AIMIS-FYT: stampa 3D a gravità zero

Un team studentesco dell’Università di scienze applicate di Monaco ha presentato domanda per la campagna “Fly Your Thesis 2020!” Dell’Agenzia spaziale europea ESA. All’inizio di novembre 2020, le prove di stampa 3D verranno eseguite a gravità zero a Bordeaux. Gli otto membri del team AIMIS-FYT sono studenti di ingegneria aerospaziale dell’Università di scienze applicate di Monaco. Il nome AIMIS sta per Additive Manufacturing in Space. Lo scopo del tuo progetto è dimostrare un processo di stampa 3D che può essere utilizzato per produrre strutture per pannelli solari, antenne o altre installazioni nello spazio.

L’esperimento è in fase di stampa con una testina di stampa 3D di ViscoTec: la vipro-HEAD 5. La testina di stampa 1K si è già dimostrata valida in numerose applicazioni con supporti e paste viscose. I materiali sono trasportati in modo puramente volumetrico. Il principio del pistone infinito garantisce risultati di stampa assolutamente precisi: durante le transizioni verso una nuova linea, è possibile evitare fili indesiderati grazie alla retrazione programmabile. Le fluttuazioni di processo come viscosità, pressione e temperatura sono anch’esse livellate durante il processo di stampa.

Nell’esperimento del team AIMIS-FYT, viene utilizzata una resina fotoreattiva. La resina viene estrusa e polimerizzata dalla luce UV. Gli esperimenti devono essere condotti su tre voli parabolici a novembre. Sono previste 30 parabole per volo, durante le quali ci sono 20 secondi di assenza di gravità da un punto di svolta al punto più alto all’altro punto di svolta della parabola, e possono essere eseguiti test. Il team AIMIS-FYT ha l’opportunità di implementare un totale di otto esperimenti per studiare il processo di stampa 3D in condizioni di microgravità. Devono essere create barre dritte, connessioni di barre o barre di forma libera. Una piastra di stampa convenzionale viene utilizzata come punto di partenza per la stampa per le prime sei modalità operative. Negli ultimi due tentativi, il comportamento della stampa, sono state osservate aste fluttuanti. I parametri principali del processo di stampa sono la velocità di estrusione della resina, l’intensità della luce UV, il tempo di luce UV e la traiettoria della stampante. Il numero di parabole consente di ripetere più volte ogni esperimento con diverse impostazioni dei parametri.

Be the first to comment on "AIMIS-FYT: stampa 3D a gravità zero"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi