Ivaldi Group con SAP.iO per la business intelligence dei pezzi di ricambio

IL GRUPPO IVALDI E SAP SI PREPARANO A FAR PROGREDIRE L’ARCHIVIAZIONE DEI FILE DEI PEZZI DI RICAMBIO CON INVENTARI DIGITALI

La start-up di produzione additiva on-demand Ivaldi Group ha annunciato che parteciperà al programma di acceleratore virtuale SAP.iO Foundry New York Autunno 2020.

Il programma vedrà la società lavorare con lo sviluppatore di software aziendale SAP per formulare la business intelligence in tempo reale per quanto riguarda la gestione digitale e la produzione distribuita di pezzi di ricambio. Ivaldi avrà quindi l’opportunità di fornire alla vasta base di clienti di SAP le proprie intuizioni, generando business per entrambe le parti coinvolte.

Le fonderie SAP.iO sono la rete globale di acceleratori di startup senza azioni che aiutano le startup promettenti a crescere. Foto tramite SAP.
Le fonderie SAP.iO sono la rete globale di acceleratori di startup senza azioni che aiutano le startup promettenti a crescere. Foto tramite SAP.
L’ascesa degli inventari digitali

Ivaldi ha trascorso gli ultimi quattro anni aiutando i suoi clienti di produzione a trasformare i loro inventari fisici in spazi di archiviazione digitale basati su cloud, che possono quindi essere stampati in 3D localmente su richiesta. L’azienda ritiene che per un numero crescente di industrie, la gestione di fascicoli anziché parti tangibili possa avere vantaggi ambientali, creare posti di lavoro nell’area locale e possa essere utile al solo scopo di ridurre i costi logistici.

Espen Sivertsen, CEO del Gruppo Ivaldi, spiega: “Abbiamo scoperto che il primo passo è per i clienti capire quali parti hanno che possono essere prese digitali e qual è il caso aziendale e ambientale per ciascuna parte. Quindi abbiamo creato un software che li aiuta a farlo. “

Ora, attraverso il programma SAP.iO, Ivaldi utilizzerà l’apprendimento automatico e le tecniche di elaborazione del linguaggio naturale per sviluppare ulteriormente il suo sistema per garantire che sia in grado di analizzare automaticamente gli inventari dei pezzi di ricambio e fornire approfondimenti sulla digitalizzazione. Secondo SAP, queste intuizioni attuabili saranno “cruciali per qualsiasi cliente [SAP] che si occupa di pezzi di ricambio” poiché molti dei suoi clienti stanno cercando di fare il salto digitale. Quest’anno, in particolare, gli elevati livelli di interruzione della catena di approvvigionamento hanno riferito di aver aumentato i costi di trasporto aumentando al contempo la carenza di pezzi di ricambio.

Stefani Pellinen-Chavez, COO del Gruppo Ivaldi, aggiunge: “Questa è una pietra miliare significativa per l’industria della supply chain. Fino ad ora semplicemente non è stato possibile per le aziende che si occupano di pezzi di ricambio ottenere un’accurata business intelligence su quali parti prendere digitali. SAP e Ivaldi stanno cambiando la situazione. Miriamo a trasformare la catena di fornitura dei pezzi di ricambio “.

I sistemi correlati sono già stati implementati con successo in settori come quello automobilistico, minerario e marittimo, dove le aziende tendono ad avere costi di trasporto e stoccaggio elevati su componenti di grandi dimensioni.

Proprio l’anno scorso, il produttore svedese di infrastrutture e attrezzature minerarie Epiroc ha introdotto un progetto incentrato sulla stampa 3D di pezzi di ricambio per i macchinari pesanti trovati nell’industria mineraria. L’azienda ha affermato che la produzione additiva consentirà alle aziende di trasferire file in tutto il mondo in pochi minuti, con la produzione che si svolgerà come e quando necessario.

Altrove, la Marina indiana ha recentemente collaborato con l’ufficio di servizi di stampa 3D indiano think3D per aiutare a stampare in 3D pezzi di ricambio su richiesta per le sue attrezzature navali sia on-shore che off-shore . Secondo quanto riferito, la disponibilità di pezzi di ricambio è stato un problema ricorrente per la Marina indiana negli ultimi anni a causa dell’uso di vecchi macchinari importati – un problema che questa partnership mira a porre rimedio.

Be the first to comment on "Ivaldi Group con SAP.iO per la business intelligence dei pezzi di ricambio"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi