Blobee di HS HITECH

Utilizzare la produzione additiva per rompere i codici dell’architettura

Il servizio di stampa 3D HS HITECH utilizza la produzione additiva per costruire strutture modulari che includono elementi strutturali personalizzati chiamati Blobee. Utilizzando la tecnologia Multi Jet Fusion di HP, sono stati in grado di progettare i vari giunti di una sottostruttura in vetro, superando gli attuali limiti di forma e geometria del settore. Più in generale, è un processo che consente all’azienda coreana di produrre in serie in modo rapido ed efficiente. Inoltre si riducono notevolmente i tempi e i costi di consegna. Questo segna un’altra grande innovazione per la stampa 3D nel settore delle costruzioni .

Sono passati alcuni anni da quando il produttore statunitense HP è entrato nel mercato della produzione additiva, offrendo una tecnologia che combina polvere e legante. Ciò consente a designer e professionisti del settore di accelerare il proprio ciclo di produzione. In effetti, la tecnologia è nota per la sua velocità, la sua capacità di progettare parti con un volume abbastanza grande e di alta qualità. La tecnologia HP Multi Jet Fusion è ora utilizzata in molti settori, inclusi quello medico e automobilistico, ma anche l’edilizia. Anche se siamo più abituati a vedere attori di questo settore utilizzare la stampa 3D del cemento , la produzione additiva di polimeri può essere interessante per immaginare forme più complesse e supportare progetti architettonici originali.

È il caso di HS HITECH, che ha creato Blobee: una serie di strutture in vetro e guarnizioni modulari che permettono di collegare tra loro i diversi cristalli. La struttura può essere utilizzata come uno spazio di lavoro, un soggiorno o anche una stanza per riposare. Inoltre l’azienda ha sviluppato un laboratorio di stampa 3D per il settore edile che le permette di caratterizzare i processi produttivi per andare oltre nel processo di creazione. Nella maggior parte dei casi, gli attuali metodi di produzione non sono adatti per immaginare architetture, facciate e interni atipici, principalmente in termini di geometrie. Seung Gyu Yu, capo del laboratorio di stampa HS HITECH, spiega:“Se immaginiamo che ci siano triangoli con angoli diversi allo stesso vertice, le strutture che li supportano non sono sullo stesso piano o fase. Poi sono necessari diversi sforzi per unire questi pezzi e abbiamo basato il nostro intero sistema di giunzione su questi problemi di geometria ” .

Grazie alla tecnologia HP Multi Jet Fusion, questa sfida potrebbe essere superata molto più velocemente, riducendo i tempi di prototipazione e produzione finale. La manifattura additiva, infatti, permette di immaginare forme più complesse grazie a metodi di progettazione specifici. HS HITECH è riuscita a creare Blobee, un sistema di guarnizioni su misura che possono essere assemblate indipendentemente dalla forma. Il risultato finale è uno spazio multifunzionale completamente vetrato. L’azienda osserva che le macchine HP offrono sia una maggiore velocità di esecuzione sia la capacità di produrre parti personalizzate di grandi dimensioni.

L’azienda è ancora abbastanza discreta sull’arrivo di queste strutture atipiche nel mondo, ma vi terremo informati sull’andamento del progetto!

Be the first to comment on "Blobee di HS HITECH"

Leave a comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi