Ufficio Tecnologie Geotermiche
 DOE annuncia i vincitori del premio per la produzione geotermica
I team hanno sviluppato strumenti innovativi stampati in 3D per sfruttare l’energia geotermica

I vincitori del premio per la produzione geotermica con i loro premi
Washington, DC – Oggi, il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti (DOE) ha annunciato i vincitori  dell’American-Made Geothermal Manufacturing Prize , un concorso da 4,65 milioni di dollari per incentivare gli innovatori a utilizzare la stampa 3D, o la produzione additiva, per affrontare le sfide associate al funzionamento sensibile apparecchiature in ambienti geotermici difficili. I team hanno rapidamente sviluppato, testato e rivisto prototipi utilizzando la produzione additiva per supportare il progresso degli strumenti e delle tecnologie geotermiche. Concentrandosi sull’innovazione nella produzione, DOE sta investendo in prestazioni migliori, riducendo i costi e ampliando la diffusione dell’energia pulita. 

“Questa competizione DOE sfrutta le scoperte nella produzione additiva per aiutare a superare gli ostacoli alla diffusione diffusa dell’energia geotermica”, ha affermato Alejandro Moreno, vicesegretario aggiunto per le energie rinnovabili. “Il rapido sviluppo del prototipo supportato da questo premio sta stimolando i progressi nell’industria geotermica per aiutare ad alimentare la nazione dal calore sotto i nostri piedi”. 

Gli ambienti geotermici difficili (temperature elevate, rocce quasi impenetrabili e fluidi corrosivi) pongono sfide significative per la produzione di strumenti, componenti e attrezzature. Questi strumenti e apparecchiature hanno costi di produzione elevati perché il piccolo mercato geotermico statunitense si traduce in bassi volumi di produzione e condizioni difficili riducono la durata delle apparecchiature. La produzione additiva può aiutare a migliorare le prestazioni degli strumenti e delle apparecchiature geotermiche supportando l’identificazione di materiali ad alte prestazioni, la creazione di componenti complessi e il rapido sviluppo di prototipi, portando a rapidi progressi nella produzione geotermica.  

Nel corso del premio, lanciato a gennaio 2020, le squadre hanno gareggiato in tre concorsi progressivi per proporre una soluzione, progettarla e creare un prototipo. I finalisti hanno presentato le loro innovazioni alla conferenza annuale Geothermal Rising a Reno, Nevada. Ogni squadra vincitrice ha ricevuto $ 500.000 in contanti e fino a $ 200.000 per testare le proprie innovazioni sul campo. I vincitori sono: 

Team Downhole Emerging Technologies (Houston, Texas): questo team ha sviluppato un’alternativa ai tradizionali sistemi di confezionamento. Il sistema packer interamente in metallo recuperabile è progettato specificamente per temperature elevate, pressioni estreme e corrosione riscontrate nei pozzi geotermici. La partnership di Downhole Emerging Technologies (DET) ha portato alla produzione del più grande componente Inconel prodotto additivamente da Proto Labs, Inc. e allo sviluppo dello strumento di DET, il “Diamond ETIP (Extreme Temperature Isolation Packer)”. 
Strumento di registrazione delle temperature ultra elevate del team (Houston, Texas): questo team ha sviluppato una tecnologia che utilizza un dissipatore di calore labirintico per ridurre l’emissività termica e aumentare il tempo di esposizione dei componenti elettronici sensibili alla temperatura. L’Oak Ridge National Laboratory ha utilizzato una tecnica di fusione laser a letto di polvere per produrre il design del dissipatore di calore, con l’obiettivo che la tecnologia risolvesse i limiti relativi alla temperatura massima e alla durata dell’elettronica negli strumenti di registrazione e misurazione. Il team ha anche lavorato a stretto contatto con i Sandia National Laboratories per testare il prototipo di registrazione in un ambiente ad alta temperatura. 
Il Premio per la produzione geotermica di fabbricazione americana è supportato dall’Ufficio per le  tecnologie geotermiche e dall’Ufficio  per la  produzione avanzata dell’Ufficio per l’ efficienza energetica e l’energia rinnovabile  del DOE  , in collaborazione con il National Renewable Energy Laboratory e l’Oak Ridge National Laboratory. 

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi