Il concept EV super efficiente di Mercedes utilizza una batteria da 100kwh e ha un’autonomia dichiarata di oltre 1.000 km.

Per raggiungere questo obiettivo, il team si è anche affidato alla stampa 3D.
Il nuovo concept Mercedes-Benz Vision EQXX stabilisce nuovi parametri di riferimento per l’efficienza energetica per ottenere una “autonomia reale di oltre 1.000 km” – 230 km in più rispetto all’ammiraglia EQS EV .

La Vision EQXX Concept ha dimensioni simili a una Classe C
Utilizza un singolo motore elettrico da 204 CV montato posteriormente
L’interno ha un display digitale da 47,5 pollici; cabina utilizza materiali sostenibili

La sbarazzina berlina compatta è l’ultimo di una lunga serie di studi di design resi pubblici da Mercedes-Benz. È stato concepito per sfidare i principi esistenti dei veicoli elettrici in un programma volto a far nascere nuove idee, processi e innovazioni da adottare sui futuri veicoli elettrici.

Markus Schäfer, chief technology officer di Mercedes, ha osservato che il concept è un prototipo funzionale e funzionante, che utilizza persino una versione del sistema di infotainment MBUX esistente. Utilizza un prototipo della trasmissione EV di prossima generazione di Mercedes-Benz, con un’innovativa tecnologia delle batterie che entrerà in produzione nel 2024.

Capo progettista Gordon Wagener ha confermato che la dell’EQXX è “almeno un segmento più piccolo” rispetto al recentemente rivelato EQE, accennando a un suo eventuale potenziale di produzione come equivalente elettrico per la C-Class .

Nonostante sia conforme a tutte le normative tedesche esistenti sull’idoneità alla circolazione e fornisca posti a sedere per quattro adulti, si afferma che l’EQXX stabilisca un nuovo record per l’efficienza aerodinamica, con una resistenza aerodinamica inferiore a 0,18 Cd. Questo è paragonabile allo 0,20 Cd dell’EQS.

Mercedes-Benz Vision EQXX: design esterno
La parte anteriore dell’EQXX ha un aspetto più sportivo, con un bordo d’attacco basso, un cofano corto, parafanghi ben fatti e grandi passaruota. La tipica griglia Mercedes è sostituita da una grafica a stella incorporata nel paraurti anteriore, mentre i fari digitali a LED sono uniti da una barra luminosa a LED a tutta larghezza.

Per risparmiare peso e garantire la massima efficienza aerodinamica, il logo con la stella Mercedes è inciso sul cofano. Un cosiddetto “sistema di controllo dell’aria” convoglia l’aria attraverso la sezione anteriore della nuova concept car utilizzando una serie di porte a lama d’aria e sfiati d’aria.

Mercedes ha anche dotato l’EQXX di quelli che chiama specchietti retrovisori esterni di “nona generazione” e ruote di nuova concezione e ottimizzate per l’aeronautica.

I montanti anteriori dell’EQXX sono posizionati bene in avanti, perché non ci sono componenti della trasmissione nella sezione anteriore e il suo passo si estende a 2.800 mm, massimizzando lo spazio nell’abitacolo.

Nella parte posteriore, l’EQXX attinge agli sviluppi aerodinamici attivi esplorati per la prima volta da Mercedes sul Concept IAA del 2015. È incluso un elemento diffusore che si estende automaticamente alla velocità per regolare il flusso d’aria e ridurre la turbolenza alla velocità.

L’EQXX è anche leggermente affusolata, con una carreggiata posteriore più stretta di 50 mm rispetto a quella anteriore.

Mercedes-Benz Vision EQXX: interni
All’interno, ciò che attira l’attenzione è l’enorme display senza cuciture da 47,5 pollici che si estende per tutta la larghezza del cruscotto. Il display stesso ha una risoluzione di 8K e svolge le funzioni sia del quadro strumenti (area davanti al conducente) sia del sistema di infotainment.

Mercedes ha anche compiuto lo sforzo di utilizzare ampiamente materiali sostenibili intorno all’abitacolo. Questi materiali includono un tessuto che utilizza fibra simile alla seta in bio-acciaio, pelle vegana derivata da funghi o fibre di cactus, nonché tappeti realizzati con fibre di bambù.

Concetto Mercedes-Benz Vision EQXX: powertrain e batteria
Si dice che il programma di sviluppo per EQXX abbia visto contributi chiave da Mercedes-AMG High Performance Powertrains con sede nel Regno Unito, che costruisce i complessi propulsori turbo-ibridi V6 per le auto di Formula 1 Mercedes.

Al centro dell’eccezionale autonomia raggiunta dalla berlina a trazione posteriore è il suo indice di alta efficienza, che a più di 9,97 km per kWh è quasi il doppio di quello della Mercedes-Benz EQS sulla procedura di test WLTP.

È stato ottenuto utilizzando un motore di nuova concezione e una batteria agli ioni di litio su misura, che, con poco meno di 100 kWh, ha una capacità energetica complessiva inferiore rispetto all’EQS, la cui versione più lunga dura 770 km.

Utilizzando le celle fornite dallo specialista cinese di batterie CATL, la nuova batteria dell’EQXX da 1750 kg è anche “dimensionata al 50%” del pacco da 107,8 kWh dell’EQS ed è circa il 35 percento più leggera, con un peso di circa 495 kg. Mercedes afferma anche che la nuova batteria ad alto contenuto di silicio funziona a più di 900V.

Mercedes afferma che fino al 95% dell’energia dalla batteria dell’EQXX finisce alle ruote. In confronto, i veicoli ICE funzionano in genere con un’efficienza del 30% circa.

Il concept Vision EQXX dispone anche di 117 celle solari sul tetto che alimentano i sistemi ausiliari dell’auto. In condizioni meteorologiche ideali, il solo pannello solare può aggiungere 25 km di autonomia nel corso di una giornata.

Con una potenza di 204 CV, il nuovo motore compatto dell’EQXX è montato all’interno di un leggero telaio ausiliario in fibra di carbonio nella parte posteriore e guida attraverso una trasmissione a velocità singola.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi