MeaTech ha presentato una domanda di brevetto provvisorio per un nuovo metodo di biostampa con bioinchiostro multistrato

MEATECH DEPOSITA UNA DOMANDA DI BREVETTO PROVVISORIA PER UN NUOVO METODO DI BIOPRINTING
 

La società israeliana di tecnologia alimentare MeaTech ha presentato una domanda di brevetto provvisorio all’Ufficio brevetti degli Stati Uniti (USPTO) per un nuovo metodo di biostampa che ritiene abbia il potenziale per fornire un “controllo eccezionale” della stampa con bioinchiostro multistrato.

Secondo quanto riferito, la tecnologia di MeaTech consente un controllo significativo delle dimensioni, del volume e del posizionamento delle gocce su uno strato di substrato sacrificale durante la stampa 3D a getto d’inchiostro in situ e potrebbe consentire risoluzioni di biostampa altamente vantaggiose nei suoi prodotti che emulano la carne. 

Il deposito della domanda di brevetto fa parte dell’obiettivo di bioprinting 3D dell’agricoltura cellulare di MeaTech di produrre “tagli” premium di prodotti a base di carne a base di cellule animali e, se approvato, potrebbe migliorare significativamente i processi di produzione attuali per la carne coltivata.

“Questa nuova tecnica per ottenere una stampa più controllata e ad alta risoluzione può rivelarsi un percorso promettente verso la produzione di carne coltivata su larga scala e ad alta produttività”, ha affermato Sharon Fima, CEO di MeaTech. “Come veterano da 20 anni dell’industria della stampa, riconosco il potenziale significativo che questa domanda di brevetto detiene, poiché affronta direttamente le sfide chiave che attualmente l’industria della bioprinting deve affrontare”.

L’ambizione di MeaTech è sviluppare tecnologie commerciali e sostenibili per produrre proteine ​​​​della carne alternative da laboratorio che eliminano la necessità di macellazione degli animali. La società sta attualmente sviluppando una nuova biostampante proprietaria per depositare strati di cellule, impalcature e nutrienti cellulari per formare carne coltivata stampata in 3D. 

La tecnologia alla base della stampante biologica è stata testata con successo nel novembre dello scorso anno, quando l’azienda ha prodotto una struttura di grasso di manzo coltivato commestibile . Nello stesso mese, MetTeach ha chiuso un round di finanziamento di $ 7 milioni per accelerare lo sviluppo delle sue tecnologie di produzione di carne coltivata biostampata in 3D, poco dopo aver presentato una IPO negli Stati Uniti.

La società ha inoltre completato l’acquisizione dello sviluppatore di prodotti a base di grassi coltivati Peace of Meat per 17,5 milioni di sterline e sfrutterà le tecnologie dell’azienda per espandere la propria offerta basata su cellule e accelerare lo sviluppo dei grassi coltivati, riducendo a sua volta il time to market per i prodotti . 

All’inizio di quest’anno, MeaTech ha annunciato una serie di pietre miliari chiave per la sua attività, tra cui quella di essere diventata la prima società quotata in borsa negli Stati Uniti a concentrarsi sulla carne coltivata con una mossa che ha raccolto $ 28 milioni per l’azienda. 

Secondo quanto riferito, il nuovo metodo di bioprinting di MeaTech fornisce un controllo di stampa eccezionale durante il suo processo di bioprinting multistrato. La tecnologia fornisce all’operatore un controllo significativo durante la stampa a getto d’inchiostro in situ, consentendo loro di controllare con precisione le dimensioni, il volume e il posizionamento delle goccioline su uno strato di substrato sacrificale.

Secondo MeaTech, questo livello di controllo consente risoluzioni di bioprinting “altamente vantaggiose” che consentono all’azienda di produrre i suoi prodotti spessi e che emulano la carne. Il metodo in attesa di brevetto potrebbe anche fornire importanti flessibilità di bioprinting, come una maggiore velocità di stampa e la capacità di utilizzare una gamma di inchiostri con maggiore viscosità, che sono stati tradizionalmente difficili da bioprintare. 

Se approvato, MeaTech ritiene che il brevetto potrebbe “migliorare significativamente” i processi di produzione della carne coltivata.

Finora, la società ha depositato sei domande di brevetto provvisorie e non provvisorie presso l’USPTO e la Word Intellectual Property Organization (WIPO). I brevetti coprono le attività di stampa 3D di MeaTech, i prodotti e gran parte della sua catena di approvvigionamento, inclusa la post-elaborazione.

La missione di MeaTech è sviluppare tecnologie commerciali e sostenibili per produrre proteine ​​​​di carne alternative senza la necessità di macellazione animale. Immagine tramite MeaTech.
La scena delle start-up israeliane sta continuando a fare passi avanti nel settore alimentare stampato in 3D, con diverse aziende di tecnologia alimentare che sperimentano e abbracciano la tecnologia per prodotti a base di carne alternativi.

Alla fine del 2020, l’azienda di tecnologia alimentare SavorEat ha raccolto $ 13 milioni nella sua offerta pubblica iniziale (IPO) alla Borsa di Tel Aviv, che ha valutato l’azienda a $ 51,2 milioni. Lo “chef robot” dell’azienda utilizza la stampa 3D per trasformare una formula a base vegetale in prodotti cotti che emulano la carne.

A febbraio, la società di stampa 3D alimentare Redefine Meat ha raccolto 29 milioni di dollari in finanziamenti di serie A per supportare il suo lancio commerciale entro la fine dell’anno e ha annunciato l’intenzione di diventare la “più grande azienda di carne alternativa al mondo” entro il 2030. La società ha presentato la sua prima bistecca vegana stampata in 3D prodotto nel luglio dello scorso anno e sta continuando a sviluppare il suo portafoglio di carni alternative.

Attiva in questo settore è anche la piattaforma di bioprinting 3D basata su cellule Aleph Farms , che coltiva “vera bistecca” direttamente dalle cellule di mucca e ha precedentemente stampato carne in 3D sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS).

Be the first to comment on "MeaTech ha presentato una domanda di brevetto provvisorio per un nuovo metodo di biostampa con bioinchiostro multistrato"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi