GE Renewable Energy ha annunciato un investimento di minoranza in Cobod International, la società che fornisce la stampante 3D utilizzata presso la struttura di ricerca di Bergen.
 
I funzionari di entrambe le società hanno affermato che l’investimento si baserà su una relazione esistente con Cobod International, intrapresa per la prima volta nel 2019. COBOD sta registrando una crescita a doppia cifra e un attore globale nella stampa 3D di costruzioni con oltre 50 stampanti 3D vendute in tutto il mondo. I dettagli finanziari dell’investimento non sono stati resi noti.

Matteo Bellucci, GE Renewable Energy Advanced Manufacturing Technology Leader, afferma che la partecipazione al produttore danese di stampanti rafforza la partnership. Ciò consentirà a GE di sfruttare ancora meglio l’esperienza di COBOD e la tecnologia di stampa concreta. L’investimento sottolinea ulteriormente l’impegno di GE Renewable Energy nel guidare la transizione energetica investendo in tecnologie che portino a un design più sostenibile e circolare.

Gli americani vedono la stampa 3D del cemento come una tecnologia sostenibile per costruire i piedi della torre su cui si trova la turbina eolica. Inoltre, la stampa del piede nei parchi eolici riduce i costi di trasporto e crea ulteriori opportunità di lavoro in questa località. Il nuovo centro di ricerca di Bergen, New York, ha ricevuto una sovvenzione che pagherà la ricerca per i prossimi cinque anni. Un team di 20 dipendenti ottimizzerà la stampa 3D per questa applicazione. La stampante per calcestruzzo COBOD 3D a Bergen è un tipo completamente nuovo, sviluppato appositamente per questo tipo di oggetti di grandi dimensioni. COBODdice che la stampante può stampare 10 tonnellate di cemento all’ora. Particolari della stampante sono i due assi X: uno per stampare il cemento e l’altro per posizionare la rete di cemento. Lo studio che sarà condotto a Bergen sarà il primo in questa direzione in tutti gli Stati Uniti.

Le due società non stanno rivelando i dettagli finanziari della transazione. Tuttavia, l’azienda danese ha ora ricevuto 50 ordini per la BOD2, la stampante per calcestruzzo originale di cui la nuova versione è un ulteriore sviluppo. Anche la casa del Kamp C in Belgio è stata stampata con questa stampante 3D .

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi