Meat-Tech 3D ha chiuso un round di finanziamento da 7 milioni di dollari per la carne stampata in 3d

MEAT-TECH 3D RACCOGLIE 7 MILIONI DI DOLLARI DOPO AVER ANNUNCIATO LA PRESENTAZIONE DI UNA IPO E I PIANI DI ACQUISIZIONE DI PEACE OF MEAT

L’azienda israeliana di tecnologia alimentare Meat-Tech 3D ha chiuso un round di finanziamento da 7 milioni di dollari per le sue tecnologie di produzione di carne coltivata biostampata in 3D.

Guidato dalla società di investimento Psagot Provident and Pension Funds, l’annuncio del round di finanziamento arriva poco dopo che Meat-Tech 3D ha rivelato di aver avviato la presentazione di un’offerta pubblica iniziale (IPO) negli Stati Uniti L’azienda ha recentemente investito 1 milione di euro in prodotti grassi coltivati sviluppatore Peace of Meat , che prevede di acquisire completamente per un totale di 17,5 milioni di dollari.

“Ringraziamo i nostri investitori per la loro fiducia nelle attività e nella visione dell’azienda”, ha affermato Sharon Fima, CEO di Meat-Tech. “Il round di investimento ci consente di portare avanti l’acquisizione recentemente annunciata di Peace of Meat, rafforzando una parte importante della nostra ricerca e sviluppo e aprendo nuovi mercati come quello dei prodotti ibridi”.

La stampa 3D sta diventando sempre più diffusa nell’industria alimentare poiché le tecnologie ei materiali di bioprinting continuano ad avanzare. Il concetto di stampa 3D di carne coltivata esiste da tempo, con diverse aziende che continuano a innovare in questo spazio per affrontare i problemi di sostenibilità nel settore alimentare e le preoccupazioni sul benessere degli animali.

Nel 2018, la start-up spagnola di bioingegneria NovaMeat ha sviluppato una bistecca vegetariana sintetica stampata in 3D che imita la consistenza del manzo o del pollo. La bistecca è stata prodotta nel tentativo di ridurre l’impatto negativo dell’allevamento di animali e offrire un’alternativa ai prodotti alimentari senza carne attualmente disponibili.

Altrove, la start-up israeliana di stampa 3D alimentare Redefine Meat ha raccolto 6 milioni di dollari in finanziamenti per le sementi per andare avanti con lo sviluppo della sua stampante 3D a base di carne alternativa . Fondata nel 2018, l’azienda sta cercando di affrontare la sostenibilità dell’industria della carne attraverso la produzione di sostituti della carne a base vegetale utilizzando la stampa 3D.

All’inizio di quest’anno, Redefine Meat ha presentato la sua prima bistecca vegana stampata industrialmente in 3D , chiamata Alt-Steak. La bistecca deve essere testata sul mercato in ristoranti selezionati di fascia alta prima di diventare disponibile sul mercato a un certo punto nel 2021.

L’interesse è stato suscitato anche non solo per la produzione di carne coltivata, ma anche per i prodotti ittici. Una banda di studenti danese ha recentemente innovato un processo di stampa 3D basato su estrusione per la fabbricazione del salmone . Ora commerciando con il nome Legendary Vish , la startup sta cercando di commercializzare il suo prodotto e spera di fornire un’alternativa più sana e gustosa ai sostituti del pesce vegani esistenti.

La missione di Meat-Tech è sviluppare tecnologie commerciali e sostenibili per produrre proteine ​​alternative della carne senza la necessità della macellazione degli animali. L’azienda sta lavorando a un nuovo bioprinter proprietario per depositare strati di cellule, scaffolding e nutrienti cellulari per formare carne coltivata stampata in 3D.

Durante il processo, viene prelevato un campione di cordone ombelicale animale e viene sviluppata una linea cellulare per la riproduzione cellulare continua. Le cellule vengono quindi differenziate in inchiostri con diversi tipi di cellule come grasso e muscolo prima di essere bioprintate in 3D per creare le basi per un taglio di carne. Queste strutture vengono poi coltivate in incubatori prima di essere congelate e confezionate per la spedizione.

“L’investimento in Meat-Tech è in linea con la nostra strategia di investimento incentrata su società ad alto impatto”, ha affermato Gat Megiddo, VP of Investments di Psagot. “Aziende che riteniamo abbiano un grande potenziale economico, oltre a un potenziale enorme contributo all’ambiente. Meat-Tech ha compiuto progressi impressionanti con la sua pipeline di sviluppo, oltre all’acquisizione strategica che l’azienda sta lavorando per completare.

“L’ACQUISIZIONE PROMUOVE UN PUNTO D’APPOGGIO NEL MERCATO GLOBALE DELLE ALTERNATIVE PROTEICHE CHE STA MOSTRANDO UN GRANDE SLANCIO”.

Già negoziata alla borsa di Tel Aviv, Meat-Tech ha ora avviato il processo di presentazione di un’IPO negli Stati Uniti per negoziare sul mercato azionario del Nasdaq. L’IPO proposto dovrebbe iniziare non appena le condizioni di mercato lo consentiranno, dopo il completamento del processo di revisione della Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti.

Espansione della scalabilità con l’acquisizione di Peace of Meat

Peace of Meat sviluppa una tecnologia proprietaria basata su cellule staminali per produrre grassi animali da bovini e polli, senza causare danni agli animali. Attraverso l’acquisizione proposta, Meat-Tech cercherà di sfruttare le tecnologie di Peace of Meat per espandere le sue offerte basate sulle cellule e accelerare lo sviluppo dei grassi coltivati, riducendo a sua volta il time to market per i prodotti.

Al momento dell’annuncio, David Brandes, amministratore delegato di Peace of Meat, ha commentato i piani: “Peace of Meat condivide la visione strategica di Meat-Tech 3D ed è entusiasta di unire le forze. Siamo convinti che le forti sinergie scientifiche e commerciali tra entrambe le parti, unite al nostro approccio di creare prodotti ibridi a base di grassi coltivati ​​salati, siano l’ambiente perfetto per portare sul mercato la carne coltivata in uno spazio sempre più competitivo “.

Meat-Tech mira a noleggiare le sue tecnologie di stampa 3D di carne coltivata ai principali produttori di alimenti in tutto il mondo, che le utilizzeranno per creare carne coltivata avanzata e prodotti correlati. L’azienda intende raggiungere questo obiettivo attraverso una combinazione di sviluppi interni e acquisizioni, come quella di Peace of Meat.

Be the first to comment on "Meat-Tech 3D ha chiuso un round di finanziamento da 7 milioni di dollari per la carne stampata in 3d"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi