MeaTech 3D Ltd. , la prima azienda di carne coltivata in cellule ad essere quotata in borsa , ha annunciato ieri la sua intenzione di stabilire, possedere e gestire un impianto pilota nel 2022, con l’obiettivo di produrre grasso di pollo coltivato per collaborazioni industriali. In definitiva, MeaTech prevede di produrre veri tagli di carne, come bistecche o petto di pollo, utilizzando la tecnologia di bioprinting 3D.

Il processo di produzione del grasso coltivato sarà progettato per implementare le tecnologie sviluppate dalla consociata belga Peace of Meat recentemente acquisita , il cui lavoro di laboratorio e test di degustazione pubblici hanno dimostrato che il grasso di pollo coltivato ha il potenziale per migliorare significativamente il sapore, la sensazione in bocca e la consistenza della pianta prodotti a base di carne alternativi riducendo il numero totale di ingredienti.

 
Sharon Fima , CEO di MeaTech, afferma: “Riteniamo che il nostro grasso coltivato sia un ingrediente additivo estremamente promettente che può potenzialmente migliorare il gusto, la consistenza e la sensazione in bocca delle carni alternative a base vegetale, che riteniamo possano ulteriormente guidare la crescita del mercato.

“Una sfida chiave per l’industria della carne coltivata è la produzione efficiente in termini di costi. Riteniamo che la creazione di questo impianto pilota e il potenziamento delle nostre tecnologie di agricoltura cellulare rappresenteranno un significativo passo avanti verso il raggiungimento della parità di costi con la carne convenzionale, nonché la realizzazione della visione di MeaTech per la “ Fabbrica del futuro ”, che comprende input, processi e attrezzature alla base di una struttura flessibile per la produzione di carne coltivata “.

 
Dirk von Heinrichshorst, CEO e co-fondatore di Peace of Meat: “La creazione di un impianto pilota per produrre su larga scala il grasso di pollo coltivato di Peace of Meat sarà una pietra miliare significativa. Con esso, crediamo di poter dimostrare un processo di produzione completamente funzionale ai clienti B2B che desiderano includere ingredienti coltivati ​​nei loro prodotti. Riteniamo che l’impianto pilota possa essere un modello per impianti di produzione futuri su larga scala “.

 

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi