VulcanForms annuncia un aumento di capitale di 355 milioni di dollari e pionieri dell’infrastruttura di produzione digitale su scala industriale
Gli impianti di produzione di nuova generazione utilizzano l’innovativa tecnologia di produzione additiva laser da 100 kilowatt, la lavorazione automatizzata, la robotica integrata e un thread digitale proprietario

VulcanForms serve aziende leader nel settore della difesa, aerospaziale, medico e dei semiconduttori, fornendo componenti e assiemi di precisione
 VulcanForms , una società nata al MIT che costruisce e gestisce un’infrastruttura di produzione digitale avanzata, ha annunciato oggi di aver raccolto 355 milioni di dollari e di un valore di oltre 1 miliardo di dollari. Gli investitori di VulcanForms includono Eclipse Ventures, Stata Venture Partners, Fontinalis Partners, D1 Capital Partners, Standard Investments, Atlas Innovate, Boston Seed Capital, Industry Ventures e la famiglia Simkins. L’azienda ha anche rivelato i suoi primi due stabilimenti di produzione digitale, a Devens, MA e Newburyport, MA, catturando l’intera catena del valore per componenti e assemblaggi metallici di precisione.

VulcanForms consente ai suoi clienti nei settori critici di accelerare l’innovazione e di allontanarsi dalla dipendenza dalla produzione all’estero. La struttura di Devens, VulcanOne, è alimentata da una flotta di sistemi di produzione additiva di fusione a letto di polvere laser proprietari di VulcanForms da 100 kilowatt, per un totale di oltre 2 megawatt di capacità laser. La struttura di Newburyport si concentra sulla lavorazione automatizzata di precisione e sulle operazioni di assemblaggio. Unendo queste tecnologie con un thread digitale, VulcanForms offre ai suoi clienti un’innovativa infrastruttura di produzione digitale con sede negli Stati Uniti.

La produzione deve catalizzare l’innovazione e la crescita economica sostenibile negli Stati Uniti

I produttori svolgono quasi il 60% della ricerca e sviluppo del settore privato statunitense e ogni dollaro speso per la produzione contribuisce con ulteriori $ 2,79 all’economia statunitense, un multiplo più alto di quello di qualsiasi altro settore. La produzione ha innalzato il tenore di vita, la qualità della vita e l’aspettativa di vita di praticamente tutti i vivi oggi. Ha guidato l’innovazione come nessun altro settore. Tuttavia, l’occupazione nel settore manifatturiero negli Stati Uniti è diminuita di oltre il 40% dal 1980, mentre i salari e gli investimenti di capitale sono rimasti in gran parte stagnanti. Responsabile di questo sviluppo catastrofico sono decenni di delocalizzazione, spostamento del know-how critico di produzione e delle infrastrutture in altri paesi. In molti casi ciò ha consentito l’accesso a manodopera a basso costo e ampliato il commercio globale, ma alla fine ha svuotato l’ecosistema dell’innovazione nazionale.

Oggi, la produzione offshore non sta tornando nella sua forma analogica. Le prime tecnologie di produzione digitali, inclusa la produzione additiva, consentono catene di approvvigionamento più innovative, efficienti in termini di risorse e resilienti. VulcanForms sta sperimentando un sistema di produzione integrato che consente alle tecnologie digitali di fornire un impatto di crescita sostenibile e su larga scala.

” Ridimensionando la produzione digitale avanzata, possiamo creare una nuova era di innovazione e crescita economica negli Stati Uniti”, ha affermato Martin C. Feldmann, co-fondatore, presidente e CEO di VulcanForms. “Abbiamo riconosciuto un’opportunità rivoluzionaria quando la tecnologia di produzione additiva viene adattata alla produzione industriale e si integra perfettamente con la lavorazione automatizzata e la robotica. VulcanForms ha costruito l’infrastruttura fisica e i flussi di lavoro digitali per fornire questa soluzione di produzione full-stack a velocità, precisione, qualità e scala senza precedenti. Le nostre tecnologie combinate con il nostro team di responsabili di ingegneria e operazioni di Google, General Electric, Pratt & Whitney, Precision Castparts, IPG Photonics, Faro Technologies, Schlumberger, Alcoa, Autodesk, tra gli altri, consentono ai nostri clienti di innovare, crescere e fornire un impatto sostenibile più rapidamente .”

Costruire il futuro della produzione – Consegnare oggi

I clienti di VulcanForms includono aziende leader nei settori dell’aviazione, spaziale, della difesa, medico, dei semiconduttori e di altri settori critici. Ad esempio, l’azienda fornisce oltre una dozzina di programmi del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, tra cui l’F35 Joint Strike Fighter e il Patriot Air Defense System, ha fornito migliaia di componenti per l’industria dei semiconduttori e sta consentendo l’innovazione negli impianti medici. Combinando la sua tecnologia rivoluzionaria, un thread digitale basato su dati e simulazione ed eccellenza operativa, l’approccio integrato di VulcanForms consente ai suoi clienti di innovare più velocemente e produrre di più senza la necessità di effettuare grandi investimenti di capitale e implementare nuove tecnologie di produzione da zero.

” VulcanForms realizza la produzione additiva dei metalli come processo industriale scalabile e come pietra angolare di innovativi sistemi di produzione digitale”, ha affermato John Hart, cofondatore di VulcanForms, anche lui professore di ingegneria meccanica al MIT. ” Le strutture di produzione digitale integrate sono infrastrutture critiche che accelereranno l’innovazione nazionale e globale e attireranno i migliori talenti nel settore manifatturiero”.

VulcanOne – La fonderia di additivi per metalli con la massima produttività al mondo

La struttura VulcanOne di Devens, MA, combina la tecnologia AM proprietaria di VulcanForms con un thread digitale, che comprende simulazione avanzata, rilevamento in-process e algoritmi di apprendimento automatico che garantiscono il massimo livello di qualità e precisione. In totale, VulcanOne sarà alimentata da una flotta di sistemi di stampa laser di classe da 100 kilowatt di VulcanForms, che rappresentano 2 megawatt di potenza laser, un investimento di capitale superiore a 100 milioni di dollari e oltre 100 nuovi lavori di produzione in loco. VulcanForms integra perfettamente anche la produzione additiva su larga scala con il trattamento termico, la lavorazione di precisione, l’assemblaggio e l’ispezione. A tal fine, l’azienda ha ampliato le proprie capacità attraverso l’acquisizione di Arwood Machine Corporation a Newburyport, MA. Questo approccio end-to-end consente a VulcanForms di fornire componenti e assiemi ingegnerizzati,

“ C’è un cambiamento fondamentale nei modi in cui i produttori devono adattarsi alle sfide della catena di approvvigionamento globale e alle crescenti richieste di flessibilità nella progettazione dei prodotti. L’approccio full stack di VulcanForms per fornire una soluzione ingegnerizzata, combinando tecnologie additiva e sottrattiva avanzate fuse attraverso un thread digitale, rivitalizzerà la produzione statunitense e l’innovazione hardware”, ha affermato Greg Reichow, partner di Eclipse Ventures e direttore di VulcanForms. ” Le tecnologie che consentono questo flusso di lavoro agile avranno un impatto drammatico sul modo in cui i prodotti vengono immaginati, progettati, costruiti e consegnati per i decenni a venire.”

Informazioni su VulcanForms

VulcanForms costruisce e gestisce un’infrastruttura digitale avanzata che consente alle industrie critiche del mondo di innovare, crescere e fornire un impatto sostenibile. Fondata nel 2015 da Martin C. Feldmann e dal professor John Hart, del MIT, VulcanForms ha inventato e commercializzato la prima soluzione di produzione additiva di metalli (AM) laser scalabile industrialmente al mondo e ha aperto la strada ai sistemi di produzione digitale integrati. L’azienda è cresciuta fino a raggiungere oltre 300 dipendenti e ha attratto leader di ingegneria, operazioni e commerciali di livello mondiale da Google, General Electric, Pratt & Whitney, Precision Castparts, IPG Photonics, Faro Technologies, Schlumberger, Alcoa, Autodesk, tra gli altri. Gli investitori di VulcanForms includono Eclipse Ventures, Stata Venture Partners, Fontinalis Partners, D1 Capital Partners, Standard Investments, Atlas Innovate, Boston Seed Capital, Industry Ventures e la famiglia Simkins. Per maggiori informazioni visitawww.vulcanforms.com/.

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi