Ogle Models ha installato una piattaforma di stampa 3D EOS P 770 Selective Laser Sintering (SLS), che consente all’azienda di stampare parti lunghe fino a un metro.

Il fornitore di servizi di stampa 3D, che lavora con EOS da oltre 20 anni, esporrà questa settimana al TCT 3SIXTY di Birmingham, nel Regno Unito.

Con le sue radici nella prototipazione e nella creazione di modelli, Ogle Models utilizza da molto tempo la tecnologia di produzione additiva, utilizzando le tecnologie FDM, SLA e SLS. Nel corso degli anni, l’azienda ha anche iniziato a produrre modelli funzionali e parti di test e produzione per una vasta gamma di settori, tra cui aerospaziale, architettura, cinema e TV, medicale e design del prodotto.

Investendo nella piattaforma EOS P 770, Ogle Models ha ora la capacità di stampare parti di dimensioni fino a un metro. Si dice anche che il sistema EOS P 770 eccelle in flessibilità, qualità delle parti e riduzione dei costi, offrendo anche una gestione ottimizzata della temperatura, una migliore velocità di ricopertura e laser ad alta potenza che aiutano a ridurre i tempi di costruzione e il costo per parte. EOS ha supportato la macchina P 770 con 10 materiali diversi e 19 set di parametri per lo strato di materiale e ha garantito l’accuratezza dimensionale in tutta l’area di costruzione utilizzando la funzione EOSAME per monitorare da vicino l’ingresso di energia dai suoi doppi laser.

“Crediamo che la nuova macchina EOS porterà qualcosa di entusiasmante a molti dei nostri clienti”, ha commentato il direttore di Ogle Models Philip Martin. “SLS viene utilizzato in una vasta gamma delle nostre aree di business, inclusi modelli, prototipazione funzionale, sviluppo di parti di pre-produzione e modelli espositivi per citarne solo alcuni. L’aumento dello spazio di costruzione ci consentirà di esplorare nuove idee con i nostri clienti e persino di combinare le costruzioni per una maggiore efficienza, tempi di consegna ridotti e riduzione dei costi, pur mantenendo la nostra reputazione di eccezionale qualità della finitura finale”.

Davide Iacovelli, Direttore regionale EMEA di EOS, ha aggiunto: “Ogle ha esplorato e dimostrato a lungo le capacità della stampa 3D, come dimostrato dal suo successo e dalla vasta gamma di servizi. Il fatto che abbia scelto EOS P 770 come nuovo sistema per supportare la sua crescita futura e l’offerta di servizi è motivo di orgoglio per EOS e non vediamo l’ora di vedere i progetti che offre”.

Ogle Models esporrà dallo stand J41 al TCT 3SIXTY dal 28 al 30 settembre. 

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi