Xerox e la stampa 3d nel 2021

Xerox punta sull’innovazione e sulla stampa 3D per la crescita futura dei ricavi


Xerox sembra aver piazzato in silenzio la sua prima installazione di stampanti 3D per clienti mentre l’azienda guarda all’innovazione per la crescita futura.

L’annuncio è stato breve nella versione odierna dei risultati finanziari del quarto trimestre e dell’intero anno 2020 di Xerox:

“Il Palo Alto Research Center (PARC) è stato fondamentale nel far progredire il portafoglio di innovazione dell’azienda, tra cui stampa 3D e produzione digitale, sensori e servizi IoT e tecnologia pulita. Xerox ha installato la sua prima stampante 3D per un cliente a dicembre e le soluzioni IoT stanno lavorando con la US Defense Advanced Research Projects Agency e altri clienti “.

Non sono stato in grado di trovare nessun’altra menzione su quella prima installazione del cliente, ma scavando in linea ha scoperto alcuni pensieri interessanti su dove la stampa 3D potrebbe adattarsi alla strategia Xerox lungimirante.


Poiché sempre più grandi giocatori 2D sono entrati nel campo della stampa 3D, non è stata una sorpresa alcuni anni fa sentire il nome “Xerox” venire sempre di più. Poi sono seguite alcune grandi mosse: la stampa 3D sul piano triennale dell’azienda, l’acquisizione di Vader Systems , la tentata acquisizione ostile di HP . L’ultimo di questi è stato abbandonato la scorsa primavera quando COVID-19 è stato ripreso , ma il tentativo è stato ancora uno con molti echi strategici.

L’ultimo vero rumors di Xerox è stata la nomina, quasi un anno fa, di Tali Rosman come vicepresidente del business 3D dell’azienda.

“Il 3D è il più avanzato dei nostri cinque nuovi pilastri dell’innovazione in termini di portare i sistemi sul mercato e generare entrate. Ciò richiede un leader che pensi in modo diverso e possa guidare la strategia mentre ci spostiamo verso il rilascio commerciale della nostra stampante per metalli liquidi entro la fine dell’anno. “, Ha affermato Naresh Shanker, CTO di Xerox, nell’annuncio di febbraio 2020.

Da parte sua, Rosman ha commentato:

“Far parte del team che trasforma e rivitalizza questo marchio tendone è un’opportunità unica. Sono entusiasta di vedere come Xerox diventa il leader nel settore della stampa 3D, aiutando la stampa 3D ad attraversare il burrone dalla prototipazione alla produzione “.

Secondo la roadmap del 2019 , i cinque focus strategici di Xerox includevano, con un’enfasi sull’ultimo pilastro:

Migliora il nostro core business tecnologico
Espandi servizi e software
Sfrutta l’opportunità in SMB
Trasforma l’esperienza digitale del cliente
Promuovi l’innovazione e nuove attività in crescita
Packaging digitale e stampa
Assistenti del flusso di lavoro AI per knowledge worker
Stampa 3D / produzione digitale
Sensori e servizi per l’Internet delle cose
Secondo Shanker l’anno scorso, la “stampante a metallo liquido” – una tecnologia di stampa 3D unica che ha avuto origine presso Vader Systems – si stava avvicinando alla commercializzazione. Secondo il comunicato finanziario di oggi, la commercializzazione è qui.

Strategia di innovazione Xerox
Non ci sono altre notizie oltre al semplice fatto che la prima stampante 3D client è stata installata il mese scorso. Inoltre, non ci sono informazioni facilmente navigabili su alcuni dei lavori di estrusione multi-ugello di cui avevamo già sentito parlare da Xerox, al di fuori del loro video (2019) sulle loro offerte di stampa 3D. Ma quello che c’è è un sottofondo di realtà manifatturiere. La pagina di stampa 3D di Xerox elenca specificamente, ad esempio, il “vantaggio del metallo liquido”:

Materiali standard: la nostra tecnologia utilizza fili metallici standard, che sono più sicuri, più economici e richiedono meno post-elaborazione rispetto alla stampa 3D in metallo a base di polvere.
Software AI proprietario: il software sviluppato presso il Palo Alto Research Center (PARC) di Xerox ottimizza il processo di stampa 3D.
Perfetta integrazione: la nostra tecnologia 3D si integra negli attuali flussi di lavoro del produttore, potenziando la loro linea di produzione con una produzione ripetibile di parti robuste.
Il PARC in particolare è piuttosto interessante. Il centro di ricerca, effettivamente il cuore dell’innovazione in Xerox, ha celebrato il suo 50 ° anniversario a metà del 2020. È una chiave per ciò che Xerox vede come un percorso verso la crescita dei ricavi chiave, come illustrato in questa diapositiva dalla presentazione degli utili dei risultati del quarto trimestre 2020 (pdf) :


Inoltre, sembra che il PARC diventerà presto un’attività in proprio, come afferma l’annuncio dei risultati finanziari:

“Xerox ha annunciato la sua intenzione di rendere le sue organizzazioni di software, finanziamento e innovazione come attività separate e distinte entro il 2022”.

Un paio di articoli interessanti su Seeking Alpha, incentrato sugli investimenti, hanno anche sottolineato alcuni motivi per cui l’innovazione è così fondamentale per i messaggi che Xerox sta guidando. In un articolo di fine dicembre 2020, scrivono :

“Per coloro che cercano il caso del toro lunatico, è essenziale considerare la filiale per l’innovazione dell’azienda, il Palo Alto Research Center (PARC). Il PARC è stato responsabile di alcune delle innovazioni più significative nella storia tecnologica recente, tra cui il personal computer, l’interfaccia utente grafica, le fibre ottiche e il mouse del computer. Tuttavia, Xerox, non riuscendo a vedere il potenziale commerciale nelle sue invenzioni, non ha commercializzato nessuna di queste offerte e ha invece venduto la licenza ad Apple.

Anni dopo, Steve Jobs disse: “Xerox avrebbe potuto possedere l’intera industria dei computer oggi”.

Sembra che Xerox non stia commettendo più quell’errore. I suoi obiettivi di guadagno a lungo termine prevedono la commercializzazione di diverse nuove invenzioni PARC, tra cui una tecnologia di confezionamento digitale “dirompente”, AI per documenti complessi e stampa 3D. Con il suo ampio saldo di cassa e il flusso di cassa libero positivo, potrebbe essere possibile, anche se improbabile, che Xerox riesca a trovare un nuovo prodotto di base. Anche se non lo facesse, potrebbe potenzialmente acquistare diverse giovani startup alle prime armi in industrie collegate tangenzialmente e completare una sorta di perno organizzativo “.

Quando si tratta di Xerox “non commettere più quell’errore”, possiamo vedere quella mentalità venire alla luce nella tendenza rialzista con cui l’azienda discute del suo futuro di stampa 3D. La messaggistica Xerox si concentra ripetutamente sul diventare “il leader” nella produzione additiva – nota, questo non è un leader, è il leader. Se (in teoria) avessero potuto “possedere l’intera industria dei computer”, sembra che non siano disposti a lasciar passare un’altra grande opportunità tecnologica tra le loro dita.

Un altro articolo di Seeking Alpha , dall’inizio di questo mese, dice:

“XRX è in programma per il lancio della sua stampante 3D a metallo liquido in grado di stampare l’alluminio 4008, una lega utilizzata nella produzione di parti e prototipi per uso finale. XRX sta anche pianificando di sviluppare stampanti 3D che stampano anche altri metalli. La produzione di prodotti su richiesta sembra un importante fattore di disturbo e, quando diventerà un luogo comune, XRX sarà uno dei precursori che ha introdotto la tecnologia “.

Con l’avvicinarsi del 2021, Xerox ha spedito una (nota) stampante 3D. La stampa 3D è uno dei pilastri dell’innovazione; non hanno tutte le loro uova nel paniere degli additivi, per così dire, poiché anche IoT, AI e altre tecnologie dirompenti sono fortemente presenti.

Per un’effettiva leadership di mercato, è necessario concentrarsi in modo significativo su un’area singolare. In Xerox c’è sicuramente esperienza, in particolare con il senso degli affari, l’esperienza e la leadership di Rosman. E come abbiamo visto con HP in particolare, un segmento focalizzato all’interno di una grande azienda può avere un impatto importante sul mercato. Ma anche allora, e con HP aver partecipato per diversi anni con le installazioni sostanziali dei clienti, così come sia polimero e 3D le tecnologie di stampa in metallo, non sono ancora il leader di mercato. Non è chiaro, quindi, chi esattamente Xerox potrebbe cercare di spodestare; tutti?

L’attenzione è chiaramente sulla produzione e lavorare con i metalli di base all’interno degli impianti di produzione è sicuramente un posizionamento forte. Rosman ha condiviso alcune intuizioni sul loro lavoro al recente evento IMTS Spark:

Si spera che continueremo a sentire di più, con dettagli, da Xerox man mano che l’azienda si avvicina più direttamente al mercato.

Be the first to comment on "Xerox e la stampa 3d nel 2021"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi