o FATE.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi