Il nuovo chipset DLP Pico di Texas Instrument rende la stampa 3D DLP più economica
a partire dal
 
Texas Instrument, l’inventore della tecnologia di proiezione DLP ( Digital Light Processing ), ha lanciato lo scorso anno i nuovi chipset DLP Pico. Il nuovo design e la forma più piccola ne facilitano l’utilizzo con le stampanti 3D che utilizzano la tecnologia DLP.

La tecnologia di proiezione è nota principalmente per l’uso nei cosiddetti proiettori. Con DLP, le immagini possono essere proiettate su uno schermo e quindi fungere da alternativa alla TV. La tecnologia Texas Instrument viene utilizzata anche nella stampa 3D. I proiettori DLP sono utilizzati come fonte di luce nelle stampanti 3D a base di resina. Un motivo è proiettato in una vasca riempita di resina. In questo modo è possibile indurire uno strato completo. Il processo viene ripetuto per ogni livello e quindi viene creato un intero oggetto.

Una sfida finora sono stati i costi a volte elevati dei proiettori integrati nelle stampanti 3D di alta qualità. I nuovi chipset DLP Pico di TI sono più piccoli delle versioni precedenti, ma offrono comunque prestazioni elevate. Ciò consente di realizzare stampanti 3D di alta qualità così piccole da poter essere offerte in formato desktop. Allo stesso tempo, i dispositivi finiti costano meno di 500 dollari .

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi