SI definisce la proprietà di una scansione 3d 
Se c’è una persona che sta sconvolgendo il mondo della scansione 3D, è Cosmo Wenman.

Wenman, con sede in California, è un artista che lavora con aziende e individui per incorporare moderne tecnologie digitali e additive nei loro flussi di lavoro, oltre a creare molti dei suoi progetti.

 
Ma l’attività collaterale di Wenman è la scansione 3D delle sculture dei musei, e lo fa da molto tempo.

Ho incontrato Wenman per la prima volta quasi dieci anni fa e ha descritto le sue avventure nell’ottenere scansioni 3D incredibilmente dettagliate di sculture famose, come la Venere di Milo o la mia vittoria alata preferita .

Se non hai visto queste scansioni e le altre pubblicate da Wenman, ti stai perdendo. Questi hanno una risoluzione sorprendente e, a volte, i file sono abbastanza grandi da soffocare il tuo sistema di slicing.

Wenman ha ottenuto il primo lotto di scansioni museali visitando un museo svizzero che espone duplicati di molte statue famose. Wenman ha installato un sistema di telecamere e si è messo al lavoro, acquisendo centinaia di immagini per l’elaborazione della fotogrammetria in seguito.



 
All’epoca l’idea di scansionare oggetti nei musei era sostanzialmente sconosciuta. Il personale del museo non aveva davvero idea di cosa stesse succedendo. I musei spesso incoraggiano a scattare foto e la fotogrammetria è essenzialmente solo un sacco di scatti. Con qualche elaborazione in seguito, ovviamente. Ho fatto io stesso alcune scansioni ufficiali delle statue del museo, ed è un processo piuttosto complicato .

Perché farlo? Wenman spiega:

“Sono anche un attivista ad accesso aperto. Sostengo che i musei e i collezionisti privati ​​dovrebbero rendere disponibili al pubblico le scansioni 3D di importanti opere di pubblico dominio. Con la scansione 3D e le relative tecnologie, collezionisti privati ​​e musei hanno un’opportunità senza precedenti di diventare motori di nuova creazione culturale. Dovrebbero digitalizzare le loro collezioni tridimensionali e proiettarle verso l’esterno nel regno pubblico per essere adattate, moltiplicate e remixate in modi nuovi e imprevedibili che daranno forma alle arti per millenni. Dovrebbero farlo perché il posto migliore per celebrare la grande arte è in una cultura popolare vibrante, vivace e anarchica”.
Ovviamente ha ragione.

Ma non così agli occhi dei musei, che si sono progressivamente impadroniti dell’idea di estranei che “rubano” le loro sculture.

Il problema è che queste sculture sono state tipicamente prodotte dal loro creatore centinaia di anni prima, e non c’è dubbio che le opere siano di pubblico dominio in questo momento. Sono semplicemente ospitati dal museo.

Tuttavia, molti musei hanno protetto in modo aggressivo i loro diritti percepiti in queste materie e hanno spesso cercato di impedire che la scansione avvenisse da parte di estranei. Nel frattempo, internamente molti musei hanno effettivamente eseguito scansioni 3D professionali delle loro opere più famose. Tuttavia, queste scansioni non vengono quasi mai rese pubbliche, anche se le opere sono di pubblico dominio.

Wenman ha cercato una scansione per la famosa statua del “Pensatore” di Rodin ed è stato coinvolto in una disputa con il Musée Rodin a Parigi. Il museo si è rifiutato di fornire a Wenman la scansione, e quindi si è rivolto a mezzi legali per liberare la scansione.

La strategia di Wenman era quella di richiedere la divulgazione della scansione ai sensi delle leggi francesi sulla libertà di informazione. Il museo ha rifiutato di rilasciare la scansione, anche se condannato da un tribunale francese, che ha dichiarato che le scansioni erano effettivamente documenti amministrativi soggetti alle leggi FOI.



A partire dall’ultimo aggiornamento di Wenman, il museo non ha ancora rispettato il rilascio, citando “conséquences désastreuses” se lo fanno. Wenman crede che stiano combattendo una battaglia persa e si aspetta che la scansione venga finalmente rilasciata.

Quando verrà rilasciato, questo segnerà una pietra miliare, poiché sarà stato stabilito un precedente e dovremmo vedere un flusso di scansioni aggiuntive ad alta risoluzione emergere dai musei quando alla fine si rendono conto di essere dalla parte sbagliata.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi