Il designer viennese Philipp Aduatz e i mobili stampati in 3d in cemento in tinta sfumata

IL DESIGNER PHILIPP ADUATZ SVELA NUOVI ELEGANTI MOBILI IN CEMENTO STAMPATO IN 3D IN TINTA SFUMATA

Il designer viennese Philipp Aduatz ha lavorato con lo specialista della stampa 3D in calcestruzzo incremental3d per creare una collezione di mobili con qualità estetiche uniche.

Con un approccio innovativo, gli architetti hanno estruso una miscela di coloranti colorati e cemento in una gamma di decorazioni dai colori vivaci, tra cui una sedia, panche e un grande vaso. Applicando i coloranti direttamente dall’ugello della stampante 3D, il team non solo è stato in grado di creare robusti accessori interni con sfumature colorate alla moda, ma di ridurre il carico di lavoro, gli sprechi e i tempi di consegna associati alla loro produzione.

“Credo che il gradiente sia, per quanto riguarda la percezione dell’ambiente e la sua riflessione digitale, un principio fondamentale di progettazione”, ha spiegato Aduatz. “Ha un’estetica matematica e una precisione che ho sempre ammirato. Con questo progetto voglio combinare il design del gradiente con diversi oggetti funzionali mediante l’uso di tecnologie di fabbricazione innovative “.

“PER MOLTI ANNI, SONO STATO OSSESSIONATO DAL CONCETTO DI UN GRADIENTE CHE RIFLETTE ELEGANZA E ARMONIA PER ME.”

Incremental3d è stata fondata da Georg Grasser, Johannes Ladinig e Lukas Härtenberger nel 2017, con l’obiettivo di commercializzare un nuovo processo di stampa che hanno sviluppato insieme all’Università austriaca di Innsbruck . Utilizzando la robotica a sei assi, la tecnica degli ingegneri consente la produzione di strutture in calcestruzzo ultrafini e dettagliate, con un livello di precisione e risoluzione simile a quello di FFF.

A differenza di molte stampanti 3D in cemento convenzionali, il sistema degli ingegneri è anche in grado di creare strutture a forma libera senza la necessità di supporti, rendendolo potenzialmente un nuovo potente strumento per i progettisti. Per testare la piena funzionalità della sua tecnologia, incremental3d ha lavorato a stretto contatto con Aduatz negli ultimi tre anni, creando una serie di elementi di interior design di grande formato lungo il percorso.

Durante la settimana del design milanese del 2018, il team austriaco ha esposto un divano chaise longue stampato in 3D, prima di mostrare una suite di altri prototipi alla RobArch Conference di Zurigo nello stesso anno. Da allora, l’azienda ha continuato a lavorare con Aduatz per trovare nuove applicazioni per la sua tecnologia, conducendo ricerche che hanno ora prodotto una gamma colorata di nuove aggiunte al loro portafoglio architettonico comune.

Nell’ambito del loro ultimo progetto congiunto, Aduatz e incremental3D hanno ottimizzato il processo collaudato dell’azienda, per consentire la produzione di strutture in calcestruzzo dai colori tenui. Aggiungendo i coloranti direttamente negli ugelli del loro sistema durante la stampa, i progettisti erano essenzialmente in grado di depositare i colori localmente punto per punto piuttosto che globalmente, ottenendo design sfumati unici.

Tuttavia, dato che il calcestruzzo ha naturalmente una resistenza alla trazione minima, il team austriaco ha dovuto sviluppare una nuova tecnologia di rinforzo durante la ricerca e lo sviluppo, per supportare il carico della loro raccolta. Per ottenere ciò, i progettisti hanno adottato una strategia di costruzione “semiautomatica”, in cui il calcestruzzo stampato in 3D è stato integrato senza soluzione di continuità dall’acciaio, rinforzando il nuovo decoro senza rovinare la sua vivace estetica.

La nuova tecnica migliorata ha alla fine prodotto una gamma di prodotti di arredamento in edizione limitata, tra cui una poltrona, uno sgabello gradiente e panche di dimensioni fino a 230 x 56 x 45 cm. Sfruttando un’avanzata tecnica di computer grafica chiamata modellazione di suddivisione, i designer sono stati anche in grado di creare un grande vaso con gradiente di 60 x 60 x 152 cm.

La tecnologia prevede essenzialmente l’utilizzo di un algoritmo ricorsivo per generare una mesh poligonale, che funziona come limite funzionale e mesh interna per supportare la struttura della parte. Come ulteriore vantaggio, il software consente anche di dividere iterativamente le facce poligonali del modello in facce più piccole, trasformando la maglia grossolana in una superficie elegante, liscia e curvata con precisione.

Ciascuno dei design dei prodotti risultanti viene prodotto in lotti in edizione limitata, disponibili nei toni di colore rosso sfumato, blu, beige, verde e nero. Mentre saranno prodotti fino a cinquanta modelli di sgabelli, panche e vasi dei designer, la poltrona di formato più grande

Be the first to comment on "Il designer viennese Philipp Aduatz e i mobili stampati in 3d in cemento in tinta sfumata"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi