Materialise ha il suo primo anno di calo di fatturato nei suoi 30 anni di storia nei risultati finanziari del 2020

MATERIALISE RIPORTA IL PRIMO CALO DELLE ENTRATE DELL’INTERO ANNO NEI RISULTATI FINANZIARI DEL 2020

Il fornitore belga di software e servizi di stampa 3D Materialise (Nasdaq: MTLS) ha rivelato di aver subito il primo anno intero di calo delle entrate nei suoi 30 anni di storia nei risultati finanziari del 2020.

Durante l’esercizio 2020, la società ha generato 170 milioni di euro di ricavi, il 13% in meno rispetto ai 197 milioni di euro riportati nell’esercizio 2019. Anche se i ricavi di Materialise hanno registrato un leggero recupero tra il terzo e il quarto trimestre del rappresenta una riduzione dell’11% rispetto ai 51 milioni di euro registrati nel quarto trimestre del 2019.

Sebbene il reddito medico di Materialise sia aumentato notevolmente durante il quarto trimestre, non è cresciuto sufficientemente per compensare il calo del 16% dei ricavi registrato nelle sue divisioni Produzione e Software. È interessante notare che, nonostante il calo complessivo dei ricavi dell’azienda, gli investitori hanno scelto di concentrarsi sulla sua ripresa trimestrale e le azioni della società sono aumentate di oltre il 24% nelle contrattazioni mattutine.

In una convocazione sugli utili con analisti e investitori, Peter Lays, presidente esecutivo di Materialise, ha sottolineato che la recente ripresa dell’azienda ha posto le basi per il suo ritorno alla crescita. “La pandemia COVID-19 ha reso il 2020 un anno incredibilmente impegnativo per le economie di tutto il mondo”, ha commentato Lays, “e per la prima volta nei 30 anni di storia di Materialise, i ricavi sono diminuiti di anno in anno”.

“Sebbene permanga l’incertezza, siamo incoraggiati dal fatto che i nostri ricavi del quarto trimestre 2020 sono cresciuti a due cifre in sequenza”, ha aggiunto. “Crediamo inoltre che i nostri continui sforzi di ricerca e sviluppo e gli investimenti strategici ci posizionino bene per espandere la nostra attività esistente e cogliere nuove opportunità di crescita”.

I ricavi di Materialise sono riportati in tre segmenti principali: software, medicale e manifatturiero. Sebbene la divisione Produzione dell’azienda sia rimasta la più redditizia, rappresentando il 39% dei ricavi totali dell’azienda, è comunque diminuita durante il quarto trimestre del 2020, passando dai 21 milioni di euro generati nel quarto trimestre del 2019 a 18 milioni di euro.

Secondo Lays, il settore manifatturiero di Materialise ha continuato a soffrire alla fine del 2020, a causa della riluttanza dei suoi clienti a spendere durante la pandemia. Tuttavia, l’acquisizione da parte dell’azienda della società di scansione di calzature RSscan ha fruttato altri 762.000 € nel corso del quarto trimestre e si prevede che contribuirà ancora di più in futuro.

Dal punto di vista software, anche i ricavi di Materialise sono diminuiti del 16% tra il quarto trimestre del 2019 e il quarto trimestre del 2020, passando da 12 milioni di euro a 10 milioni di euro. Nonostante un aumento del 40% delle vendite trimestrali e un aumento del 3,5% dei ricavi ricorrenti, la società ha registrato una minore attività di software dalla sua base di stampa 3D durante il quarto trimestre, con molti che si sono frenati a causa di difficoltà finanziarie.

Al contrario, il settore medico è stato il segmento con le migliori prestazioni dell’azienda durante il quarto trimestre del 2020, rimanendo stabile rispetto al quarto trimestre del 2019, ma in crescita dell’1,5% nel corso dell’esercizio 2020. I ricavi sanitari dell’azienda sono stati rafforzati dall’acquisizione di Engimplan nell’agosto dell’anno scorso, mentre un aumento del 30% delle vendite tra il terzo e il quarto trimestre del 2020.

In termini di costi operativi dell’azienda, ha apportato tagli a causa di COVID-19 ma non ha licenziato alcun dipendente né tagliato la spesa in ricerca e sviluppo, continuando a reinvestire il 14,5% delle sue entrate durante il quarto trimestre. Grazie alla sua astuta strategia di spesa, Materialise è stata in grado di offrire un aumento del margine EBITDA del 16,3% per il trimestre, spiegando in qualche modo perché gli investitori hanno visto i risultati finanziari dell’azienda in modo così favorevole.

Entrate (€) Q4 2019 Q4 2020 Varianza (%) FY 2019 FY 2020 Varianza (%)
Software 12m 10m -16 42m 39m -7
Medico 17m 17m N / A 61m 62m +1
Produzione 21m 18m -14 94m 70m -26
Totale 51m 45m -11 197m 170m -12
Passaggio a una traiettoria cloud

Sebbene i ricavi di Materialise siano sostanzialmente diminuiti durante l’esercizio 2020, ha ottenuto notevoli successi nel corso dell’anno, soprattutto all’interno dei suoi verticali di occhiali e software. L’azienda ha lanciato la sua offerta di mindware nell’agosto 2020, un servizio di consulenza su misura per le esigenze dei suoi clienti aziendali, e l’azienda sta sviluppando un nuovo programma basato su cloud per il lancio nel secondo semestre 2021.

Come parte del rinnovamento, Materialise sta anche modernizzando il suo software legacy e, secondo Lays, l’azienda ha iniziato a “ridisegnare completamente” il suo portafoglio, dopo aver identificato una tendenza dei clienti verso il cloud computing. “È ovvio che la crisi del COVID-19 ha accelerato la digitalizzazione in generale e i servizi basati su cloud in particolare”, ha spiegato Lays.

“Tutti i nostri partner OEM medicali stanno sfruttando i nostri servizi basati su cloud, ed è per questo che abbiamo già iniziato una riprogettazione completa del software legacy Materialise”, ha aggiunto. “Durante il 2020, ci siamo avvicinati a una trasformazione completa della nostra base tecnologica software in API compatibili con il cloud, rendendole le basi ideali per il futuro”.

Altrove, Materialise si aspetta che il suo investimento strategico in Ditto pagherà dividendi nel 2021 e prevede che anche i suoi ricavi clinici aumenteranno. Sulla chiamata agli utili, Lays lo ha ribadito, dicendo che con il ritiro di COVID-19 la divisione medica dell’azienda “continuerà a crescere”, grazie alla “rottura” delle sue soluzioni.

Durante il primo trimestre del 2021, Materialise ha chiarito che si aspetta che i suoi segmenti Software e Medical continuino a riprendersi, generando ricavi simili a quelli visti nel primo trimestre del 2020. Tuttavia, l’azienda prevede anche difficoltà per la sua divisione Manufacturing, il che significa che ha previsto un 5 al 10% di calo dei ricavi annui per il trimestre.

Allo stesso modo, Materialise ha visto un’accettazione incoerente da parte dei suoi clienti automobilistici e aerospaziali nel quarto trimestre del 2020, rendendo difficile per l’azienda speculare sui suoi guadagni futuri. Di conseguenza, l’azienda ha rifiutato di emettere linee guida per il secondo trimestre del 2021 e oltre, sostenendo di rimanere ben posizionata per il futuro, ma incerta sulla direzione futura della pandemia.

“La nostra prospettiva non è attualmente sufficientemente matura ed è troppo diversificata nei nostri vari segmenti e regioni per consentirci di fornire una guida quantitativa”, ha concluso Leys. “In linea con la nostra strategia, continueremo a investire nei nostri programmi di ricerca e sviluppo e nelle infrastrutture interne, che peseranno sui nostri risultati complessivi nel 2021”.

Be the first to comment on "Materialise ha il suo primo anno di calo di fatturato nei suoi 30 anni di storia nei risultati finanziari del 2020"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi