German RepRap cambia nome in innovatiQ

GermanRepRap cambia nome in innovatiQ e vende stampanti 3D in silicone in Francia
 
Il silicone è ancora relativamente limitato nella stampa 3D, con alcune aziende specializzate nella tecnologia e alcune altre che offrono testine di stampa in grado di depositare materiali in silicone. Tuttavia, quello spazio sta lentamente crescendo. L’ultima azienda ad aumentare la sua presenza nella stampa 3D in silicone è innovatiQ , precedentemente nota come GermanRepRap, le cui stampanti 3D in silicone LiQ320 saranno ora distribuite in Francia da Multistation SAS .

Multistation avrà i diritti esclusivi per la distribuzione delle stampanti 3D di grande formato e in silicone di innovatiQ nel paese. La tecnologia di innovatiQ è unica in quanto è caratterizzata dalla polimerizzazione termica che utilizza una lampada per produrre le parti. Ciò significa che gli elementi che escono dal LiQ320 sono immediatamente funzionanti, senza la necessità di ulteriore post-elaborazione.

In genere, nella produzione additiva, le alternative al silicone dominano per le parti che richiedono proprietà elastomeriche. Questo di solito significa poliuretano termoplastico (TPU), che non ha la stessa resistenza agli agenti chimici, a un’ampia gamma di temperature e alla luce ultravioletta del silicone. Questo è uno dei motivi per cui il silicone è una scelta di materiale così popolare nell’industria medica, dove la sterilizzabilità è cruciale.

innovatiQ afferma che le sue parti della stampante hanno proprietà simili a quelle realizzate con lo stampaggio a iniezione. Inoltre, il sistema può stampare con poliuretano. L’azienda afferma che potrebbe essere potenzialmente integrata in una print farm con scarico automatico, ma non è chiaro se questa sia una funzionalità che offrono. Tuttavia, a causa dell’azienda più grande che possiede innovatiQ, non sarebbe sorprendente se in futuro venissero integrate nei loro prodotti alcune interessanti funzionalità di automazione.

All’inizio del 2020, German RepRap è stata acquisita dalle famiglie Hehl e Keinath, i proprietari del produttore tedesco di stampaggio a iniezione Arburg . La LiQ320 è la stampante 3D L320 rinominata, annunciata per la prima volta nel 2019 . Arburg vende già la stampante 3D Freeformer, che stampa utilizzando pellet termoplastici per completare l’attività di stampaggio a iniezione dell’azienda.

Poiché Arburg sviluppa sistemi robotici per celle di produzione semiautomatiche, sarà emozionante vedere come possa integrare questi stessi processi nella stampa 3D. Questo potrebbe essere qualcosa che l’azienda sta perseguendo con i clienti in privato caso per caso. Per questo motivo, l’azienda potrebbe suggerire che LiQ320 potrebbe essere integrato in modo fattibile in un ambiente di print farm automatizzato.

In tal caso, innovatiQ potrebbe avere un vantaggio sulla concorrenza nella stampa 3D in silicone e persino molti produttori di stampanti 3D, molti dei quali probabilmente stanno lavorando sui propri metodi per integrare la robotica automatizzata nelle loro soluzioni di prodotto. Anche se Spectroplast e VisoTec offrendo anche silicone 3D stampa tecnologie, il concorrente più importante è Wacker, la cui consociata ACEO offerte silicone stampa 3D come un servizio.

Be the first to comment on "German RepRap cambia nome in innovatiQ"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi