Il fornitore di servizi di stampa 3D Sculpteo ha annunciato Alexandre d’Orsetti come suo nuovo amministratore delegato.  

Alexandre d’Orsetti subentra a Clément Moreau che ha co-fondato Sculpteo nel 2009 e ha supervisionato la vendita dell’azienda a BASF nel 2019 . In precedenza ha ricoperto per sei anni il ruolo di Direttore dello studio di design di Sculpeo.  

Mentre assume la carica di CEO di Scultpeo, d’Orsetti cercherà di fornire una “soluzione di produzione agile e rapida” in previsione delle esigenze dei produttori in un momento in cui “la pressante necessità di delocalizzazione sta rimodellando il settore manifatturiero”. Durante il suo periodo come Direttore dello studio di design di Sculpteo, d’Orsetti ha lavorato con un team di designer industriali e ingegneri meccanici per supportare l’adozione da parte dei clienti della stampa 3D, nonché la consegna dei progetti e l’industrializzazione.  

“Anche quando le catene di distribuzione sono state rallentate o paralizzate in un contesto di crisi come la pandemia di Covid, la stampa 3D ha resistito alla continuità di varie linee di produzione. Lo sviluppo di nuovi materiali con proprietà meccaniche efficienti, in particolare da parte di BASF, stanno consentendo di indirizzare nuove applicazioni industriali”, ha commentato d’Orsetti. “La libertà di progettazione permette di esplorare soluzioni tecniche innovative, come ad esempio le strutture a traliccio. Il settore è attualmente in rapido sviluppo e le applicazioni si stanno moltiplicando in settori come l’automotive, lo spazio, l’architettura e la salute. Per un designer, è emozionante vedere come queste tecnologie permettano di ripensare non solo le forme e l’approccio progettuale per le parti, ma anche di rivisitare gli scenari di produzione e fornitura”. 


Da quando è stata acquisita da BASF, l’azienda ha notevolmente ampliato la propria flotta di sistemi di stampa 3D, con particolare attenzione alle tecnologie in polvere e fotopolimeri. Con 12 sistemi HP, Sculpteo possiede la più grande flotta di macchine Multi Jet Fusion in Francia ed è entrata a far parte del Digital Manufacturing Network di HP. Ha inoltre adottato nuove soluzioni di post-elaborazione e ha collaborato con BASF per introdurre una linea di polveri a base biologica , nonché materiali destinati al settore automobilistico .  

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi