Stratasys J750 un successo nel mondo anche in Italia

Stratasys rivela l’adozione globale della stampante 3D J750 Digital Anatomy

Stratasys ha rivelato diverse installazioni del suo sistema di stampa 3D J750 Digital Anatomy, un anno dopo il lancio della piattaforma.

Tra gli adottanti negli Stati Uniti, Italia, Spagna, Cina e Australia ci sono il Seattle Children’s Hospital , VA Health Care System , Nicklaus Children’s Hospital , BIO3DModel , Tknika e AIJU .

Queste istituzioni hanno sfruttato la macchina per produrre modelli anatomici che imitano la sensazione, la reattività e la biomeccanica dell’anatomia umana. I modelli prodotti con la macchina possono essere forati, suturati, tagliati e manipolati fisicamente, contribuendo a ridurre l’uso di animali e cadaveri per le prove cliniche e la formazione chirurgica.

Il Seattle Children’s Hospital, ad esempio, ha implementato la macchina di anatomia digitale J750 nel suo nuovo laboratorio di stampa 3D per creare modelli morbidi che duplicano le vie aeree, il fegato e il cuore. Il Nicklaus Children’s Hospital ha aggiornato la sua macchina Eden 260 al sistema J750 e la considera parte integrante della pianificazione chirurgica, mentre Tknika e BIO3DModel fanno riferimento alle applicazioni nella formazione medica e chirurgica.

“È molto prezioso poter effettivamente aprire un modello per avere una visione molto chiara di ciò che vedremo in sala operatoria”, ha commentato il dott. Redmond Burke, capo della chirurgia cardiovascolare del Nicklaus Children’s Hospital. “Riteniamo che questo sia un progresso significativo che ci consentirà di ridurre il trauma dei pazienti sottoposti a chirurgia cardiaca complessa”.

“Questa tecnologia consente una drastica riduzione dei tempi di formazione dei chirurghi, in particolare la capacità di indagare su eventuali condizioni patologiche specifiche prima dell’intervento vero e proprio”, ha aggiunto Robert Rizzo, Presidente di BIO3DModel. “Ad esempio, fino ad ora non era possibile produrre sistemi vascolari cavi fino a 1 mm di spessore e diametro delle pareti. Questo incredibile dettaglio potrebbe fare la differenza tra la vita e la morte per un paziente “.

“Credo che realizzando modelli in parallelo al percorso di cura di un paziente possiamo davvero fare la differenza”, ha affermato Seth Friedman, Manager of Innovation Imaging and Simulation Modeling nel Dipartimento di miglioramento e innovazione del Seattle Children’s Hospital. “Ora integrato in un programma sistemico chiamato Custom Care, abbiamo poco il doppio di questa nuova tecnologia che ci aiuterà a fornire la migliore assistenza possibile ai nostri pazienti e alle nostre famiglie”.

Be the first to comment on "Stratasys J750 un successo nel mondo anche in Italia"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi