La tecnologia di stampa 3D Roboze è stata selezionata dall’Università del Colorado Boulder per produrre componenti per un progetto CubeSat.

L’Università del Colorado Boulder seleziona la tecnologia di stampa 3D Roboze per il progetto CubeSat

Il CubeSat è stato sviluppato dal team di ricerca Lightning, Atmosphere, Ionosphere and Radiation Belt (LAIR) all’interno del dipartimento di scienze dell’ingegneria aerospaziale dell’università. Previsto per il lancio nello spazio nella prima metà del 2022, trascorrerà almeno sei mesi in orbita per misurare le onde elettromagnetiche emesse dalle scariche dei fulmini sulla superficie terrestre. Il progetto è iniziato due anni fa nella primavera del 2019.

Con rigorosi limiti di massa e volume, oltre alle sue dimensioni ridotte, la stampa 3D è stata selezionata prima dei metodi convenzionali per la produzione di componenti critici. La tecnologia di stampa 3D di Roboze è stata scelta per le sue capacità di polimeri ad alte prestazioni. Con questa tecnologia, il team di ricerca LAIR produrrà i supporti per sensori di campo magnetico di CubeSat.

“Poiché siamo così vincolati dalla massa, la stampa 3D è stata la soluzione ideale per il nostro CubeSat”, ha commentato Vicki Knoer, uno dei ricercatori del progetto. “Roboze ci ha permesso di soddisfare le esigenze del progetto guidandoci nella scelta del materiale più idoneo e nell’ottimizzazione delle parti per minimizzare la massa. Siamo molto soddisfatti dei risultati che stiamo ottenendo “.

“Grazie alle straordinarie proprietà meccaniche e all’elevata resistenza termica e chimica, la stampa 3D sta rapidamente sostituendo il metallo in un’ampia varietà di applicazioni finali estreme, tra cui aerospaziale, mobilità ed energia”, ha aggiunto Alessio Lorusso, CEO e fondatore di Roboze. “È stato un onore e un vero privilegio collaborare con il gruppo LAIR a questo progetto. Sono uno dei pionieri nell’uso della tecnologia additiva in questo campo e dare il nostro supporto alla realizzazione della loro missione mi rende estremamente orgoglioso “.

Be the first to comment on "La tecnologia di stampa 3D Roboze è stata selezionata dall’Università del Colorado Boulder per produrre componenti per un progetto CubeSat."

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi