Arash Motor Company  con MakerBot per produrre la sua hypercar elettrica

Arash Motor Company si affida alla tecnologia di stampa 3D MakerBot nei progetti di hypercar elettriche per la sua hypercar elettrica.
 
Il produttore di supercar Arash Motor Company sta utilizzando la tecnologia di stampa 3D MakerBot per produrre una gamma di parti nel suo progetto di hypercar elettrico di prossima generazione.

La società ha le stampanti 3D METHOD X, Replicator 2 e Replicator Z18 presso il suo impianto di produzione, che vengono sfruttate durante i suoi progetti di auto sportive leggere e ad alta potenza.

Per il suo ultimo progetto, Arash Motor Company ha utilizzato tutte e tre le piattaforme di stampa 3D MakerBot per affrontare una vasta gamma di applicazioni con flessibilità e velocità. Il Replicator 2 è stato utilizzato per produrre un modello in scala reale, mentre il telaio complesso e la struttura aerodinamica sono stati progettati con il Replicator Z18. Ciò includeva nuove tecniche come il design delle sospensioni e delle ali, i controlli delle sospensioni dei bracci trasversali, i montaggi del blocco centrale e del mozzo e modelli in scala per mostrare le parti strutturali. Il METODO X è stato utilizzato per produrre parti in forma reale, che sono state utilizzate per prove di stress, staffe, ingranaggi e altri componenti dell’auto. 
In precedenza, Arash Motor Company avrebbe esternalizzato la produzione di tali parti, facendole lavorare localmente o all’estero. Ma portando la stampa 3D internamente, l’azienda è riuscita a ridurre i costi e i tempi di consegna, risparmiando anche peso stampando parti in fibra di carbonio di nylon sul METHOD X piuttosto che fabbricandole in alluminio. L’azienda utilizza il materiale in fibra di carbonio Nylon 12 di MakerBot per le parti strutturali e “tutto ciò che viene messo in tensione”, con altri materiali MakerBot METHOD da sperimentare man mano che i suoi progetti continuano.

“Stiamo usando un sacco di staffe, punti di digiuno e punti di fissaggio intorno all’auto in una fibra di carbonio di nylon stampata in 3D”, ha commentato il fondatore e capo progettista di Arash Motor Company Arash Farboud. “Stiamo anche utilizzando molte strutture interne in ABS e nylon fibra di carbonio perché è più veloce e più facile da realizzare. Stiamo cercando di ottenere più del 95% dell’auto in un materiale composito per essere ancora più alto, e stiamo anche cercando di ridurre la complessità della produzione alla stampa 3D. Ci stiamo concentrando solo sulle parti che contano davvero nella produzione di compositi: telaio, pannelli della carrozzeria, alcune strutture interne. Stiamo dequalificando molti dei processi in alcuni modi e migliorando le competenze in altri modi per la complessità e l’accuratezza”.

Arash Motor Company afferma che le sue macchine METHOD X e Z18 vengono attualmente utilizzate senza sosta presso la sua struttura come parte di un’operazione di stampa 3D 24 ore su 24, 7 giorni su 7. L’azienda utilizza MakerBot CloudPrint per suddividere, visualizzare in anteprima, mettere in coda e monitorare le sue stampe e prevede di continuare a utilizzare METHOD X per creare più parti di produzione in futuro.

Be the first to comment on "Arash Motor Company  con MakerBot per produrre la sua hypercar elettrica"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi