L’azienda tedesca Infinite Flex ha presentato una polvere di rame puro che può essere facilmente lavorata nella produzione additiva con sistemi SLM standard .

Il rame puro è un metallo molto popolare in quasi tutti i rami dell’industria. La ragione di ciò è l’elevata conduttività elettrica e termica del rame puro. Sfortunatamente, il rame puro di solito non può essere utilizzato nella produzione additiva perché l’accoppiamento della radiazione laser IR con il rame puro funziona a malapena. La forte riflessione della radiazione laser e l’elevata conduttività termica del rame puro sono i principali responsabili di ciò.

Esistono diversi metodi che consentono di stampare in 3D il rame puro. Ad esempio, i produttori Desktop Metal o Markforged hanno reso possibile la stampa 3D in rame con processi di estrusione. Trumpf ha optato per un laser verde per la lavorazione e Optomec ha adattato il suo processo LENS per il rame .

Allo stesso modo, venivano spesso utilizzate leghe di rame come CuCrZr o CuNiSiCr. Tuttavia, queste leghe hanno lo svantaggio di avere proprietà di conduttività significativamente inferiori rispetto al rame puro. Ad esempio, CuCrZr raggiunge una conduttività elettrica al massimo del 70% del valore del rame puro e con CuNiSiCr la conduttività di 24 MS / m è solo circa il 40% del valore del rame puro.


Con INFINITE POWDER Cu 01, la giovane azienda Infinite Flex di Neu-Isenburg ha sviluppato una polvere di rame pura che può essere facilmente lavorata su sistemi SLM standard. INFINITE POWDER Cu 01 è stato testato con successo sui sistemi SLM di EOS ( EOS M290) e Trumpf (TruPrint 1000) ed è ora disponibile in commercio per 85 euro al chilogrammo. Le eccellenti proprietà dei materiali dei pezzi in lavorazione e dei provini prodotti in modo additivo con INFINITE POWDER Cu 01 sono elencate nella Tabella 1.

Con queste ottime proprietà, è ora possibile sfruttare i vantaggi della produzione additiva per componenti in rame altamente conduttivi. Le applicazioni di fascia alta per scambiatori di calore, bobine a induzione e componenti nell’industria elettronica possono ora diventare realtà.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi