– Inventia Life Science , una promettente società australiana di biotecnologie, ha aperto il suo primo ufficio e struttura negli Stati Uniti nel Delaware, affittando uno spazio presso il Delaware Innovation Space nel campus della DuPont Experimental Station.

L’azienda di 9 anni ha inventato il Rastrum, una macchina che può essenzialmente stampare in 3D colture cellulari che i ricercatori di farmaci e terapie possono utilizzare nelle sperimentazioni farmacologiche per risultati più utili e accurati.

Con sede a Sydney e fondata da quattro ricercatori, Inventia ha già suscitato un notevole interesse, vincendo il World Changing Ideas Award 2020 per la scienza sperimentale dalla rivista Fast Company. Nell’intento di entrare nel mercato americano, l’anno scorso ha raccolto 25 milioni di dollari in un round di raccolta fondi di serie B e ha anche assunto Dwayne Dexter, un veterano delle vendite di biotecnologie, per ricoprire il ruolo di direttore delle vendite e delle operazioni negli Stati Uniti.

Il Rastrum, che utilizza “bioink” proprietari per consentire ai clienti di far crescere rapidamente le colture multistrato desiderate, consente ai ricercatori di eliminare i farmaci inefficaci prima che entrino in studi clinici più costosi. Potrebbe aiutare a risparmiare centinaia di milioni di dollari in futuri costi di scoperta di farmaci e potenzialmente anni di tempo di scoperta, poiché il 90% delle sperimentazioni sui farmaci negli esseri umani falliscono nonostante sembrino promettenti in laboratorio.

“L’abbiamo davvero progettato per consentire alla scoperta di farmaci di stampare micro-tessuti o di stampare in un piccolo pozzo, in modo che i scopritori di farmaci possano trattarli con farmaci, anticorpi, terapia con cellule CAR T, ecc., e farlo in un modo che consente loro di eseguire molte repliche contemporaneamente”, ha detto Dexter a Delaware Business Times.

Sebbene i ricercatori biofarmaceutici abbiano utilizzato a lungo colture cellulari per testare farmaci o candidati terapeutici, mancavano delle cellule differenziate che i corpi avrebbero in connessione con quelle mirate. Il Rastrum consente ai ricercatori di costruire una matrice di cellule una sopra l’altra per replicare il modo in cui interagirebbero nei nostri corpi.

“La matrice può davvero influenzare il microambiente in cui si trovano le cellule, e questa è una componente chiave che la maggior parte dei programmi di scoperta di farmaci non ha incluso in passato”, ha aggiunto Dexter.

Secondo Inventia, la tecnologia ha già trovato utilizzatori poiché quattro delle prime 10 aziende farmaceutiche globali hanno iniziato a utilizzare Rastrum nel loro lavoro di scoperta.

Il Delaware Innovation Space presso la DuPont Experimental Station. | FOTO DBT DI ERIC CROSSAN
Tuttavia, non era sicuro dove l’azienda avrebbe messo le sue prime radici americane. Dexter ha detto di aver studiato diversi mercati biotecnologici caldi, tra cui Filadelfia, San Diego e Texas, prima di visitare l’Innovation Space , dove si sono immediatamente innamorati della struttura e del team.
“A differenza di altri spazi di incubazione biotecnologica, il team di Innovation Space ha appena fatto un ottimo lavoro disponendo davvero di molte strutture e supporto amministrativo per i propri clienti. E non ho davvero avuto quella sensazione da alcuni degli altri posti che ho visitato”, ha detto.

Situato tra la regione di Baltimora-DC e Filadelfia, consentirà anche a Inventia di attingere a un ampio pool di talenti, ha affermato Dexter. L’azienda utilizzerà il suo spazio nel Delaware come parte di laboratorio dimostrativo, parte di officina di formazione e manutenzione e parte di banco di prova di prova del concetto e assumerà una manciata di biologi cellulari, ingegneri e altro per far avanzare la sua ricerca e vendita.

Bill Provine, presidente e CEO di Innovation Space, l’incubatore di scienze pubblico-privato di 5 anni, ha detto a DBT di essere entusiasta di accogliere l’azienda australiana nel Delaware.

“Stiamo cercando aziende ad alta intensità di conoscenza e di scienza che si espandano in modo piuttosto aggressivo ma che lavorino per curare il cancro e altre malattie”, ha affermato. “Inventia ha guardato dappertutto e ci ha visto come offrire i laboratori giusti, il talento giusto, la geografia giusta e il giusto accesso ai clienti per le loro filiali statunitensi, quindi siamo piuttosto entusiasti di averli come parte della nostra comunità”.

 
 

Inventia Life Sciences Roger Malerba, associate manager dello sviluppo del business e delle operazioni; 
Whitney Symons, responsabile del successo dei clienti; 
Diane Filo, consulente alle vendite; 
e Dwayne Dexter, direttore delle operazioni e delle vendite negli Stati Uniti. 

FOTO DI INVENTIA LIFE SCIENCES

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi