Nexa3D collabora con Obsidian Solutions Group per portare la produzione di stampa 3D ai clienti militari e della difesa 

 un’azienda certificata 8(a), di proprietà di veterani disabili che si concentra sulla fornitura di soluzioni alle comunità DoD e Intelligence – ha annunciato un accordo con Nexa3D per rivendere le sue stampanti 3D per fotoplastiche NXE 400 E NXD 200.

L’azienda, attraverso la sua divisione di produzione Applied Rapid Technologies (ART), ha acquisito cinque delle stampanti NXE 400 di Nexa3D e uno dei suoi sistemi NXD 200.

Dall’aprile dello scorso anno, ART ha utilizzato tre stampanti NXE 400 per soddisfare le esigenze dei clienti per la produzione di materie plastiche a basse tirature e questo mese ne ha aggiunte altre due insieme a una NXD 200.

ART lavorerà con agenzie governative e aziende commerciali/industriali per fornire soluzioni di produzione additiva (AM) utilizzando la tecnologia di stampa 3D in resina orientata alla produzione di Nexa3Ds.

La partnership consentirà a Obsidian Solutions Group di liberare parte della sua capacità all’interno della sua attività di uretano fuso deviando i progetti direttamente alle stampanti Nexa3D.

ART si è anche iscritta per essere inserita nella rete di rivenditori di stampanti Nexa3D e l’azienda inizierà a offrire sistemi di stampa 3D dalla collezione di Nexa3D per aiutare ad espandere la capacità dei propri clienti di produzione additiva.

Bruce LeMaster, Vice President of Manufacturing for ART, ha dichiarato: “L’attrezzatura Nexa3D sta liberando capacità nel nostro settore dell’uretano consentendoci di deviare i progetti sulle stampanti e il rendimento su queste stampanti è sorprendente.

“Prima di Natale, avevamo un progetto che richiedeva 1.200 parti per la consegna prima delle vacanze e abbiamo stampato 300 parti alla volta, con ogni build che richiedeva solo 28 minuti e il progetto è stato un grande successo”.

Il co-fondatore e presidente di OSG, James Wiley, ha aggiunto: “Siamo molto entusiasti di questa impresa e la partnership tra OSG e Nexa3D ci consentirà di continuare a fornire servizi mission-critical, al momento giusto, al posto giusto e al giusto livello di servizi reattivi e soluzioni per contrastare e contrastare gli sforzi degli avversari globali”.

Le stampanti Nexa3D, che si basano sulla tecnologia di fotopolimerizzazione Lubricant Sublayer proprietaria dell’azienda, sono ben note per le loro velocità di stampa. L’NXE 400 dispone anche di un volume di costruzione di 16 litri che si dice sia più del doppio di quello di altre tecnologie attualmente disponibili sul mercato.

Il co-fondatore e CEO di OSG Tyron Logan ha dichiarato: “Le soluzioni sono una parte importante del nome OSG e non vediamo l’ora di offrire le apparecchiature Nexa3D ai nostri clienti come possibile risposta alle loro esigenze”.

Avi Reichental, co-fondatore, CEO e presidente di Nexa3D ha aggiunto: “Siamo orgogliosi di prestare le nostre tecnologie all’importante missione di OSG di continuare anche la nostra missione di far progredire le capacità di AM”.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi