Stampa 3D del Metaverso: dove sono le opportunità aggiuntive?
 
Come concetto, il metaverso sta guadagnando terreno. Dopo essere stato reso popolare dal fondatore di Facebook Mark Zuckerberg, sono stati scritti innumerevoli articoli a riguardo. Un cinico potrebbe benissimo pensare che, dopo che Facebook è diventato una terra desolata online e Instagram ha perso rilevanza e crescita rispetto a TikTok, il metaverso potrebbe essere un gioco disperato per mantenere una certa rilevanza e scongiurare il crollo dell’azienda ora chiamata “Meta”. Facebook ha raggiunto oltre $ 100 miliardi di entrate nel 2021 prima che il titolo scendesse di oltre la metà e la società pubblicasse risultati di entrate inferiori. Un nuovo sogno sembrerebbe opportuno per un’azienda destinata a crollare.

Tuttavia, date le dimensioni di Meta e le aziende e le teste parlanti che sono saltate sul carro del metaverso, il concetto potrebbe ancora avere gambe. È un sogno seducente per Wall Street, se lo comprano, e potrebbe essere una visione del futuro di Internet. Allora, qual è il metaverso? Dalle foglie di tè, possiamo distillare il suo impatto sulla stampa 3D? Diamoci un’occhiata.

Cos’è il Metaverso?
Il metaverso è una serie di mondi 3D interconnessi , accessibili tramite realtà virtuale (VR) e realtà aumentata (AR). Il primo, VR, rappresenta un ambiente sintetico fatto di immagini, video, suoni e altre sensazioni che passano al corpo di un utente per fargli credere di abitare o interagire con un programma per computer indistinguibile dal mondo fisico. Al contrario, AR rappresenta uno strato di informazioni digitali, interazioni o sensazioni sovrapposte all’ambiente fisico immediato di un utente.

La realtà virtuale può farti credere che gli zombi ti stiano inseguendo mentre sei sulla luna, mentre l’AR mette gli zombi nel tuo soggiorno e ti consente di sparargli usando un fermacarte. L’applicazione AR che potresti aver provato è Pokemon GO, in cui i Pokemon digitali vengono sovrapposti al mondo attraverso il tuo smartphone. Guardando il tuo telefono, potresti vedere un Pokemon nella tua fontana locale. La tua esperienza VR è stata probabilmente un imbarazzante inciampare nel tuo centro commerciale locale mentre giocavi.

Attualmente, a entrambe queste interfacce digitali si accede tramite cuffie, di cui milioni vengono distribuiti. Le applicazioni in AR e VR sono piuttosto rozze, tuttavia, e c’è molta frammentazione tra queste diverse app, cuffie, sviluppatori ed esperienze.

Il Dr. Gideon simula l’intervento chirurgico utilizzando la realtà virtuale. Immagine per gentile concessione di Mike Gideon.
Questi metodi di visualizzazione ed esperienza concorrenti e talvolta complementari sono entrambi in fase di sviluppo da Microsoft, Meta, HTC, Samsung e molte altre aziende. Attualmente, gli standard sono pochi e lontani tra loro. Mentre ci sono rig o tapis roulant VR per simulare il movimento in un gioco, la maggior parte del lavoro si concentra sulle cuffie stesse e presuppone che l’utente sia deambulatorio o sedentario. Oltre ai giochi, le principali aree di interesse di queste tecnologie sono la formazione, in particolare per il lavoro, il volo, l’addestramento medico o militare. Ci sono molti altri possibili settori e applicazioni là fuori, ma il settore è ancora piuttosto nascente.

Detto questo, secondo quanto riferito, le spedizioni di cuffie hanno superato gli 11 milioni di unità l’anno scorso. Le stime sul fatturato totale del settore superano i 60 miliardi di dollari. Tuttavia, se approfondisci storie, rapporti e analisi, nessuno sembra essere in grado di articolare molto bene cosa faremo effettivamente tutto il giorno nel metaverso.

Il Metaverso avrà successo?
In questo momento, non sappiamo se questo mercato sarà un successo. Inoltre, non sappiamo davvero quali applicazioni attireranno effettivamente le persone nel metaverso. Quali equivalenti alla posta elettronica ci saranno che possono fungere da pratiche applicazioni di ancoraggio per far tornare gli utenti al metaverso? Anche questo non lo sappiamo.

Alcune app sembrano indicare qualche utilità futura. Prendi Nightsky, che sovrappone le etichette di stelle e costellazioni al cielo sopra la testa di un utente. Nel frattempo, Inkhunter consente di visualizzare l’aspetto dei tatuaggi sul corpo di un utente che sembra indicare molti potenziali usi commerciali dell’AR. L’AR si posiziona soprattutto sulla costa tra bit e byte, o il virtuale e il reale. Indubbiamente, ci saranno molti potenziali punti di contatto lì, che si tratti di impostare il termostato, controllare il numero di passi che hai fatto oggi o acquistare nuovi prodotti. Anche l’industria dei beni virtuali è molto vasta, raggiungendo forse anche i 38 miliardi di dollari . Quindi, sembra che ci sia molto potenziale lì.

Divertirsi troppo nel metaverso!
Tuttavia, questo non risolve il problema principale: vedremo mai davvero un’esperienza unificata, interoperabile, o anche solo lontanamente potente, simile a un giardino recintato che si qualificherebbe come un “metaverso”. Forse stiamo assistendo alla crescita di app che arricchiscono il mondo con contenuti più profondi utilizzando gli smartphone, mentre un sottogruppo di giocatori ora indossa le cuffie per giocare a un XBox.

Anche l’industria dei giochi online è un affare fantastico, ma non è un’isola. Dipende da Samsung e Apple per la maggior parte dell’hardware di gioco, nonché da Google e Apple per i sistemi operativi e gli app store. Ovviamente, Meta e il resto vogliono essere l’ App Store per il prossimo mondo 3D.

Questo è un gioco ovvio. Ma se il metaverso si verifica, non deve essere un enorme cambiamento per tutti nel mondo. 7,62 miliardi di persone hanno già un cellulare. Quel numero avrà un auricolare? Penso di no perché l’utilità è inferiore. Anche se le cuffie diventassero popolari, tutti i produttori di cellulari passerebbero da un telefono all’altro e cosa cambierebbe? Qualcuno sarebbe in grado di soppiantare il sistema operativo Apple e l’App Store più velocemente di quanto ci vorrebbe l’azienda più ricca del mondo per recuperare il ritardo?

Anche se il metaverso non diventa onnipresente, potrebbe comunque essere molto redditizio. Ci sono solo circa 117 milioni di console PlayStation 4 nel mondo e solo 19 milioni di PlayStation 5. Visto in questo modo, il gaming su console è un’attività piuttosto marginale rispetto alle app giocate tramite cellulari. Tuttavia, anche con giardini recintati allestiti da artisti del calibro di Nintendo e Sony, c’è ancora un sacco di soldi da fare.

Nel complesso, sono intensamente scettico sull’emergere di un metaverso completo. La fuga immersiva sarà un’attività per alcuni a volte. Non riesco proprio a credere che l’umanità entrerà completamente nello scenario di Wall-E . Inoltre, non trovo l’immersione avvincente al di fuori del puro gioco. Più trascorri immerso, meno eccitante sarà e più monotoni saranno i dettagli di quel mondo virtuale. Quindi, per me, l’impatto maggiore sarà attraverso l’interazione AR con le nostre fonti di informazioni e con il mondo che ci circonda. In effetti, potremmo aggiungere uno strato di contesto e pubblicità visualizzabile facoltativamente sulle parti intensamente popolate del nostro mondo.

La stampa 3D dovrebbe avere una strategia Metaverse?
Potresti essere abbastanza grande da ricordare Second Life , un mondo in cui puoi sfilare attorno a un avatar virtuale e interagire con altri utenti. A un certo punto, le persone stavano spendendo migliaia di dollari per acquistare immobili e beni su Second Life e altre piattaforme. IBM, Accenture e altre aziende hanno aperto uffici virtuali nella piattaforma, mentre nessuno stava davvero per articolare perché sarebbe stato utile. Ricordo che, in un vecchio lavoro, abbiamo cercato di organizzare un incontro in Second Life per verificare le possibilità e semplicemente non siamo stati in grado di farlo perché non siamo riusciti a far renderizzare gli abiti fantastici di tutti. Second Life doveva essere un mondo virtuale in cui tutti avremmo lavorato. Ora, il lavoro è ancora una combinazione di Zoom ed e-mail.

Il software Fundamental Surgery di FundamentalVR come piattaforma di servizio VR. (Immagine per gentile concessione di FundamentalVR)
L’universo esploderà, imploderà, si frantumerà e rimarrà lo stesso in modi che difficilmente saremo in grado di immaginare. Nel complesso, saremo continuamente sorpresi di quanto il futuro sia simile al passato e di quanto poco i nuovi futuri influiscano sul comportamento umano fondamentale. Aumentare le attività esistenti, come conversare con i membri della famiglia tramite telefonate online, è il genere di cose che funzioneranno sempre anche se non funzionano bene, mentre modalità completamente nuove di essere e interagire che ci cambiano tendono a non funzionare del tutto. È il 2022 e il mio frigorifero non fa ancora la spesa. Eppure pago con il mio cellulare ed è l’ultimo guardiano e scolapasta per la mia privacy.

Penso che attualmente ci sia abbastanza sostanza in AR e VR che dovremmo avere una strategia metaverse, ma ti consiglio di non scrivere un white paper sul metaverse o saltare sul carro potenzialmente sciocco dei profittatori. Per prima cosa, abbraccia un bambino criptato. Quindi concentrati sul tuo futuro.

Che dire della stampa 3D e del Metaverso?
Quindi, la nostra strategia del metaverso dovrebbe essere complementare e massimizza tutte le possibili implementazioni del metaverso, siano esse grandi o piccole, di nicchia o onnicomprensive. Per questo, dobbiamo esaminare l’elemento chiave che è probabile che il metaverso fornisca, qualunque sia il livello di successo che ha. È probabile che il metaverso diventi una barriera al mondo digitale e reale, una linea in cui entrambi gli ambienti interagiscono, ma sono in qualche modo distinti. C’è un punto di fuga in cui il reale diventa virtuale e viceversa. Questo sarà circondato dal metaverse.

La stampa 3D è l’ideale per questa testa di ponte. In generale, ti consiglierei di non cercare di essere troppo opportunista, piuttosto che esclamare da una torre d’avorio le meraviglie di un nuovo mondo.

Prototipi di cuffie
Un’opportunità molto concreta è la prototipazione della miriade di cuffie e altri dispositivi in ​​fase di sviluppo. Sarebbe un’eccellente opportunità di business per chiunque essere il partner di produzione scalabile per le numerose startup nell’arena dell’hardware. La maggior parte fallirà, ma consentirà loro di pagarti per acquisire esperienza nel meta mercato. Cercherei attivamente partnership se fossi un fornitore di materiali, un OEM o un servizio in questo spazio per scoprire cosa è reale.

Parti di uso finale
Queste cuffie potrebbero potenzialmente contenere parti di uso finale stampate in 3D polimeriche. Le assemblee tenderanno a essere complesse. La leggerezza e un fattore di forma ridotto sono un vantaggio perché gli utenti li indosseranno per un lungo periodo di tempo. Sono significativamente più pesanti delle cuffie e dei cappelli tradizionalmente indossati tutti i giorni. Pertanto, potrebbero esserci opportunità per stampare assiemi complessi e di risparmio di massa a volumi elevati.

Cuffie personalizzate di massa
Anche il comfort è prezioso, quindi potrebbero esserci opportunità per realizzare cuffie più comode e personalizzate in massa che utilizzano la stampa 3D. I produttori potrebbero essere in grado di offrire versioni tecnologicamente identiche di cuffie esistenti con un margine maggiore, consentendo loro di spingere per prezzi più elevati.

Gestione del calore
La gestione del calore sarà un problema per qualsiasi elettronica indossata sul corpo, quindi i dissipatori di calore stampati in 3D potrebbero trovare un modo in questo tipo di dispositivi. Inoltre, la gestione del calore potrebbe trarre vantaggio da trame, scanalature o altre strutture stampate in 3D che potrebbero adattare meglio i dispositivi, pur essendo più freschi sulla pelle. Ciò include geometrie o dispositivi traspiranti.

Contenuto generato dall’utente
Forme, design, prodotti e ambienti creati dagli utenti troveranno sicuramente un modo per entrare nell’offerta commerciale di mataverse. Questi potrebbero ovviamente essere stampati in 3D. Questo è stato già provato nei giochi ma senza molto successo. La capacità di creare di un utente dovrebbe essere maggiore e più libera attraverso l’uso di strumenti VR. Ciò potrebbe portare a un maggiore interesse per la stampa 3D di queste creazioni.

Sedie da gioco
Le persone hanno molto affetto per le sedie da gioco, in cui trascorrono molte ore. Sono anche diventati una grande categoria di prodotti. In VR e AR, qual è l’equivalente? Le persone avranno una scatola da gioco o un’area in cui giocano in cui trascorrono molte ore? Questo contatto con il mondo virtuale potrebbe essere personalizzato anche tramite la stampa 3D.

Nel complesso, sono intensamente scettico riguardo al metaverso, specialmente come una sorta di terreno di gioco universale. Tuttavia, abbastanza denaro e interessi andranno al metaverso affinché il settore degli additivi possa impegnare in modo costruttivo quel mercato a proprio vantaggio.

di Joris Peels da 3dprint.com

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi