In arrivo Solukon SFP 770

Nuovo sistema automatizzato per disimballaggio e pulizia delle parti stampate in 3D in polvere annunciato da Solukon

Solukon Maschinenbau GmbH sviluppa e fornisce sistemi di rimozione e trattamento delle polveri di alta qualità per la produzione di additivi di metalli e polimeri, fornendoli a una varietà di utenti industriali, tra cui NASA, CERN , Lockheed Martin, Siemens , Daimler e LORTEK , tra gli altri. L’azienda ha appena annunciato l’ultimo membro della sua famiglia di depolverizzazione automatizzata per polimeri AM, l’SFP 770.

“Con questa soluzione offriremo un passo importante verso un’officina altamente efficiente e priva di polvere”, ha affermato in un post LinkedIn Andreas Hartmann, CTO e co-fondatore di Solukon .

Il nuovo SFP 770 è un sistema automatizzato di disimballaggio e pulizia per stampe a polvere, unico per il fatto che combina due funzioni completamente automatizzate in un unico sistema. Durante il disimballaggio di una scatola di costruzione di grandi dimensioni, il sistema rimuove la polvere in eccesso, quindi esegue un ciclo di pulizia, in cui la polvere rimasta viene rapidamente rimossa dalla parte completata. Quindi, la polvere rimossa può essere riciclata e riutilizzata in futuro. Ancora meglio, il processo completamente automatizzato del sistema è in grado di elaborare una grande scatola di costruzione di circa 150 litri di parti in polimero, disimballandole e finendole, senza residui, in pochi minuti.

“Non vediamo l’ora di mostrare alla comunità della produzione additiva la nostra ultima innovazione nella tecnologia di rimozione delle polveri AM, questa volta per la rimozione delle polveri polimeriche. Abbiamo applicato la stessa rigorosa attenzione ai dettagli e dedizione alle esigenze dei clienti che abbiamo dimostrato nella polvere di metallo. Ma ora per le applicazioni AM polimeriche “, ha detto Hartmann.

“Il nostro obiettivo è accelerare il post-processo e prevenire qualsiasi esposizione a polveri sottili di polimero. Con questa soluzione faremo un passo importante verso un’officina altamente efficiente e priva di polvere “.

La rimozione della polvere è una parte molto importante del processo AM. I residui di polvere si comportano come una spugna quando vengono lasciati nella stampante dopo un lavoro, intrappolando i gas e rilasciandoli a bassa velocità durante la stampa successiva. Le unità di depolverazione Solukon sono gestite da un software intelligente che mantiene in movimento anche le parti più complesse, svuotando la polvere in modo sicuro e ottimizzato.

Solukon presenterà ufficialmente la sua nuova soluzione in due parti SFP 770 al prossimo Formnext Connect , una mostra online dal 10 al 12 novembre che Formnext organizzerà al posto del suo normale evento fisico . Ogni giorno all’evento, i membri del team di Solukon saranno disponibili online per rispondere alle domande sull’SFP 770. Faranno anche visite in live streaming alla sua struttura per mostrare tutti i sistemi di depolverazione che offre, e saranno disponibili per uno su una riunione; i clienti interessati devono inviare un’e -mail a sales@solukon.de per registrarsi a riunioni e dimostrazioni online.

Michael Sattler, Global Sales Director di Solukon, ha dichiarato: “Stiamo aspettando pazientemente di mostrarvi la nostra nuova piattaforma il mese prossimo durante Formnext e di incontrarvi online per discutere di come possiamo implementare la tecnologia più recente nelle vostre operazioni AM”.

Secondo l’ultimo rapporto ” Produzione additiva con polveri metalliche 2020 ” di SmarTech Analysis, la crescita del mercato degli additivi metallici è stata bloccata negli ultimi anni. Ma, durante la pandemia COVID-19 in corso, quasi tutte le aziende del settore della stampa 3D, dal polimero e dalla resina alla polvere di metallo, hanno reagito alla crisi in modo positivo, sia accelerando lo sviluppo di nuovi prodotti medici che possono aiutare a ridurre l’impatto in future pandemie o sfruttare la loro tecnologia esistente per stampare le parti necessarie per la risposta delle cure mediche al virus.

“Tutte queste attività hanno contribuito a riportare le tecnologie di produzione additiva ai vertici di molti dei principali produttori”, ha spiegato SmarTech. “Questo ha creato una giustapposizione di grandi proporzioni nell’attuale interesse del settore e l’enfasi sull’AM sembra essere cresciuta in modo abbastanza significativo nell’ultimo trimestre, ma le attuali realtà operative di molte importanti società di additivi sono dure. La maggior parte di questo può essere ricollegata direttamente alla struttura del settore che è fortemente ponderata per le tecnologie di fusione a letto di polvere. Questi sistemi stanno ora penetrando i perimetri della produzione vera e propria, e questa accettazione iniziale ha solo alzato il livello collettivo di prestazioni e capacità delle tecnologie, esponendo i buchi nel più ampio panorama della produzione in termini di competenza necessaria nell’additivo “.

Un buon sistema di depolverizzazione, come la nuova soluzione SFP 770 di Solukon, è fondamentale quando si tratta di stampare parti di grado medicale.

Be the first to comment on "In arrivo Solukon SFP 770"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi