Boss Products, uno dei produttori di prodotti per l’edilizia a conduzione familiare di maggior successo e più antichi d’Australia, è passato dai suoi tradizionali processi di produzione al lancio della prima fabbrica di stampa 3D del paese per l’industria edile.

Boss Products Construction 3D Printing Factory si trova a Melbourne e produce prodotti per l’industria commerciale e residenziale. È uno dei maggiori fornitori di fioriere e muri di sostegno.

Secondo Michael Boss, CEO di Boss Products, la decisione di passare alla stampa 3D è stata presa circa due anni fa.

“Abbiamo visto che le sfide future sarebbero state difficili. Come uno dei principali produttori e fornitori di arredo urbano per parchi e aree pubbliche esterne, fioriere commerciali e muri di sostegno per uso residenziale e commerciale, abbiamo costantemente dovuto cercare modi per rendere più efficiente il processo produttivo, ma gli elementi più importanti come manodopera, elettricità e altri costi operativi hanno continuato a crescere. Dovevamo trovare un altro modo”, dice Boss.

“Abbiamo esaminato la stampa 3D e ci siamo resi conto che questa era la risposta. Abbiamo cercato nel mondo la tecnologia di stampa 3D più avanzata e affidabile per l’edilizia e finalmente l’abbiamo trovata qui a Melbourne; Luyten 3D è il campione del mondo nel suo campo. Le aziende di tutto il mondo stanno acquistando la tecnologia di stampa 3D di Luyten, trasformando le loro attività, i loro clienti e i loro settori.

Non potevamo credere quanto siamo stati fortunati a trovare le migliori stampanti 3D del mondo per la produzione e l’edilizia nella periferia della porta accanto. Abbiamo acquistato la loro stampante 3D Platypus X2 che hanno personalizzato per noi. È un dispositivo di grandi dimensioni con una capacità eccezionale, estremamente facile da usare e incredibilmente versatile.
Secondo Boss, il processo tradizionale di realizzazione di una fioriera o di un muro di sostegno richiede dalle quattro alle sei settimane per ordinare il materiale . Durante questo periodo, l’azienda costruisce la struttura di supporto per lo stampo, realizza lo stampo, versa la miscela di calcestruzzo nello stampo e attende che lo stampo si asciughi. Il processo di produzione effettivo richiede fino a 10 giorni in totale.

“Il processo tradizionale comporta notevoli risorse, manodopera e altri costi. Ci vuole anche molto tempo”, afferma Boss. “Con la nostra nuova stampante 3D Platypus X2, ora siamo in grado di stampare una fioriera in soli 20-30 minuti.

Abbiamo ridotto tempo, risorse e costi fino al 95%. Ora siamo letteralmente in grado di produrre a una velocità cento volte superiore a una frazione del costo.

Siamo in grado di offrire ai nostri clienti un numero illimitato di design e la flessibilità di modificare la forma, le dimensioni o le proprietà delle fioriere con la semplice pressione di un pulsante. Utilizzando la miscela di calcestruzzo sviluppata da Luyten, le nostre fioriere sono da sei a otto volte più resistenti del calcestruzzo tradizionale”.
Boss crede che la sua azienda sia ora pronta a crescere in modo esponenziale e ad affrontare altri problemi che interessano il settore manifatturiero australiano.

“Stiamo già pensando di costruire un nuovo stabilimento nelle vicinanze per aumentare l’area di produzione e aumentare la nostra capacità di stampa a oltre un milione di fioriere e altri prodotti all’anno”, continua Boss. “Abbiamo fatto le nostre ricerche e i nostri compiti sono stati ripagati. Il nostro investimento nella stampa 3D sta già dando i suoi frutti”.
Fondata a Melbourne, Victoria, Luyten 3D è il produttore tecnicamente più avanzato al mondo di stampanti 3D per l’edilizia e l’edilizia. Luyten è la prima azienda a costruire una casa stampata in 3D nell’emisfero australe. L’azienda ha anche collaborato con l’Università del New South Wales per promuovere la stampa di strutture e campi base sulla luna.

“Siamo assolutamente entusiasti di avere la nostra tecnologia implementata qui in Australia. In effetti, molte aziende stanno iniziando a rendersi conto degli impareggiabili vantaggi della stampa 3D”, ha affermato Ahmed Mahil, CEO di Luyten.

“Il nostro obiettivo è colmare il divario tecnologico nell’industria e nella produzione su larga scala introducendo solide tecnologie di automazione delle costruzioni come: B. Tecnologie di stampa 3D e additivi all’avanguardia.

Progettiamo e produciamo stampanti da costruzione tridimensionali su misura per l’edilizia domestica e commerciale. Nel caso delle case, queste possono essere stampate in due giorni e assemblate il terzo giorno. Gli elementi stampati possono essere movimentati e spostati in sole cinque ore dalla stampa. Questo è il bello della nostra speciale miscela di calcestruzzo: si fissa rapidamente e fornisce risultati che superano le prestazioni dei prodotti attualmente disponibili a un costo quattro volte superiore. Inoltre, i costi di costruzione sono inferiori del 70% rispetto ai metodi tradizionali”.
Sin dall’inizio, la missione di Luyten è stata quella di rendere la costruzione più facile e sostenibile in un’ampia gamma di settori, riducendo i tempi e i costi di costruzione, la quantità di rifiuti di costruzione generati e l’impatto delle attività di costruzione sull’ambiente.

La stampa 3D all’avanguardia e le tecnologie additive di Luyten sono diventate una storia di successo globale poiché le aziende di tutto il mondo si affrettano ad acquistare le stampanti.

“Luyten trasforma progetti di costruzione che tradizionalmente richiedono mesi o anni in progetti che vengono completati in pochi giorni. La rivoluzionaria tecnologia della stampa 3D concreta riduce del 60% i rifiuti di costruzione, il 70% dei tempi di produzione e l’80% dei costi di manodopera rispetto ai progetti di costruzione pratici”, ha spiegato Mahil.

“Inoltre, è stato dimostrato che la tecnologia aumenta l’efficienza in loco con un risparmio sui costi garantito del 60%, tempi di esecuzione da 300 a 500 volte più brevi e una riduzione complessiva dell’80% delle spese monetarie senza casseforme nelle costruzioni in calcestruzzo. Il mondo non ha mai visto tali opportunità.

Quando abbiamo fondato Luyten, eravamo consapevoli dell’impronta ambientale del settore edile e determinati a creare soluzioni edilizie che riducano le emissioni per le generazioni a venire. La nostra tecnologia senza eguali utilizza fino al 40% in meno di emissioni di carbonio grazie a miscele proprietarie che riducono l’uso di cemento e i sistemi robotici riducono l’impronta di carbonio del cantiere e della logistica dal 50 al 70%”.

da 3druck.com

Di Fantasy

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi