I vincitori della Purmundus Challenge sono stati svelati alla fiera Formnext 2021.

Incaricati di ideare design stampabili in 3D unici in linea con il tema “innovazione in corso” del concorso, i vincitori di quest’anno non hanno deluso. Durante una cerimonia dal vivo, un totale di otto partecipanti, che vanno da una pinza freno per bici dell’ETH di Zurigo a un becco di tucano Aidro , sono stati premiati con l’ambito trofeo d’oro del concorso, per il loro ruolo nel dimostrare che l’innovazione nel settore è molto viva e vegeta. 

 

Giunto alla sua nona edizione, il Purmundus Challenge è un concorso sostenuto dall’industria della stampa 3D che invita gli ingegneri di tutto il mondo a stampare in 3D per risolvere problemi di progettazione comuni. Provenienti da tutti i tipi di settori diversi, i precedenti vincitori del premio hanno escogitato di tutto, da Stealth Keys a 3D Music Instruments , e la competizione del 2021 ha attirato 35 finalisti impressionanti. 

Secondo gli organizzatori della Challenge, i finalisti di quest’anno hanno portato l’idea che la stampa 3D può essere un “abilitatore di personalizzazione di massa” al livello successivo, con progetti che coprono una vasta gamma di applicazioni VR, robotica, mediche, e-mobility e powertrain. 

Alla fine, queste voci sono state ristrette a soli otto vincitori del premio, che sono stati premiati al palco “AM4U” di Formnext il 18 novembre 2021. Tuttavia, mentre la competizione per i premi Purmundus di quest’anno è stata calda come sempre, molti dei secondi classificati ancora ha inserito alcuni progetti di prodotti di grande effetto , come il carrello elevatore di grande formato di MX3D e la spinosa “BushBot-Chair” di Altair Engineering .

Per i pochi fortunati che si sono aggiudicati uno dei prestigiosi trofei della competizione, hanno anche guadagnato una quota di premi del valore di € 30.000, insieme agli elogi di Dennis Lang dell’organizzatore del Purmundus Challenge Cirp GmbH , che si è detto “felicissimo delle iscrizioni di quest’anno, ” e ha completato il “consolidamento parziale” esibito da molti dei progetti vincitori. 

Design brevettato della suola per ballerine stampate in 3D di Act’ble. Immagine tramite la sfida Purmundus.
Act’ble si aggiudica il primo premio di quest’anno 

Il primo premio del concorso è andato alla start-up tedesca Act’ble e alla sua elaborata suola stampata in 3D “new pointe” per ballerini di danza classica e contemporanea. Progettata insieme agli atleti professionisti, si dice che la tomaia integrata in modo univoco della scarpa la faccia durare cinque volte più a lungo delle normali pantofole, mentre “crea nuove possibilità per l’espressione artistica individuale”.

Il secondo posto è andato al “Travel Sax”, un sassofono elettronico portatile stampato in 3D che il suo creatore Odesei Music afferma essere il più piccolo e leggero del suo genere al mondo. Già suonato da più di 1200 musicisti in tutto il mondo, lo strumento presenta tasti modellati su quelli dei normali sassofoni e compatibilità con laptop e smartphone, consentendo così agli utenti di suonare melodie in movimento. 

Ora alla sua seconda iterazione, il pluripremiato dispositivo è stato reso disponibile per il pre-ordine tramite il sito del negozio di Odesei Music a € 495, con la spedizione prevista per maggio 2022. 


Al terzo posto è arrivato HEXR e il suo casco da bicicletta PA11 su misura. Per personalizzare il copricapo a forma di nido d’ape, l’azienda ha prima scansionato in 3D un soggetto di prova, prima di caricare i dati risultanti su un’app, in grado di generare automaticamente progetti di caschi personalizzati. Una volta modellata, l’azienda ha stampato in 3D le sue strutture interne e le parti più piccole, quindi ha aggiunto il guscio, le cinghie e l’imbottitura. 

Altrove, l’Altair Simulation Driven Design Award 2021 è andato alla filiale di Desktop Metal Aidro per il suo scambiatore di calore a “becco di tucano” bio-ispirato. Prodotta utilizzando un sistema di fusione a letto di polvere laser (LPBF), la parte incorpora intricati microcanali che le consentono di ridurre le perdite di carico. Questo, oltre alle dimensioni e al peso ottimizzati, potrebbe prestare al dispositivo future applicazioni industriali di fascia alta, secondo i suoi creatori.

Gli ingegneri delle istituzioni accademiche ETH di Zurigo e SUTD sono stati anche premiati per la loro rispettiva robotica morbida ispirata alla bio-ispirazione e per la ricerca sulla “pinza freno integrata” stampata in 3D alla cerimonia di Purmundus, mentre “Delijuice” di Roberto Trunfio ha vinto il premio Public Choice Award e il modulo personalizzabile modulare di macu4 anche le protesi hanno ricevuto una menzione speciale.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi