Stampa 3D e terapia occupazionale: il processo di stampa 3D dei dispositivi adattivi

Tesi dell’Università del Kentucky orientale: stampa 3D per dispositivi adattivi nella terapia occupazionale

Amber K. Willett ha presentato una tesi al Dipartimento di Scienze del lavoro e terapia occupazionale presso la Eastern Kentucky University , esplorando il potenziale delle stampanti 3D come strumento per i terapisti occupazionali in ” Stampa 3D e terapia occupazionale: il processo di stampa 3D dei dispositivi adattivi . ‘ Mentre la stampa 3D viene ampiamente abbracciata in campo medico, una gamma di hardware, software e materiali viene utilizzata da ricercatori e tecnici medici in tutto il mondo.

Con l’obiettivo di offrire ai pazienti una migliore qualità della vita – e anche in alcuni casi, salvando la vita, i medici e gli operatori sanitari di ogni tipo utilizzano oggi le stampanti 3D per creare modelli e dispositivi stampati in 3D, oltre a continuare a innovare in aree come odontoiatria , protesi , ingegneria dei tessuti e molto altro.

I vantaggi sono convincenti, a cominciare dall’accessibilità economica e dall’accessibilità, entrambi che continuano a migliorare e su diversi livelli di utenti. La velocità è spesso un fattore determinante, poiché articoli come protesi o ortesi per scarpe possono essere creati in poche ore (anziché settimane) e possono essere completamente personalizzati per il paziente.

Per la terapia occupazionale, tuttavia, finora la stampa 3D è stata utilizzata per realizzare una varietà di stecche diverse; ad esempio, i pazienti ustionati hanno ricevuto stecche per le dita che potrebbero essere più economiche da realizzare ma che offrono comunque prestazioni buone o migliori.

Ancora più importante, tali dispositivi possono essere montati in un modo completamente specifico per il paziente, spesso consentendo la scelta di tutto, dalla stampante 3D al miglior software, materiali e scelta di parametri e impostazioni. Gli utenti esperti di tutto il mondo beneficiano anche di una crescente comunità open source che consente una maggiore condivisione e innovazione, nonché l’attenzione alle esigenze dei pazienti.

“La conformità delle parentesi graffe è un fattore importante nella guarigione e nel recupero dei pazienti. Una scarsa aderenza al regime terapeutico potrebbe verificarsi a causa di una serie di fattori correlati alla stecca, come ad esempio disagio e difficoltà a rimuovere la stecca ”, afferma Willett. “Le stecche stampate in 3D hanno molti vantaggi che le rendono ideali per l’uso con i pazienti, come comfort e vestibilità, ventilazione adeguata, leggerezza ed estetica.”

Willett discute anche dei prezzi, essendo realistici riguardo al costo delle stampanti industriali ad alte prestazioni, ma incoraggiato rispetto ai costi e alle funzionalità offerte ai livelli principianti. Per questo studio, il team di ricerca ha utilizzato un FlashForge Finder , ordinato da Amazon per soli $ 349, con un’area di stampa 5,5 x 5,5 x 5,5, FlashPrint come software e PLA come materiale consigliato.

“Rispetto al costo dei dispositivi disponibili in commercio, è più conveniente utilizzare una stampante 3D per creare il dispositivo. Nel complesso, non è stato così costoso eseguire la stampante 3D e creare questi dispositivi “, ha dichiarato Willett.

Dodici progetti furono creati mentre Willett navigava nella curva di apprendimento coinvolta nell’impostazione, scaricando i file, considerando la necessità di supporti e “altre regolazioni” come “altezza del livello, gusci, riempimento, velocità e temperatura”.

Cinque campioni per lo studio erano dispositivi adattivi per tastiera per le persone che sperimentavano “movimenti limitati della mano o del polso”, insieme a due apribottiglie per aiutare quelli con artrite, tre portapenne e un giradischi per aiutare in caso di difficoltà con le capacità motorie o forza del polso. Infine, Willett ha creato una guida alla firma per aiutare chi è nel bisogno a scrivere i propri nomi più facilmente.
Alla fine, i benefici scoperti durante lo studio sono stati i seguenti:

I dispositivi possono essere creati “in modo tempestivo”.
Le stampe sono più economiche da realizzare che da acquistare.
La personalizzazione offre più opzioni e comfort per i clienti.
Gli stampatori che offrono l’uso di più filamenti creano un grande potenziale nell’assistenza sanitaria (non era questo il caso, poiché solo il PLA poteva essere utilizzato; tuttavia, Willett ha realizzato l’opportunità altrimenti).

Sono state inoltre rilevate alcune limitazioni, in relazione alla stampa 3D per la terapia occupazionale, a cominciare dagli svantaggi di un’area di stampa più piccola e dall’uso di un solo filamento, che proibisce la realizzazione di una vasta gamma di dispositivi. È necessario l’addestramento e possono verificarsi numerose complicazioni, dall’intasamento ai problemi con deformazioni, screpolature, strati mancanti e altro ancora.

“Dopo aver completato questo progetto, si può determinare che è abbastanza facile acquistare una stampante entry-level a basso costo e adattarne l’utilizzo in ambito terapeutico”, ha concluso Willett. “Oltre a utilizzare una stampante per stampare dispositivi adattivi, può anche essere utilizzata per stecche o come attività con un cliente. Vi sono state minime complicazioni nell’utilizzo di FlashForge Finder ed è stato facile impostare e iniziare a stampare.

“A causa della disponibilità di modelli di dispositivi su Internet, è facile trovare dispositivi che possono essere utilizzati dai client. In futuro, ulteriori ricerche devono essere condotte su come creare dispositivi utilizzando software di modellazione e ulteriori usi della stampa 3D con un’applicazione nella terapia occupazionale. “

Be the first to comment on "Stampa 3D e terapia occupazionale: il processo di stampa 3D dei dispositivi adattivi"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi