TRUMPF presenta i dati per l’anno fiscale 2021/22 // Le vendite aumentano a 4,2 miliardi di euro
L’azienda high-tech presenta i dati per l’anno finanziario 2021/22: le vendite aumentano del 20,5 per cento a 4,2 miliardi di euro, gli ordini in entrata del 42,1 per cento a 5,6 miliardi di euro. Il margine EBIT sale all’11,1%. Il numero di dipendenti nel mondo aumenta di quasi 2.000 a 16.554, in Germania di 815.
Ditzingen, 27 ottobre 2022 – Alla fine dell’anno fiscale 2021/22, il 30 giugno 2022, il Gruppo TRUMPF ha registrato un forte aumento delle vendite del 20,5% a 4,2 miliardi di euro (anno fiscale 2020/21: 3,5 miliardi di euro) il fatturato più alto nei 99 anni di storia dell’azienda. Gli ordini in entrata sono aumentati del 42,1 per cento a un valore di 5,6 miliardi di euro (anno fiscale 2020/21: 3,9 miliardi di euro). L’utile operativo prima di interessi e tasse (EBIT) è stato di 468 milioni di europositivo e in crescita del 26,8 per cento rispetto all’anno precedente (370 milioni di euro). TRUMPF è riuscita a stabilizzare gli utili grazie a una forte crescita delle vendite, in particolare nell’area commerciale EUV, e grazie a risparmi sui costi dei materiali. Di conseguenza, TRUMPF ha raggiunto un margine EBIT dell’11,1 percento (anno precedente: 10,5 percento).

Nicola Leibinger-Kammüller, Presidente della Direzione di TRUMPF: “Grazie a una gestione coerente delle crisi, TRUMPF ha superato bene la pandemia e ha evitato i colli di bottiglia della catena di approvvigionamento nel miglior modo possibile. A seguito del forte aumento della domanda nella seconda parte dell’anno, abbiamo iniziato il nuovo esercizio con un elevato livello di ordini in entrata. Tuttavia, nei prossimi mesi permane una grande incertezza su come le strozzature nelle catene di approvvigionamento, l’inflazione elevata, l’aumento dei prezzi dei materiali e dell’energia e i costi di trasporto influenzeranno la nostra attività. Viste le incertezze geopolitiche – oltre alla guerra in Ucraina, ad esempio, le tensioni tra USA e Cina – guardo con ponderatezza allo sviluppo economico generale. Percepiamo una crescente moderazione nella domanda in molti mercati”.

I più grandi negozi TRUMPF individuali

La quota di fatturato del gruppo TRUMPF è cambiata nel periodo in esame, allontanandosi dall’Asia a favore dell’Europa e del Nord America: con un fatturato di 838 milioni di EUR (anno precedente: 461 milioni di EUR) nell’anno fiscale 2021/22 , i Paesi Bassi sono il mercato unico di TRUMPF con le vendite più alte per la prima volta . Questo aumento corrisponde a un aumento delle vendite dell’81,9% ed è dovuto alla forte crescita nell’area di business EUV con il cliente ASML. Inoltre, gli USA sono diventati il ​​secondo mercato più forte con 656 milioni di euro ; nell’anno fiscale precedente gli USA erano ancora al terzo posto, la Germania con 589 milioni di euroLe vendite (anno precedente: 579 milioni di euro) non sono più per la prima volta il più grande mercato unico di TRUMPF, ma solo al terzo posto. Il più grande mercato unico asiatico , la Cina , è rimasto indietro rispetto alla forte crescita dell’anno precedente ed è aumentato solo del 9,6% 575 milioni di euro (anno precedente 525 milioni di euro) e quindi si colloca al quarto posto.

Infezioni da Corona e sviluppo del numero dei dipendenti fino al 30 giugno 2022

Al 30 giugno 2022, l’azienda ha registrato 3.958 infezioni da corona in tutto il mondo (anno precedente: 877) , 822 delle quali a Ditzingen (anno precedente: 114), che possono essere attribuite alle infezioni complessivamente più forti all’estero e alla diagnostica avanzata dei test e la registrazione sistematica.  

Il numero dei dipendenti di TRUMPF è aumentato di quasi 2.000 unità nel periodo in esame. In particolare, sono stati creati nuovi posti di lavoro nei settori in crescita dell’EUV e dell’elettronica. Al 30 giugno 2022, l’azienda impiegava 16.554 persone in tutto il mondo (anno precedente: 14.767). In Germania , il numero dei dipendenti è aumentato del 10,7 per cento a 8.417 dipendenti (anno precedente: 7.602). Di questi, 4.894 lavorano nelle sedi centrali di Ditzingen e Gerlingen. Nell’anno in esame, 521 giovani hanno completato un apprendistato o un corso di studi presso la doppia università. Al 3,3 per cento, il tasso era leggermente inferiore al livello dell’anno precedente (3,6 per cento).

Effetti della carenza di gas e dell’aumento dei prezzi / protezione del clima

TRUMPF non è un’azienda ad alta intensità di gas e ha bisogno principalmente di gas a livello locale per riscaldare edifici di produzione e uffici. Il rapporto tra costi energetici e vendite è stato dell’1,0 percento (42 milioni di EUR/4.223 milioni di EUR) nell’esercizio 2021/22. Nell’esercizio 2022/23, invece, la società prevede un notevole incremento. Il Gruppo TRUMPF ha consumato 61.200 MWh di gas naturale nell’ultimo anno fiscale . Ciò corrisponde a 3.600 famiglie di quattro persone. In Germania il consumo è stato di 35.600 MWh. Ciò corrisponde a 2.000 famiglie di quattro persone.

Nel periodo di rendicontazione 01/07/2021-30/06/2022 la società ha risentito solo marginalmente dell’impatto dell’aumento dei prezzi del gas dovuto alla carenza di capacità . Nell’aprile 2022, il consiglio di amministrazione di TRUMPF ha tuttavia deciso misure lungimiranti, in particolare per ridurre il gas, che sono continuate fino ad oggi. Da maggio 2022 il consumo di gas nei mesi estivi presso la casa madre di Ditzingen potrebbe essere ridotto di una buona metà. Gli interventi principali sono stati l’utilizzo di nuove pompe di calore, la riduzione dei tempi di funzionamento dell’impianto e la deumidificazione degli impianti di condizionamento, soprattutto negli uffici, nonché l’ottimizzazione dell’impianto (es. riduzione dei setpoint). TRUMPF sta attualmente esaminando ulteriori misure per i mesi invernali più ad alta intensità di riscaldamento.

Il fabbisogno elettrico mondiale del Gruppo TRUMPF è di 166.000 MWh, di cui la Germania rappresenta 100.400 MWh. Nel gruppo TRUMPF, questo è coperto al 100 percento da elettricità verde o compensato da certificati.

Indipendentemente dalle discussioni sul consumo di energia e sull’approvvigionamento, TRUMPF ha implementato ulteriori misure di protezione del clima in linea con la strategia climatica dell’azienda. Oltre all’aumento dell’efficienza energetica nelle sedi in tutto il mondo, che risparmiano annualmente l’1,5% di elettricità e il 3% di gas naturale e olio da riscaldamento, l’obiettivo è aumentare l’efficienza energetica nella nostra produzione utilizzando il calore di scarto di processo dalla produzione per il riscaldamento. A livello di cliente, l’azienda ha portato avanti misure per migliorare l’impronta ecologica dei prodotti.

Investimenti e acquisizioni

Sebbene gli investimenti siano stati ridotti nell’anno precedente a causa della pandemia, sono aumentati nuovamente nell’anno finanziario 2021/22 . TRUMPF ha investito un totale di 218 milioni di euro (anno precedente: 145 milioni di euro) in terreni e fabbricati, impianti tecnici e attrezzature di fabbrica e per ufficio.

Nel luglio 2021, TRUMPF ha aumentato la sua partecipazione esistente nella società di software di Dresda ZIGPOS GmbH dal 25,1% al 51,3%. Nell’agosto 2021, TRUMPF ha stretto una partnership strategica con la società italiana STARMATIK Srl e ha acquisito una partecipazione del 25,1% in STARMATIK. Le azioni di SISMA SpA, anch’essa con sede in Italia, sono state aumentate dal precedente 55,0 per cento al 100,0 per cento a cavallo dell’anno 2021/22. All’inizio del 2022, TRUMPF ha acquisito una partecipazione dell’80,0% in Active Fiber Systems GmbH (AFS) a Jena per sviluppare ulteriormente il portafoglio di laser a impulsi ultracorti. A maggio 2022, abbiamo acquisito il restante 49,0 percento dello sviluppatore di software indiano TRUMPF Metamation Private Limited.

TRUMPF è un’azienda ad alta intensità di ricerca ben al di sopra della media del settore. Il numero dei dipendenti in ricerca e sviluppo è aumentato del 14,3 per cento a 2.623 (anno precedente 2.294). Con 448 milioni di EUR, la spesa per ricerca e sviluppo è stata notevolmente superiore a quella dell’anno precedente (382 milioni di EUR). In relazione al forte aumento delle vendite, il tasso di sviluppo è sceso leggermente al 10,6 per cento (anno precedente 10,9 per cento), ma si è mantenuto a un livello molto elevato, ben al di sopra della media del settore.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi