Queste donazioni supportano le missioni delle organizzazioni non profit che cercano di migliorare o attivare programmi di apprendimento STEM e aiutare lo sviluppo dei giovani nelle comunità con risorse limitate

BROOKLYN, NY  MakerBot , una società di Stratasys (Nasdaq: SSYS), ha annunciato oggi il suo impegno continuo a rendere la stampa 3D accessibile a più studenti con le donazioni di MakerBot SKETCH®, MakerBot METHOD® X e MakerBot Replicator®+ stampanti 3D e materiali di stampa 3D a diverse organizzazioni che supportano le comunità svantaggiate e a basso reddito negli Stati Uniti. Si Se Puede Foundation, Kihei Elementary School, Manatee Children’s Services, Inc., HATCH Workshop e The Steam Foundation stanno ampliando le loro iniziative di sviluppo giovanile e STEAM con l’aggiunta delle soluzioni di stampa 3D MakerBot.

“Il nostro obiettivo è coltivare un ambiente di coinvolgimento più profondo con le risorse e le conoscenze esistenti nella nostra comunità. Impegnandosi con la natura più profonda della tecnologia per comprendere i limiti e i punti di forza funzionali, può emergere un discorso più ampio nel contesto della società”


MakerBot fornisce uno degli ecosistemi di stampa 3D più completi per l’istruzione. MakerBot offre una suite completa di soluzioni hardware e software connesse che soddisfano le esigenze più ampie degli educatori per fornire un ambiente di apprendimento migliore. Gli educatori possono sfruttare la potenza della più grande raccolta di piani didattici di stampa 3D e una comunità altamente impegnata sulla piattaforma Thingiverse ® di MakerBot e gli unici programmi di formazione sulla stampa 3D certificati ISTE, MakerBot Certification ™. Le stampanti 3D affidabili e facili da usare di MakerBot e la libreria di stampa 3D e contenuti di design thinking consentono a insegnanti e studenti di sfruttare le opportunità con la stampa 3D.

La Si Se Puede Foundation , con sede in Arizona, offre programmi e opportunità alle comunità svantaggiate per diventare più competenti in materia STEM. Si Se Puede sta costruendo un centro STEM che offre la stampa 3D per gli studenti che non hanno accesso a questo tipo di programmi nelle loro scuole. Il nuovo centro sarà disponibile anche per i gruppi che necessitano di un luogo dove tenere workshop e altre attività.

“In ogni popolazione che non è attualmente impegnata nell’economia del 21° secolo, crediamo che almeno il 15% possa impegnarsi in essa. Il centro STEM è stato progettato per soddisfare un’esigenza nella comunità e cioè per colmare il divario STEM che esiste nella nostra comunità”, ha affermato Faridodin (Fredi) Lajvardi, Presidente/CEO e Direttore STEM della Fondazione Si Se Puede. “Imparare a utilizzare la stampa 3D sta diventando sempre più essenziale man mano che la tecnologia diventa più diffusa sul posto di lavoro. Le nostre stampanti 3D METHOD X sono state costantemente utilizzate per una vasta gamma di applicazioni, dal nostro team di robotica che ha creato prototipi e parti di uso finale per il loro PRIMO robot della competizione robotica, al lavoro con altre organizzazioni no profit per modificare i giocattoli in modo che i bambini con mobilità fisica e destrezza limitate potrebbe giocare con quei giocattoli. Abbiamo anche in programma di offrire programmi di formazione per la certificazione MakerBot per insegnanti e studenti per certificarli sulle stampanti 3D SKETCH. Vogliamo insegnare agli studenti come utilizzare la stampa 3D e fornire loro le competenze di cui hanno bisogno per essere preparati mentre entrano nella forza lavoro del futuro”.

La Kihei Elementary School, con sede alle Hawaii , mira a creare studenti per tutta la vita e cittadini globali attraverso istruzioni pertinenti, significative e coinvolgenti per tutti gli studenti. La scuola si impegna a promuovere un’atmosfera sicura e culturalmente ricca in cui gli studenti sono incoraggiati a creare, esplorare e raggiungere il loro vero potenziale.

“L’impatto della stampa 3D risiede davvero nella potenza e nella capacità che ha di stimolare l’immaginazione e la creatività dei nostri studenti. È qui che la magia dell’arte, della scienza e del design si incontrano per sviluppare soluzioni ai problemi di tutti i giorni (es. porta asciugamani di carta, rulli per tubetti di dentifricio, organizer da scrivania, protesi per action figure o barbie, ecc.” o per creare un capolavoro artistico per divertimento”, ha dichiarato Kristen Goodwin, 3aInsegnante di grado alla scuola elementare di Kihei. “L’uso di SKETCH e della stampa 3D può inaugurare l’integrazione della tecnologia praticamente in qualsiasi lezione all’interno della nostra classe. Siamo in grado di progettare e stampare forme in geometria, quindi voltarci e reimmaginare, quindi stampare antichi manufatti nella storia. Essere in grado di offrire questo tipo di tecnologia ai miei studenti all’interno della mia classe è anche un ottimo modo per incoraggiare gli studenti a perseguire le loro passioni/carriere in STEAM”.

Manatee Children’s Services, Inc. , con sede in Florida, è un’agenzia senza fini di lucro che offre terapie e tutti i tipi di servizi di prevenzione e intervento per i giovani che sono stati inseriti nel sistema di affidamento. L’agenzia prevede di introdurre la stampa 3D come hobby per aiutare ad alleviare lo stress che i bambini attraversano nel processo.

“Nei nostri rifugi, i bambini hanno molto tempo libero. Con la stampa 3D, i bambini possono dare vita agli oggetti 3D. Il tempo che trascorrono concentrandosi e pensando profondamente alle loro creazioni consente loro di sfuggire al trauma che hanno subito”, ha affermato Derek Beaulieu, terapista MS BRIC, MCS Child Advocacy Center, Manatee Children’s Services. “La stampa 3D aiuta effettivamente a lenire l’amigdula nel tronco cerebrale. L’amigdula è la parte del cervello che percepisce la paura e, per molti dei bambini che abbiamo, il trauma che subiscono ha l’amigdula infiammata. La progettazione di un oggetto 3D consente ai bambini di concentrarsi su ciò che stanno facendo, il che a sua volta li aiuta a rilassarsi e dimenticare le altre cose. Stampare gli oggetti e dare vita alle loro creazioni danno loro un senso di autostima che manca loro. Alla MCS,

HATCH Workshop è un’organizzazione senza scopo di lucro in California con la missione di risvegliare e potenziare l’artigiano in tutti attraverso formazione, risorse e altro ancora. Utilizzando le stampanti 3D MakerBot, HATCH mira a fornire formazione alle biblioteche locali e ai makerspace con formazione sulla stampa 3D e sul modo migliore per coinvolgere i giovani nell’area.

“Il nostro obiettivo è coltivare un ambiente di coinvolgimento più profondo con le risorse e le conoscenze esistenti nella nostra comunità. Impegnandosi con la natura più profonda della tecnologia per comprendere i limiti e i punti di forza funzionali, può emergere un discorso più ampio all’interno del contesto della società”, ha affermato Elazar Abraham, direttore esecutivo, responsabile della produzione e specialista della creatività digitale, HATCH Workshop. “La nostra officina dispone di un’ampia gamma di attrezzature, tra cui stampanti 3D MakerBot, un router CNC di dimensioni standard, un’officina di lavorazione del legno, un negozio di metalli e uno studio di ceramica. L’idea che “Possiamo fare qualsiasi cosa” è presente nei nostri programmi. Per preparare al meglio le persone a creare oggetti ed esplorare processi che portano avanti il ​​discorso, li incoraggiamo a pensare che ogni strumento non sia migliore di una matita e a concentrarsi sull’intenzione e sull’attuazione.

La Steam Foundation , un’organizzazione no-profit con sede in California, ha la missione di rendere l’istruzione STEAM ugualmente accessibile a tutti gli studenti della scuola materna fino al 12 ° anno attraverso i suoi workshop virtuali gratuiti che insegnano la stampa 3D, la robotica, la progettazione grafica e la codifica, oltre a portare programmi di stampa 3D nelle scuole con risorse limitate. La Fondazione ha collaborato con MakerBot per espandere l’accesso alla stampa 3D.

“Quando abbiamo avviato The Steam Foundation, volevamo offrire a più studenti la possibilità di conoscere la stampa 3D”, ha affermato Aadhav Prabu, direttore esecutivo e co-fondatore di The Steam Foundation. “La stampa 3D non solo insegna agli studenti come essere pensatori critici e come risolvere i problemi con il design thinking, ma incoraggia anche la creatività e la collaborazione, competenze importanti necessarie nella vita. Crediamo che l’educazione alla stampa 3D possa avere un impatto duraturo sugli studenti fintanto che hanno accesso a strumenti e risorse”.

 

Informazioni su MakerBot

MakerBot, una società Stratasys, è un leader globale nel settore della stampa 3D. MakerBot dà potere agli ingegneri di oggi e di domani con il suo potente ecosistema di produzione additiva. L’azienda si impegna a ridefinire gli standard per la stampa 3D in termini di sicurezza ed emissioni, affidabilità, accessibilità, precisione e facilità d’uso. Grazie a questa dedizione, MakerBot ha una delle basi di installazione più grandi del settore, gestisce Thingiverse, la più grande comunità di stampa 3D al mondo, e ha membri nel comitato degli standard UL 2904 per garantire che sia all’avanguardia nelle normative sulle emissioni.

 

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi