Hai una stampante 3D in resina? Ecco alcuni consigli per te.

Negli ultimi due anni ho fatto un po’ di stampa 3D in resina e ho imparato molto. Ora è il momento di condividere le mie conoscenze con te.

Questi suggerimenti sono in ordine casuale e riguardano aspetti del funzionamento della macchina, della sicurezza e dell’impostazione del lavoro.

 
1 – NON ABBIATE FRETTA. Prima di fare qualsiasi cosa, specialmente se bagnata di resina, considera attentamente la tua prossima mossa. Il punto più critico è quando si allenta per la prima volta la piattaforma di stampa ed è gocciolante. Non muoverti velocemente; muoversi con uno scopo. Ricorda, la resina è tossica e non vuoi commettere errori.

2 – Routine regolare
Definisci la tua procedura per la stampa 3D in resina e seguila passo passo  
Avere sempre una routine regolare durante l’elaborazione delle stampe completate. Sono necessari numerosi passaggi per rimuovere e post-elaborare in modo sicuro una stampa in resina. È fin troppo facile dimenticare cosa fare, quindi entra in una routine regolare e ripetila ogni volta. Potresti anche prendere in considerazione la possibilità di scrivere la tua procedura, almeno fino a quando non l’avrai chiarita.

 
3 – Guanti!
Indossa correttamente i guanti in nitrile durante la stampa 3D in resina  
Indossa i guanti in nitrile nel modo giusto. Schizzi e gocciolamenti possono facilmente verificarsi. Assicurati che i tuoi guanti siano effettivamente indossati e coprano quanta più pelle possibile. Non vuoi NESSUNA goccia di resina sulla tua pelle. Ho visto diversi video inquietanti in cui gli operatori di stampanti 3D in resina gestiscono la resina e l’IPA a mani nude, e questo è un no-no completo.

4 – Risparmia resina costosa
Raschiare la resina prima del lavaggio 

Risparmia resina raschiando la resina dalla piattaforma di stampa prima della pulizia. Non riesco a immaginare che qualcuno lasci cadere l’intera piattaforma bagnata nella lavatrice, poiché ci sarebbe uno spreco di resina che potrebbe essere recuperato. Prendi un raschietto e lentamente, molto lentamente, spingi la resina allentata dalla parte superiore e inferiore della piastra nella vasca della resina.

5 – Lavare il piatto
Lavare l’intera lastra di stampa durante la pulizia di un lavoro di stampa 3D in resina  
 

Se possibile, lava l’intera piattaforma (raschiata con resina) e non solo le stampe 3D. Questo è significativamente più ordinato e non spreca davvero alcun materiale che non sarebbe già sprecato. Altrimenti otterrai resina ovunque se provi a maneggiare una piattaforma imbevuta di resina durante la rimozione della stampa. Mantieni le stampe sulla lastra mentre lo fai e non si sposteranno e si danneggeranno in una stazione di pulizia attiva.

6 – Non sovraesporre
Non sovraesporre lo strato inferiore; hai bisogno di molto meno tempo di quanto tu possa pensare. I primi strati sovraesposti fanno sì che la stampa aderisca troppo strettamente e questo rende difficile e talvolta pericoloso per le dita la rimozione. Hai bisogno che la stampa aderisca, tutto qui. La sovraesposizione consumerà anche il motore della luce molto più velocemente. Si noti che i produttori di resina tendono a specificare tempi di esposizione del fondo piuttosto elevati per garantire che le stampe funzionino, ma ignorano il problema della difficile rimozione. Inizia con il tempo di fondo specificato e poi vai più in basso.

7 – Usa una zattera
Usa sempre le zattere su ogni oggetto di stampa  

Sempre, sempre, usa sempre una zattera. Questo perché la rimozione di una stampa rovina quasi sempre i primi strati e i bordi durante la scalpellatura. Ricorda, le stampe fresche sono ancora un po’ morbide e possono essere facilmente piegate durante la rimozione, a meno che non usi una zattera. Distruggi la zattera, non l’impronta.

8 – Usa zattere rimovibili
Assicurati che le tue zattere di stampa 3D in resina abbiano un bordo sporgente per una facile rimozione  
Le zattere dovrebbero avere un bordo a forma di cuneo per una facile rimozione. Avendo una leggera sporgenza sulla zattera, è molto facile prendere lo strumento di rimozione e staccare la stampa. A volte ciò richiede un’impostazione speciale della zattera nel software di affettatura; altre volte è l’impostazione predefinita.

9 – Usa tappetini in silicone
Usa un vassoio di alimentazione per animali domestici come superficie di lavoro della stampante 3D in resina  

Per l’area di lavoro della tua stampante 3D in resina, usa un tappetino in silicone invece della normale superficie del tavolo. I tappetini in silicone sono piatti e hanno un bordo alto per contenere eventuali fuoriuscite catastrofiche che potresti incontrare accidentalmente. In tal caso, il tappetino bagnato può essere posizionato al sole per curare facilmente il disordine. Questi tappetini in silicone sono abbastanza economici e possono essere trovati in vendita come “stuoie per l’alimentazione degli animali domestici”. Assicurati di prenderne uno piatto e con un bordo alto.

10 – Controllare il fissaggio della piastra
Stringere sempre la piastra di stampa della stampante 3D in resina  
Assicurarsi che la piattaforma sia saldamente fissata prima di avviare una stampa. Questo potrebbe essere ovvio, ma la rimozione della stampa richiede la rimozione della lastra di stampa e potrebbero essere necessari molti passaggi dopo quando è necessario sostituirla e serrarla, a seconda della routine specifica. Non dimenticare di stringerlo, o il tuo prossimo lavoro senza dubbio fallirà.

11 – Calibra la Resina
Usa un chip di calibrazione per mettere a punto i parametri di stampa 3D della tua resina  
 
Ottimizza la durata dell’esposizione prima di tentare una stampa finale. È meglio farlo con una stampa di calibrazione, come questa, la Validation Matrix . È possibile scorrere rapidamente una serie di diversi tempi di esposizione per determinare quale tempismo funziona meglio per la tua particolare combinazione di resina e macchina.

12 – Livellare il piatto
Livella quella lastra di stampa 3D in resina  
Le stampe in resina falliranno se non aderiscono alla lastra e il motivo più comune per tale modalità di errore è perché non hai livellato il letto. Anche se lo hai, può andare alla deriva nel tempo, quindi prendi l’abitudine di ripristinare il livellamento, in particolare se hai riscontrato misteriosi errori di stampa.



13 – IPA e resina separati
L’IPA è il solvente più comune per la pulizia della resina della stampante 3D, quindi di solito si trova vicino alla stampante. Tuttavia, non gocciolare mai IPA nella resina! Mantieni i due separati in modo da non poterlo fare accidentalmente.

14 – Apri il cestino
Avere un cestino aperto pronto per l’azione durante la stampa 3D in resina  
Avere un cestino aperto e pronto per ricevere i rifiuti prima di iniziare la post-elaborazione. Non vorrai assolutamente aprire il coperchio del bidone della spazzatura con dei guanti imbevuti di resina. Assicurati che sia pronto per ricevere un tovagliolo di carta lanciato senza problemi.

15 – Acquista ancora più asciugamani di carta
Non puoi mai avere abbastanza asciugamani di carta durante la stampa 3D in resina  
 
Tieni a portata di mano molti tovaglioli di carta e assicurati che siano sciolti e pronti da afferrare. I distributori di asciugamani di carta aiutano, ma se hai le dita bagnate, è disordinato. Basta estrarre e separare in anticipo diversi tovaglioli di carta e posizionarli vicino all’area di lavoro per un uso istantaneo. Acquista molto più di quanto pensi di aver bisogno.

16 – Non toccare mai pulsanti, coperchi o pannelli con guanti “bagnati”
Mantieni pulito il touch screen della tua stampante 3D in resina  

Non toccare mai pulsanti, coperchi o pannelli con guanti “bagnati”. Questa è la mia regola e sembra funzionare: tutta la mia attrezzatura rimane pulita dalla resina. Tuttavia, ciò richiede che tu apra le cose prima di entrare in “modalità bagnata” e poi sostituisca le cose quando sei pulito e asciutto. Prendi nota della sequenza delle fasi di post-elaborazione.

17 – Tocca solo alcuni elementi quando sei “bagnato”
Decidi quali superfici saranno toccate dalle dita imbevute di resina e quali no. Questo include gli strumenti. Alla fine, i miei guanti bagnati toccano solo: la piattaforma di stampa, i tovaglioli di carta, un paio di strumenti specifici e il gioco è fatto. Tutto il resto che posso fare quando è pulito.

18 – Tieni i DPI a portata di mano ( occhiali di sicurezza )
DPI sopra una stampante 3D in resina per ricordarti di usarla  
 
Metti i tuoi DPI sopra la macchina per assicurarti di indossarli prima di lavorare. Non puoi stampare se non ti sei occupato dei DPI!

19 – Mantieni i DPI utilizzabili
Se i tuoi occhiali di sicurezza sono graffiati così tanto da non poter vedere bene, procurati un nuovo paio. Dovrebbero essere così chiari che ti dimentichi di indossarli.

20 – La Ventilazione!
Imposta un tipo di ventilazione durante la stampa 3D in resina  
 
Garantire una ventilazione sufficiente; non vuoi annusare o essere esposto inutilmente ai fumi tossici della resina. L’apertura di una finestra è probabilmente insufficiente, quindi avrai bisogno di una soluzione di ventilazione attiva e alimentata.

21 – Soffia quei guanti
Soffia nei guanti di nitrile per indossarli più facilmente. Una cosa facile da fare, prendere l’abitudine.

22 – Le forature accadono
Quando si rimuovono i supporti, i pezzi taglienti potrebbero perforare i guanti. Se ciò accade, togli i guanti, lava abbondantemente e poi procurati dei nuovi guanti. Per evitare che ciò accada, sii straordinariamente attento a lavorare con la stampa, osserva dove appaiono i segni taglienti ed evitali se possibile.

23 – Sii coerente
Ripeti sempre i passaggi operativi della stampa 3D in un ordine coerente e cambia la procedura solo quando identifichi qualcosa da migliorare.

24- Prepara tutto prima
Ottieni TUTTE le attrezzature necessarie in anticipo, che includono articoli come vaschette, asciugamani di carta, imbuto, filtri per vernice, IPA, strumenti per immersione, ecc.

Ecco 24 suggerimenti casuali per la stampa 3D in resina. Sono abbastanza sicuro che tu ne conoscessi già un sacco, ma probabilmente ce ne sono alcuni che non li conoscevi. Certamente questi non sono gli unici suggerimenti, poiché ne imparo sempre di più, come dovresti.

Kerry Stevenson da fabbaloo.com

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi