Aurora Labs per dimostrare la sua tecnologia di stampa 3D in metallo agli standard aerospaziali
  
Aurora Labs ha annunciato che sta intraprendendo una campagna dimostrativa di stampa che vedrà il suo sistema di stampa 3D in metallo di sviluppo funzionare per 1.000 ore in meno di tre mesi.

La campagna è progettata per dimostrare che la macchina, l’architettura e i sottosistemi di A3D sono in grado di soddisfare i requisiti per la bozza delle specifiche internazionali di stampa aerospaziale SAE AMS7039 e AMS7032. In caso di successo, Aurora Labs suggerisce che sarà la prima azienda di apparecchiature per la produzione additiva ad approvare la sua tecnologia di stampa 3D in metallo secondo questi standard con una potenza laser di 1500 W.

Aurora Labs sottoporrà la sua stampante prototipo Beta a un progetto in quattro fasi che comprende una serie di 24 build. Le parti, che saranno tutte stampate in acciaio inossidabile 316L, saranno sottoposte a vari test radiografici, metallurgici, meccanici e chimici che aiuteranno a valutarne le proprietà di densità, trazione e fatica. In totale, Aurora Labs prevede di produrre oltre 500 campioni di prova, oltre 100 manufatti di prova e 50 parti, utilizzando circa 350 kg di materiale calibrato. Per avere successo, i risultati devono essere ripetibili e coerenti in tutte e quattro le fasi.

“Non vediamo l’ora di completare la campagna dimostrativa e condividere i risultati con potenziali clienti, partner e la più ampia comunità AM”, ha commentato Peter Snowsill, CEO di A3D. “Un risultato positivo convaliderà la nostra capacità per un’ampia gamma di applicazioni industriali che Aurora sta perseguendo, non solo limitate al settore aerospaziale. Dimostrare metodicamente la tecnologia di A3D con un’attenta raccolta dei dati è una parte importante della nostra strategia di commercializzazione, aggiungendo una banca di informazioni che possono essere condivise con potenziali partner. I risultati aiuteranno anche a garantire i clienti di stampa a contratto mentre promuoviamo i servizi di stampa all’industria locale. Siamo fiduciosi di raggiungere il successo e non vediamo l’ora di presentare i risultati”.

Il progetto è stato approvato da The Barnes Global Advisors , che ha fornito analisi e consulenze rigorose ad Aurora Labs durante la fase di commercializzazione dell’azienda.

“Sono particolarmente entusiasta degli sforzi di Aurora Lab per dimostrare sia l’affidabilità che la capacità del loro sistema ad alta potenza”, ha offerto Kevin Slattery, consulente principale presso The Barnes Global Advisors. “Sono anche interessato a generare dati che mostreranno l’applicabilità delle due specifiche su cui ho lavorato con il team AMSAM-M a un livello di potenza e produttività molto più elevato rispetto a quelli disponibili per molti utenti 

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi