Owens Corning e Impossible Objects

IMPOSSIBLE OBJECTS E OWENS CORNING HANNO DECISO DI SVILUPPARE COMPOSITI IN FIBRA DI VETRO PER LA STAMPA 3D
 
Il produttore di stampanti 3D Impossible Objects ha stipulato un accordo di sviluppo congiunto con Owens Corning , un fornitore di materiali da costruzione industriali, per sviluppare materiali compositi specializzati per la stampa 3D.

Impostati per essere utilizzati con il processo CBAM (Composite-based Additive Manufacturing) di Impossible Objects, i compositi in fibra di vetro offriranno rapporti forza-peso elevati ed eccellenti resistenze chimiche. Vantando anche bassi costi, i materiali sono intesi come una valida alternativa ai metalli come l’alluminio, consentendo parti stampate in 3D ad alte prestazioni.

“Owens Corning è impegnata nello sviluppo di materiali compositi e delle loro applicazioni”, ha affermato il dott. Chris Skinner, vicepresidente del marketing strategico, compositi, Owens Corning. “Cerchiamo di essere in prima linea nelle nuove lavorazioni e nelle nuove applicazioni che coinvolgono i compositi”.

 

Il processo CBAM funziona con un metodo di stampa 3D basato su getto d’inchiostro ad alta velocità. In primo luogo, i fogli a fibra lunga di carbonio o fibra di vetro vengono inseriti nel sistema CBAM, dove gli strati di una parte vengono depositati sui fogli utilizzando un fluido trasparente e la tecnologia a getto d’inchiostro termico. La polvere polimerica legante viene quindi utilizzata per rivestire il foglio di fibra, dove aderisce selettivamente alle sezioni con il fluido di stampa. Quando la polvere in eccesso viene rimossa, viene lasciato uno strato in polvere a forma di fluido stampato.

Una volta che il processo viene ripetuto per tutti gli strati di una parte, i singoli fogli di fibra lunga vengono impilati uno sopra l’altro e pressati ad alte temperature. Questo fonde il polimero e comprime la parte consolidata nella sua altezza finale. Infine, le parti non legate dei fogli di fibra vengono rimosse meccanicamente o chimicamente, lasciando nient’altro che la parte finale stampata in 3D.

Impossible Objects afferma che la sua tecnologia di stampa 3D può produrre parti fino a dieci volte più velocemente di FFF ed è compatibile con polimeri ad alte prestazioni come nylon e PEEK .

“Il nostro processo CBAM è una rivoluzione nella stampa 3D, con velocità più elevate, migliori proprietà dei materiali e una più ampia selezione di materiali”, ha affermato Robert Swartz, presidente e fondatore di Impossible Objects. “Questa collaborazione con Owens Corning ci consentirà di sperimentare e perfezionare rapidamente nuovi materiali a costi significativamente inferiori e di offrire opzioni senza precedenti per la produzione additiva”.

 

Combinando il processo CBAM con l’ esperienza di produzione di tessuto non tessuto in vetro di Owens Corning , si prevede che la partnership ridimensionerà la stampa 3D CBAM per applicazioni ad alta resistenza e ad alto volume. L’obiettivo finale è che la tecnologia possa eventualmente competere con processi come lo stampaggio a iniezione, tranne per il fatto che CBAM eliminerebbe anche lunghi tempi di consegna e costi di attrezzaggio, il tutto consentendo la personalizzazione di massa delle parti.

I partner vedono anche un grande valore nell’abbassare i costi dei materiali quando si tratta di adozione della produzione additiva, poiché i materiali di stampa 3D convenzionali possono costare fino a otto volte di più rispetto ai materiali di produzione tradizionali.

Skinner aggiunge: “Abbiamo trovato la tecnologia e il know-how Impossible Objects potenzialmente trasformativi per la conversione di alcune applicazioni in compositi. Poiché crediamo che possa avere successo e fornire valore al mercato e ai nostri clienti, abbiamo stipulato un accordo congiunto per supportare ulteriormente lo sviluppo “.

Be the first to comment on "Owens Corning e Impossible Objects"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi